Speciale Capodanno: cosce di faraona marinate all’arancia con lenticchie speziate

Tempo di preparazione:

Tradizione di Capodanno, vivila con le cosce di faraona marinate all’arancia con lenticchie speziate

Chiudere l’anno in corso e iniziarne uno al meglio? È possibile, preparando le cosce di faraona marinate all’arancia con lenticchie speziate.

La faraona, caratteristica delle ricette della tradizione natalizia, simboleggia convivialità e amicizia, e si adatta perfettamente a momenti di ritrovo in famiglia. Oggi, nel rispetto della tradizione, ho scelto di utilizzare una carne bianca dall’elevato contenuto proteico, basso tenore di grassi, sapore deciso, più aromatico rispetto a quello del pollo o del tacchino. Giudicate voi il risultato. Sono sicura che anche questa volta saprò sorprendervi con un piatto originale e ben saporito! E ricordate: anche questo è un piatto senza glutine e senza lattosio.

L’ingrediente invernale per eccellenza: l’arancia

L’arancio (Citrus Aurantium) è un albero da frutto che appartiene al genere Citrus della famiglia Rutaceae. Il suo frutto è per l’appunto chiamato arancia. Il termine “agrumi” con cui si classificano le arance, si riferisce al suo gusto acidulo o agre.

Le arance, frutto che contraddistingue la stagione invernale, rappresentano senza ombra di dubbio una fonte essenziale di vitamine, minerali, tra cui sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, e fibra alimentare solubile (nella scorza bianca interna). Tra le vitamine troviamo soprattutto la C e la A, ma anche una larga parte di quelle del gruppo B. Piccolo remind: tutti sanno che la vitamina C è importante, ma perché lo è?

Per prima cosa perché contribuisce a rafforzare il sistema immunitario e aiuta, perciò, a prevenire raffreddori e malattie da raffreddamento. Non solo: le arance contengono anche i bioflavonoidi, sostanze che assieme alla vitamina C, sono un must per la ricostituzione del collagene del tessuto connettivo. Di conseguenza, favoriscono anche il rafforzamento delle ossa e dei denti, ma anche delle cartilagini, tendini e legamenti. Inoltre, vitamina C e bioflavonoidi, insieme, contrastano la fragilità capillare e, più in generale, agevolano il flusso venoso.

Cosce di faraona marinate all'arancia

Lenticchie, buonissime soprattutto a Capodanno!

Le lenticchie, coltivate sin dall’antichità, sono i semi della pianta annuale Lens Culinaris, della famiglia delle Fabaceae o Leguminose. Nel nostro paese, le lenticchie si coltivano ormai da secoli e, oramai, rappresentano il tradizionale abbinamento dello zampone o del cotechino serviti durante le festività natalizie e in occasione del Capodanno. Le lenticchie nostrane sono tra le varietà più pregiate e gustose.

In più, hanno tutte caratteristiche nutrizionali da tenere in considerazione per i benefici che apportano alla nostra salute. Sebbene le diverse specialità di lenticchie abbiano caratteristiche di gusto e di resa in cucina differenti, per quanto riguarda i valori nutrizionali, tutte costituiscono un’importante fonte di proteine vegetali, carboidrati complessi e fibre alimentari. Per questo motivo, ho scelto di inserirle nella mia ricetta delle cosce di faraona marinata all’arancia con lenticchie speziate.

Ed ecco la ricetta delle cosce di faraona marinate all’arancia con lenticchie speziate

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 cosce di faraona (a piacere anche con sottocoscia)
  • un’ arancia biologica grande
  • 1 cucchiaio di miele liquido
  • una bacca di anice stellato più la punta di un cucchiaino polverizzato al mortaio
  • qualche di bacca di pepe rosa
  • 2 cucchiai  di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • q.b. di sale fino
  • 320 gr di lenticchie già lessate e scolate
  • ½ cucchiaino di polvere delle cinque spezie cinesi
  • 5 cucchiai colmi di passata di pomodoro
  • un piccolo scalogno

Preparazione

Per preparare le cosce di faraona marinate all’arancia con lenticchie speziate, per prima cosa dovete prendere le cosce di faraona e adagiarle in un contenitore.

Poi, irrorate le cosce di faraona col succo d’arancia, una grattugiata di scorza, un goccio d’olio, l’anice stellato sia in bacca sia in polvere, le bacche di pepe rosa leggermente pestate, il sale, il miele e, poi, massaggiatele ben bene.

Coprite con della pellicola alimentare e mettete in frigo per circa un’ora/un’ora e mezza, girandole ogni tanto per farle ben insaporire con la marinata.

Una volta trascorso questo tempo, prendete una casseruola dal fondo spesso, versateci un poco d’olio e mettete le cosce estratte dalla marinata a rosolare a fiamma vivace per alcuni minuti, girandole e dorandole bene da entrambe le parti.

Sfumate con un goccio di vino bianco secco, fate evaporare l’alcool e versateci un po’ della marinata, eliminando la bacca di anice stellato.

Cuocete col coperchio a fiamma bassissima per circa una quarantina di minuti, girando ogni tanto; se le cosce si asciugano troppo, aggiungete un goccino di acqua: si devono dorare bene.

Preparazione lenticchie

Nel frattempo, in un’ampia padella antiaderente, versate dell’olio extravergine d’oliva con lo scalogno tritato finemente e rosolatelo per alcuni minuti; aggiungete le lenticchie in precedenza lessate, la passata di pomodoro, un pizzico di sale e cuocete per una decina di minuti a fiamma media.

Unite a questo punto le spezie, mescolate e assaggiate per capire se è necessario aggiungere del sale (in tal caso, procedete); continuate la cottura a fiamma bassa col coperchio per ancora una quindicina di minuti e poi spegnete.

Una volta che le cosce di faraona saranno cotte, potrete iniziare ad impiattare. In quattro terrine, o mini cocotte, versate una base di lenticchie; poi, adagiatevi sopra le cosce di faraona, irrorando con l’eventuale sughetto rimasto dalla cottura e, a piacere, decorando con una fetta d’arancia.

Servite in tavola caldissime.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *