Pasqua: un’occasione per stare insieme… con gusto!

Tempo di preparazione:

Una festa come la Pasqua è fatta di amore e bontà

Proprio come le altre principali festività e come le tante occasioni speciali che ci portano a riunirci con la nostra famiglia, la Pasqua si presenta come un momento particolare dell’anno, in cui possiamo organizzare cene e pranzi in compagnia delle persone che amiamo. Adoro tutto questo, motivo per cui ogni volta propongo ricette nuove, che ci aiutano a festeggiare con un menu fatto di amore e bontà. Ma quanto conoscete questa festa cristiana?

Ogni tanto – lo sapete bene! – mi piace mettermi a fare delle ricerche più approfondite, in modo da dare ancor più valore ai miei piatti e da prepararli con un ulteriore entusiasmo. Perciò, oggi parliamo della Pasqua…  Si tratta di una festività molto importante per i cristiani. L’etimologia del nome ci porta alla parola “passaggio”, proprio perché cade ogni anno in un giorno diverso, seguendo il plenilunio di primavera. Tuttavia, la sua origine è collegata inoltre al mondo dell’ebraismo e alla “festa di Pesach”, che prevedeva la celebrazione del passaggio di Israele attraverso il Mar Rosso e della conseguente libertà dalla schiavitù d’Egitto.

Tanto valore, ma anche tante delizie da portare in tavola

La Pasqua ha la sua storia e i suoi significati, ma anche le sue tradizioni… e questo lo sappiamo bene! Una di queste consiste nel consumo di un buon piatto a base di agnello. Quest’ultimo, chiaramente, è un simbolo e ricorda appunto la promessa fatta da Dio al popolo di Israele: disse che la liberazione dalla schiavitù sarebbe avvenuta nella notte e che dovevano marcare le porte di casa con il sangue di agnello. In questo modo, Dio avrebbe capito chi doveva essere punito e chi no. In pratica, l’agnello viene visto come un sinonimo di salvezza.

Ricette di cucina per Pasqua e Pasquetta

Per quanto riguarda la decorazione delle uova, invece, si tratta di una tradizione che richiama le abitudini dei primi cristiani: le dipingevano di colore rosso, in ricordo del sangue di Gesù Cristo. Ad oggi, le prepariamo e le assaporiamo, senza dimenticare di portare in tavola persino le uova di cioccolata… che sicuramente sono molto più apprezzate dai bambini! Insomma, la Pasqua è questo, ma anche molto altro. Quest’anno voglio valorizzarla con diversi piatti, per intolleranti e non, adatti sia ai bambini che agli adulti. Volete sapere a cosa ho pensato?

Un menu di Pasqua alla portata di tutti e per tutti

Voi cosa preparereste per celebrare una festività così particolare? Io ho pensato a un timballo di grano saraceno con zenzero, carne secca e dadi di zucca; a una gustosa crema cotta al parmigiano con insalata di sedano e noci; a un croccante di seppie e asparagi con spuma di robiola al pepe di Timut; all’agnello scalzato in crosta di noci con patate; all’uovo poché su crema di piselli all’anice stellato e a un goloso tortino di colomba con spuma di mascarpone e lamponi. In questo modo, la Pasqua sarà ancora più buona, non credete?

Tra l’altro, per far sorridere anche i bambini, ho pensato che un menu speciale e preparato appositamente per loro si sarebbe rivelato un’ottima idea… In fondo, non capita mica tutte le domeniche! Quindi, per loro ho pensato alle mezze lune di pasta fillo con fonduta al prosciutto, a un fagottino di crespelle alle verdure con datterini al timo selvatico, e a un buon piatto di spätzle soffiati con gamberetti e crema di champignons, seguito dagli spiedini di agnello e patate in tempura croccante, dalla spirale di trota salmonata e dal tortino di colomba con mousse al fondente, canditi all’arancio e crema alle nocciole… Non vedo l’ora di mettermi all’opera per celebrare la Pasqua 2019! E voi, cosa preparerete?

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Nota per l’intolleranza al nichel

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *