Polvere di cipolla: dona gusto a tutte le preparazioni

polvere di cipolla

Riscopriamo il gusto dei sapori antichi con la polvere di cipolla

La polvere di cipolla è uno degli ingredienti in assoluto più “storici” e datati che la nostra cucina conosca. Magnifico disintossicante per il nostro organismo, la cipolla è da sempre paladina delle donne che in cucina intendono, oltre che aver cura del gusto e del sapore, realizzare dei piatti sani, che facciano bene.

Le proprietà terapeutiche della cipolla sono note sin dalla notte dei tempi: le nostre nonne riuscivano con una sorprendente facilità ad inserirla un po’ ovunque. Memorabili le insalate estive composte da pomodoro e cipolla, due ingredienti di una semplicità unica, che, però, davano magicamente vita ad un piatto dal gusto eccezionale.

Polvere di cipolla: l’ingrediente sano dal gusto pungente

Chi non abbia mai avuto timore di consumare una golosa pizza alla cipolla con gli amici o il partner, per via del cattivo odore temuto, alzi la mano. Ebbene, una soluzione a dir poco comoda e pratica per scongiurare questo problema è rappresentata dalla polvere di cipolla, ottenuta dalla cipolla essiccata, quindi ormai priva di odori troppo forti.

La polvere di cipolla è ricavata appunto da questo dono della natura dalle straordinarie ed impareggiabili proprietà: ottima per accompagnare qualsiasi pietanza, che si tratti di bruschette, primi, contorni e secondi, pizza e pan brioches, essa racchiude tutte le proprietà della cipolla in forma pratica ed inodore.

La cipolla cela al suo interno il flavonoide “quercetina”: è proprio questo elemento a conferire ad essa proprietà antitumorali, in particolare a beneficio di colon, stomaco e prostata. La cipolla, inoltre, vanta una grandissima quantità di fibre, che ne fanno un tenace alleato per la rigenerazione della flora intestinale.

Modalità di impiego della polvere di cipolla

Questa straordinaria polvere dalle mille proprietà e dai mille benefici, come anticipato, è ideale per arricchire ogni tipo di pietanza. Non esiste piatto del quale non si possa rendere ideale l’abbinamento. Ogni pietanza, per via di questa aggiunta, guadagna sapore, gusto e finisce con il ricevere un bagaglio di nutrienti di grande valore.

La polvere di cipolla ben si abbina anche con il pane. D’altronde, chi non ricorda il piatto dei poveri, pane e cipolla, che oggi, alla luce delle recenti scoperte in campo alimentare e nutrizionale, si rivela tutt’altro che tale, anzi. Davvero oggi mangiare pane e cipolla, dal punto di vista della tutela e l’attenzione per la nostra salute, può essere considerato un privilegio.

Ingredienti

  • 2 cipolle rosse

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 120 gradi.  Sbucciate la cipolla e con l’aiuto di una mandolina affettatela sottilmente.
Stendete le fette su di una teglia ricoperta di carta forno e infornate per circa 2 ore abbondanti.

Fate raffreddare prima di procedere a sbriciolare con le mani. Si conserva bene in barattoli puliti e sterilizzati con tappo ermetico per un paio di mesi in luogo asciutto.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


22-03-2016
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti