La particolare zuppa di fave e spinaci

Tempo di preparazione:

Una salutare zuppa di fave e spinaci è perfetta per ogni occasione!

Vi siete mai chiesti quanto siano benefici e salutari le fave e gli spinaci? E sapete che possono essere consumati senza doversi preoccupare dell’aumento di peso? Questi alimenti si presentano come una fonte di proteine, fibre solubili e molte vitamine che li rendono una prelibatezza naturale, da cucinare da soli oppure insieme in tante ricette sane e gustose proprio come nel caso della zuppa di fave e spinaci.

Questa pietanza priva di glutine e lattosio si rivela un perfetto piatto primaverile che si può gustare, ingredienti permettendo, anche tutto l’anno: saporito e appetitoso, vi conquisterà diventando una delle vostre ricette preferite… Ve lo posso assicurare! Seguendo la lista degli ingredienti e le modalità di preparazione che vi proporrò fra poco, potrete gustare questa zuppa di fave e spinaci dando al vostro corpo tutti gli elementi nutritivi e le vitamine di cui ha bisogno…

Conoscete le fave e gli spinaci? Certo che sì!

Le fave sono molto apprezzate e versatili, sono ricche di fibre e aiutano a mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo e di zucchero nel sangue, proteggendo il cuore. Sono un ottimo alleato nella perdita di peso e altamente consigliate come integratori naturali, in quanto cariche di vitamine, tra cui la tiamina detta anche B1, e minerali come magnesio, ferro, potassio, rame, fosforo e manganese: tanti nutrienti che rendono la zuppa di fave e spinaci a dir poco sostanziosa da un punto di vista nutrizionale.

Tutti questi preziosi elementi si occuperanno di ottimizzare il vostro metabolismo, di stimolare il flusso sanguigno, di proteggere le ossa e di contribuire al normale funzionamento del sistema nervoso centrale. Parlando della zuppa di fave e spinaci, è utile sapere inoltre che questi ultimi si presentano come un gustoso ortaggio a foglia verde, economico e facile da reperire, che si può consumare regolarmente e senza controindicazioni. Quali sono le loro proprietà?

zuppa di fave e spinaci

Le altre caratteristiche della zuppa di fave e spinaci: da non sottovalutare!

Proprio come le fave, gli spinaci propongono qualità e nutrienti importanti e sono d’aiuto per la cura della pelle, per promuovere la salute degli occhi, per regolare la pressione arteriosa e per favorire la prevenzione della degenerazione maculare senile e dell’emofilia. Concorrono alla mineralizzazione ossea ed esercitano benefici antitumorali che rendono la zuppa di fave e spinaci ancor più salutare. In più, supportano lo sviluppo e la crescita dei bambini e sono quindi consigliati persino nella dieta dei più piccoli.

Seguendo le indicazioni per preparare questo piatto sano, gustoso e nutriente, in pochi e semplici passaggi sarete in grado di portare in tavola una perfetta zuppa di fave e spinaci, ideale per un pranzo in famiglia o per sorprendere gli amici, anche quelli più esigenti, durante una delle vostre cene in compagnia. Non vi resta che provarla!

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di fave sgusciate fresche
  • 1 cipolla
  • 350 gr di patate
  • 1 foglia di alloro
  • 1 grattatina di noce moscata
  • 2/3 cubetti di spinaci surgelati
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

Preparazione

Lavate e mondate gli spinaci e lessateli velocemente. Scolate, strizzate per bene e tritate a coltello.

Sgusciate le fave. Pelate e affettate la cipolla. Pelate le patate e riducete a dadini

Portate a ebollizione 950 ml di acqua, unite quindi le fave,  la cipolla, gli spinaci, le patate. Aggiungete una grattatina di noce moscata, l’aglio sbucciato e l’alloro. Cuocete per circa 40 minuti.

Eliminate l’aglio e l’alloro, frullate metà della zuppa e rimettetela sul fuoco insieme all’altra parte non frullata. Regolate di sale, portate a ebollizione e servite in tavola.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *