Una carica in più a colazione con la papaya essiccata

A colazione o come snack

Essiccazione che passione! Se ci seguite, avrete già avuto modo di appurare che abbiamo una discreta propensione per gli alimenti essiccati. Come farne a meno d’altro canto? Riducendo frutta e verdura in pratiche chips o in versatili polveri, possiamo liberare davvero la fantasia e divertirci con usi inconsueti. In particolare la papaya essiccata è una delizia super golosa, profumata e nutriente che ci accompagna fin dall’inizio della giornata.

Potrete gustare queste fettine di papaya a colazione, assieme ai corn flakes, con il muesli o nello yogurt. Al tempo stesso, queste stesse fettine, oltre che in accompagnamento con altro, possono essere apprezzate in purezza, semplicemente sgranocchiate come spezza-appetito. A merenda, in ufficio, a casa, mentre vediamo un film o semplicemente quando ci va, la papaya essiccata è sempre lì al nostro fianco. 

La papaya essiccata come spezza-appetito

Uno degli usi più frequenti di questa papaya essiccata è proprio come spezza-appetito. Quando abbiamo un attacco di fame, ma non vogliamo abbandonarci alle tentazioni più caloriche, la papaya soddisfa efficacemente questa esigenza. Uno sfizio senza sensi di colpa, perché mangiando frutta essiccata facciamo solo del bene al nostro organismo. Tutti gli elementi nutritivi vengono, infatti, conservati anche dopo l’essiccazione e questo frutto, come vedremo, ne contiene davvero moltissimi.

Un altro apprezzabile e possibile utilizzo della papaya essiccata è l’infuso. I pezzetti di papaya, infatti, possono essere utilizzati per arricchire tisane, infusi e , con un risultato in termini di profumi, sapori e proprietà nutritive davvero sorprendente! Un tè classico può essere reso speciale ed esotico con l’aggiunta dei pezzetti di papaya. Questa papaya essiccata sarà un vero tocco di classe per il vostro english breakfast!

papaya essiccata

Le proprietà della papaya sempre con noi

La papaya è detta anche frutto della vitalità proprio a seguito dei numerosi effetti benefici che ha sul nostro organismo. La sua azione è principalmente tonica, energetica e rivitalizzante. Sono note, inoltre, proprietà antiossidanti ed elevate quantità di vitamine A e C.

Carotenoidi e flavonoidi contenuti riccamente nelle papaye, sono potenti antiossidanti che garantiscono lunga vita e salute al nostro organismo, combattendo l’effetto dei radicali liberi che sono la causa dell’invecchiamento cellulare e di numerose patologie. Il licopene, anch’esso contenuto nella papaya, riesce a contrastare l’insorgenza di numerose patologie cronico-degenerative. Insomma la papaya non è un semplice frutto, bensì un vero e proprio paladino in difesa della nostra salute! 

Ed ecco la ricetta della papaya essiccata:

Ingredienti (per due vasetti di papaya essiccata):

  • 1 papaya matura

Preparazione:

Scegliete una papaya piuttosto matura. Lavatela e tamponatela accuratamente per rimuovere i liquidi in accesso. Tagliate la papaya a metà, gettando i semini. Con un coltello piuttosto affilato, o una mandolina, riducete il frutto in sottili fettine. Ricoprire il vassoio dell’essiccatore con della carta da forno e disponete ordinatamente le fettine di papaya, evitando sovrapposizioni. Avviate l’essiccatore, impostando il programma specifico per la frutta, seguendo quanto indicato nelle istruzioni del dispositivo. Quando le fettine saranno completamente essiccate e rese croccanti, disponetele su di un piatto e lasciatele asciugare ulteriormente all’aria per circa 4-5 ore. Dopo questi procedimenti d’essiccazione, la papaya è pronta per essere conservata a lungo. L’ideale è introdurre le fettine di papaya in un paio di barattoli ermetici in vetro, da conservare in un luogo asciutto e fresco (come la dispensa di casa).

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *