Maccheroncini con ventricina e formaggio cremoso.

maccheroncini con ventricina e formaggio cremoso.
Commenti: 0 - Stampa

Un piatto diverso maccheroncini con ventricina e formaggio cremoso!

Gli amanti della pasta e dei sapori coinvolgenti non potranno di certo fare a meno di apprezzare un buon primo piatto di maccheroncini con ventricina e formaggio cremoso. Questa ricetta è infatti caratterizzata dalla presenza di due ingredienti molto speciali. Chiaramente, sto parlando del formaggio e della ventricina. Conoscete quest’ultima? Sapete cos’è e che sapore ha? E avete idea di quale potrebbe essere il formaggio che userete per la preparazione di questa pietanza?

È ovvio che si tratta di domande alle quali è necessario rispondere prima di passare alla preparazione della ricetta dei maccheroncini con ventricina e formaggio cremoso.  Siete d’accordo? Penso proprio di sì! Quindi, inizieremo parlando del latticino protagonista di questo primo (vi darò qualche suggerimento basato sulla mia esperienza personale) e poi passeremo alla ventricina, continuando con la lista degli ingredienti e le modalità di preparazione. Perciò… diamoci da fare!

La scelta degli ingredienti: partiamo dal formaggio cremoso

Il formaggio cremoso è uno degli ingredienti più importanti di questa ricetta… è chiaro! Pertanto, vi suggerisco di cercare un prodotto di elevata qualità, che abbia la consistenza giusta e che sia stato preparato con il latte fresco e pensando al benessere del nostro organismo nonché alla nostra soddisfazione culinaria. Per esperienza, so che esiste un marchio che può rispondere a questi requisiti e permetterci di preparare degli ottimi maccheroncini con ventricina e formaggio cremoso: si tratta di Exquisa.

maccheroncini con ventricina e formaggio cremoso.

Quest’ultimo è un marchio leader nel campo della produzione degli spalmabili e usa sempre latte fresco, proveniente da filiere NO OGM, e tanto amore! I formaggi del brand sono senza glutine e privi di conservanti. Tra l’altro, per preparare i maccheroncini con ventricina e formaggio cremoso, potrete scegliere tra le versioni light, senza lattosio, alle erbe e con meno grassi (FitLine). Insomma, avrete l’imbarazzo della scelta e potrete portare in tavola un piatto sicuro per coloro che sono intolleranti al lattosio.

Chi soffre di intolleranza al lattosio sa quando può essere difficile gustare i derivati del latte o trovare ricette che non prevedano l’uso di questi ingredienti. Nonostante ciò, sono sempre più gli alimenti sostitutivi presenti sul mercato. Latticini, formaggi, salse e tanti altri prodotti che contengono derivati del latte, infatti, possono essere reperiti nella versione senza lattosio.

Exquisa, infatti, prevede almeno un prodotto, per ogni linea, senza la presenza di lattosio. Fiocchi di latte o formaggi freschi cremosi sono solo alcune delle possibilità proposte dalla marca. I prodotti di Exquisa sono un’opportunità in più per tutte quelle persone che non vogliono rinunciare a mangiare in maniera sana e senza rischi!

E che dire della ventricina?

L’altro protagonista dei maccheroncini con ventricina

La ventricina non è altro che un salume tipico delle zone al confine tra Abruzzo e Molise. Nell’antichità, il ventre del maiale veniva usato per l’insaccatura del prodotto e questo è il motivo per cui ha acquisito questo nome particolare. È utile sapere che per la preparazione dei maccheroncini con ventricina e formaggio cremoso userete uno dei salumi più costosi in Italia. Perché è più costoso? Perché viene preparato con un buon 80% di tagli nobili di suino, ovvero con parti di carne magra.

Tuttavia, per portare in tavola questa pietanza, vi servirà la crema di questo salume, che si rivelerà l’ideale per la realizzazione di un condimento senza eguali! Questo ingrediente darà al nostro piatto di maccheroncini con ventricina e formaggio cremoso un sapore sfizioso, speziato e unico! Perciò, se pensate che questi alimenti siano ottimi per il vostro personale menu, non esitate a preparare questo primo di pasta: la soddisfazione salirà alle stelle fin dal primo sguardo… Figuriamoci come vi sentirete dopo la prima forchettata!!

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr. di maccheroncini consentiti
  • 4 cucchiai di crema di ventricina
  • 100 gr. di Formaggio Fresco Cremoso Light  Exquisa
  • un mazzetto di origano fresco
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

Preparazione

Per preparare i maccheroncini con la ventricina iniziate affettando la ventricina prima a fette e poi tagliata a cubetti. A me piace molto anche tritata molto fine.

Lessate la pasta in abbondante acqua bollente salata.

Versate la ventricina in una padella antiaderente con l’olio e fate rosolare per un paio di minuti. Aggiungete il formaggio cremoso e, diluendolo con un po’ d’acqua di cottura della pasta e fate sciogliere fino a ottenere un intingolo cremoso e abbastanza fluido (ma non liquido!).

Scolate al dente e versate nella padella con il sugo alla ventricina. Saltate i maccheroncini per un paio di minuti. Se diventano troppo asciutti, aggiungeteci un altro po’ di acqua di cottura della pasta tenuta da parte. Guarnite con origano fresco.

Servite subito e non posso che dirvi buon appetito! Un piatto da leccarsi i baffi.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pasta di lenticchie con formaggio vegano

Pasta di lenticchie con Ceciotta, un primo unico

Pasta di lenticchie con Ceciotta, una delicata combinazione di sapori La pasta di lenticchie con Ceciotta e funghi è una buona idea per un primo fuori dall’ordinario, sia per gli alimenti in...

pasta con pesto di portulaca

Pasta con pesto di portulaca, un piatto rustico...

Pasta con pesto di portulaca, il segreto sta nel condimento Sono molto affezionata alla ricetta della pasta con pesto di portulaca e l'ho voluta realizzare in occasione della rubrica "Erbe e fiori...

Zuppa con finferli e patate

Zuppa di finferli e patate, abbinamento interessante

Zuppa di finferli e patate, un primo genuino e leggero. La zuppa di finferli e patate è un primo squisito, che riconcilia con quanto di più genuino possa offrire la natura. In effetti è un...

Girelle di pane carasau con prosciutto

Girelle di pane carasau con prosciutto, antipasto unico

Girelle di pane carasau, un antipasto che sa di Sardegna Le girelle di pane carasau con prosciutto e scamorza sono in grado di stupire gli ospiti. Infatti, non si limitano a proporre un impatto...

Ossobuco alla milanese

Ossobuco alla milanese, tre varianti classiche

L’ossobuco alla milanese e i suoi accompagnamenti L’ossobuco alla milanese è un classico della cucina lombarda. E’ conosciuto in tutta Italia e anche all’estero, a testimonianza...

Risotto al pino mugo

Risotto al pino mugo, un primo dal sapore...

Risotto al pino mugo, non un semplice risotto Il risotto al pino mugo è un risotto diverso dal solito. I motivi sono diversi e non si limitano a una lista di ingredienti “particolare”. Per...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


17-02-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti