Spezzatino con carote e porri per la salute degli occhi

Delizia calda tutta da assaporare: lo spezzatino con carote e porri

Come preparare lo spezzatino con carote e porri comodamente a casa vostra? Niente di più facile! Oggi, infatti, vi guiderò nella preparazione di una ricetta semplice, davvero gustosa, ricca d’ingredienti sani che strizzano l’occhio al nostro organismo –  e soprattutto ai nostri occhi, in grado di soddisfare anche gli appetiti più insaziabili. In questi freddi mesi invernali, non c’è niente di meglio di un caldo secondo piatto per ritrovare la pace dei sensi anche a tavola. Adatto anche agli intolleranti al glutine, lo spezzatino con carote e porri è il piatto must da proporre a tutti i vostri ospiti, dagli adulti ai bambini.

 Occhio alla vista: un secondo piatto che fa bene alla salute

La ricetta dello spezzatino con carote e porri prevede l’impiego di un discreto numero di ingredienti. Tra questi, le carote e i porri. Mi soffermo proprio su questi due elementi per sottolinearne i benefici dal punto di vista nutrizionale e per le ricadute positive sulla salute del nostro organismo, in particolare per quella della nostra vista.

I porri contengono la luteina, sostanza di origine naturale, nota per le sue proprietà antiossidanti e protettive sulla vista. Questo carotenoide aiuta, infatti, a proteggere gli occhi dalla cataratta e dalla degenerazione maculare. Anche lo zolfo, minerale presente in quest’ortaggio autunnale-invernale, è efficace nel contrastare alcuni tipi di maculopatia.

Anche le carote, grazie alla presenza del betacarotene e della vitamina A, si prendono cura dei nostri occhi.

Il sedano, una verdura sottovaluta da portare più spesso in tavola!

Crudo o cotto, il sedano fa bene all’organismo, alla linea e, sì, anche al portafoglio. Lo dimostrano anche delle ricerche scientifiche che consigliano di assumerne quantità maggiori, anche quotidianamente. In aggiunta, anche il sedano contiene molte vitamine che possono giocare un ruolo fondamentale per la salute degli occhi, grazie alla Vitamina E ed alla presenza di antiossidanti. Non avete più scuse, d’ora in avanti, avrete molti motivi in più per mangiare questi cibi e per condividerli, in piatti sani e gustosi, con i vostri cari, partendo, perché no, dal mio spezzatino con carote e porri.

 Ed ecco la ricetta dello spezzatino con carote e porri

 Ingredienti per 4 persone:

  • 650 gr di spezzatino di vitello;
  • 3 porri;
  • 500 gr di carote;
  • 150 gr di sedano;
  • 2 bicchieri di passata di pomodoro;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • 1 bicchiere di brodo,
  • 1 cucchiaio di farina di riso
  • q.b. sale e pepe nero

Preparazione

Passate i cubetti di carne di vitello nella farina di riso.

Tagliate i tre porri mondati a rondelle piuttosto spesse, usando anche un pezzetto della parte verde, e metteteli ad appassire con l’olio extra vergine di oliva.

Unite quindi la carne di vitello e lasciatela colorire bene da tutti i lati, poi regolate di sale. Bagnate la carne di vitello con 4 dl di brodo e lasciatela cuocere a fiamma bassa per 30 minuti, unendo altro brodo quando necessario.

Nel frattempo, tagliate le carote e il sedano mondati a bastoncino, lessateli per 5 minuti,.

In seguito, uniteli alla carne aggiungendo la passata di pomodoro, un pizzico di sale e una presa di pepe.

Fate cuocere il tutto per altri 15 minuti, bagnando ancora con poco brodo.

Servite spolverizzando con altro pepe nero.

Buon appetito!

 

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *