bg header
logo_print

Virtù Teramane : protagoniste al Borgo Spoltino

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

le virtù
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Borgo Spoltino, quando la bontà incontra la cucina tradizionale

Lo scorso primo maggio è stata una giornata all’insegna della tradizione al ristorante Borgo Spoltino, situato a Mosciano S. Angelo (TE). “Le Virtù” è stato il nome dell’evento fatto di bontà e piatti tipici, incorniciato in una location dagli interni rustici quanto eleganti, che per l’appunto ha permesso di portare in tavola la tradizione gastronomica abruzzese e le Virtù Teramane, come tappa di un tour dal notevole valore, sia dal lato culinario che da un punto di vista culturale.

L’intento è da sempre quello di promuovere e preservare la tradizione e le esperienze organolettiche che fanno la differenza in ogni sala da pranzo, e il ristorante nato principalmente grazie allo Chef Gabriele Marrangoni ha saputo trasmettere perfettamente ogni nota di sapore caratteristica delle Virtù Teramane. Tanti piatti diversi in un evento incredibile! La tradizione continua grazie ai figli Alessio e Davide, alla mamma Graziella e alla socia Laura Del Vinaccio che mantengono ben salda ogni attività e progetto.

Ricetta originale delle Virtù Teramane dello chef Gabriele Marrangoni

Preparazione Virtù Teramane

Il giorno precedente mettere a bagno i legumi secchi separatamente, le cotenne in acqua calda con un osso di prosciutto a pezzi e mondare le verdure.

Preparare una sfoglia gialla (con uova), una verde (con spinaci), tagliarle in forme romboidali e a tagliolini.

Cuocere separatamente tutti gli ingredienti verdi dopo aver frammentato finemente le verdure in foglia.

Soffriggere cipollotto, aglio, porro, sedano e carote, aggiungere poi le verdure cotte in precedenza. Quindi in successione i legumi e i cereali, le parti di carne sminuzzate, la pasta tenuta al dente, le erbe aromatiche, terminando con abbondante finocchietto e aneto.

Utilizzare i due tipi di brodo in medesima quantità per mantenere la giusta consistenza del composto, né troppo asciutto, né eccessivamente liquido.

Ingredienti Virtù Teramane

  • Ingredienti
  • Verdure ed erbe
  • Cipollotto fresco
  • aglio fresco
  • porro
  • sedano
  • carote
  • cicoria selvatica
  • cicoria da taglio
  • spinaci
  • borragine
  • ‘scrippigni’
  • bieta
  • indivia
  • finocchi
  • asparagi
  • carciofi
  • aneto
  • finocchietto
  • Legumi
  • Piselli
  • fave
  • cannellini
  • borlotti
  • fagioli tondini
  • ceci
  • lenticchie
  • Cereali
  • Farro
  • orzo
  • Pasta
  • Maltagliati di pasta fatta in casa gialla e verde
  • Ingredienti di origine animale
  • Prosciutto a cubetti
  • cotenne di maiale
  • piedi di maiale
  • pallottine di manzo e maiale
  • Aromi
  • Salvia
  • timo
  • maggiorana
  • noce moscata
  • chiodi di garofano
  • Brodo vegetale
  • brodo di maiale

Un pranzo molto speciale…

L’appuntamento alle 12.30, in una giornata di festa, è sempre apprezzato… soprattutto se si inizia con un lieto aperitivo di benvenuto, accompagnato da una delicata e saporita crema di fave con guanciale croccante. In seguito, le Virtù del Borgo Spoltino non hanno esitato a conquistare gli ospiti, con un buon piatto di prosciutto della Val Vibrata, filetto di maiale affumicato, Giuncatina con composta di pere cotogne, pecorino locale, insalata di farro e verdure, e crostino con Ventricina Teramana.

Le Virtù Teramane sono state servite in porzioni abbondanti e in versione rigorosamente tradizionale, per poi passare al Reale di vitellone al forno con salsa alle verdure e patate al “Coppo” e misticanza di stagione, per poi passare al dessert: Pizzadolce Teramana e fragole al miele, due ricette a dir poco strepitose! Al Borgo Spoltino non sono mancati neanche degli sfiziosi menu per bambini e le Virtù senza glutine e vegetariane, ideali per accontentare tutti!

La cantina de Le Virtù Teramane al Borgo Spoltino

Proprio come vuole la tradizione, ogni piatto va servito con al fianco una bevanda che ne esalti il sapore. Per questo motivi, al Borgo Spoltino la selezione è stata sopraffina. la scelta dei vini e la maestria nel condurre la sala è del Maitre e Sommelier Gabriele Ruffini. La cantina de Le Virtù ha proposto un Cococciola Brut della “Cantina Frentana”, un Cerasuolo da uve di Montepulciano d’Abruzzo Alarius “Cioti”, un Montepulciano d’Abruzzo Peladi “La Quercia” e un Moscato di Sicilia Martorana “Miceli”, oltre a liquori, bevande varie e un ottimo caffè per concludere il pranzo.

Insomma, al Borgo Spoltino non è mancato proprio nulla e le Virtù Teramane sono state preparate, servite e accompagnate come si deve, proponendo un’esperienza unica sotto ogni punto di vista per ospiti di ogni età, persino per vegetariani e celiaci! Le Virtù Teramane sono da sempre un’eccellenza gastronomica della cucina di Teramo e una preparazione tipica del primo maggio, che per molti si presenta come un importante rito conviviale… Tuttavia, sarebbero da assaporare molto più spesso!

Prima delle Virtù teramane ci sono i crostini con la ventricina

Sì, abbiamo a che fare con un antipasto versatile e facile da preparare: quello dei crostini con la ventricina. Potrà diventare un invito alla bontà per tutti i presenti a una cena o a una festa, ma anche tramutarsi in uno snack pomeridiano o in un pasto veloce tra una commissione e l’altra, e durante le pause dal lavoro. In più, avrete a disposizione una soluzione golosa per tutte quelle volte che organizzerete un picnic in compagnia e non saprete cosa preparare! Quante idee per un solo crostino… Non è vero?

In realtà, quando un piatto (o una così semplice combinazione di alimenti) è versatile, sono più che contenta, proprio perché vi sto consigliando un alimento o una pietanza che potrà conquistarvi e accompagnarvi in diverse occasioni. In questo caso, parlando dei crostini con la ventricina, mi riferisco a un prodotto molto particolare, la Ventricina di Enrico, proposta dalla Società Agricola Fracassa. L’avete mai assaporata? Certamente, l’abbinamento con il crostino si rivela il modo migliore per apprezzare tutta la sua bontà. La proverete?

crostini con la ventricina

Un crema piena di gusto…

Parlando dei crostini con la Ventricina di Enrico, è utile sapere che la Società Agricola Fracassa opera nel mondo del settore alimentare portando sul mercato dei fantastici salumi artigianali. Questi vengono preparati seguendo la tradizione e usando i migliori tagli di carne, nonché una carne di qualità. Infatti, l’attività è basata su un allevamento proprio, che consente al gruppo di artigiani di trasformare ogni dettaglio… in bontà!

Perciò, quando vi troverete ad assaporare i crostini con la ventricina, assaporerete un prodotto sicuro, controllato e, allo stesso tempo, delizioso. Nello specifico, dovreste sapere che la ventricina è un salume tipico delle zone che si trovano al confine tra Abruzzo e Molise, e il suo nome deriva proprio dalla parola “ventre”, in quanto in passato si usava proprio il ventre del maiale per realizzare l’insaccatura di questo prodotto.  Si tratta di uno dei salumi più costosi in Italia, in quanto è preparato con tagli di carne suina magra per circa l’80%.

Ma i crostini con la Ventricina di Enrico… sono un’altra cosa!

Questo insaccato preparato in gran parte con tagli nobili non viene affumicato, ma viene sottoposto a lunga stagionatura, che esalta il sapore delle spezie utilizzate durante la lavorazione, donando un tocco di gusto in più alla carne suina. Generalmente, si tratta di un prodotto privo di additivi e… molto amato! Quando vi parlo dei crostini con la Ventricina di Enrico vi parlo però di qualcosa di differente e di un alimento ancor più sfizioso. Infatti, forse vi sarete chiesti come faccio a mettere un salume sul crostino… Cadrà, non è così?

La Ventricina di Enrico è una crema speciale, preparata con lardo e carne di suino, sale dolce di Cervia ed erbe aromatiche. Perciò, si tratta di un prodotto perfetto per la semplice preparazione che vi consiglio oggi. Tra l’altro, ci tengo a sottolineare che si tratta di un alimento privo di glutine, lattosio e glutammato. In pratica, è digeribile e sicuro per chi è intollerante a queste sostanze. Insomma, i motivi per assaggiare i crostini con la ventricina ci sono eccome… Adesso, sta a voi prepararli e assaporarli!

Ricette abruzzesi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...