Caramelle con ripieno di faraona, primo fresco e saporito

Caramelle con ripieno di faraona

Caramelle con ripieno di faraona, un primo davvero speciale

Oggi abbiamo deciso di portare a tavola un primo sensazionale, le caramelle con ripieno di faraona. Per chi non lo sapesse, la faraona è una specie di gallina dalle origini africane le cui carni sono particolarmente saporite e pregiate. È possibile reperire in commercio faraone selvatiche o d’allevamento, con significative differenze in termini di sapore.

È consigliabile il consumo di faraone più giovani, riconoscibili dalle zampe particolarmente chiare. Per gli esemplari più anziani di otto mesi, è necessario un consumo successivo ad alcune ore di marinatura, come di consueto per la carne di selvaggina. Questo passaggio è indispensabile per evitare eccessiva durezza delle carne e sapori troppo forti che possono non essere apprezzati. 

Tutto il meglio della pasta fresca fatta in casa

Per queste caramelle con il ripieno di faraona ci siamo divertiti ad impastare direttamente a casa la pasta fresca. Farlo, anche in virtù delle particolari esigenze richieste dalle intolleranze alimentari e dalla celiachia, è stato un gioco da ragazzi.

Caramelle con ripieno di faraona

Il nostro trucco è presto detto! Per semplificarci la vita ed ottimizzare i risultati, abbiamo scelto una base di mix Bel Paese La Veronese – Mix per pasta fresca, una miscela di farine pre-dosate, utilissime e pratiche per comporre in pochi minuti delle eccellenti paste fresche fatte in casa senza glutine.

Perché scegliere il brand La Veronese?

Per la preparazione di queste caramelle con il ripieno di faraona abbiamo scelto un impasto a base di farine La Veronese. Questo brand, italiano al 100%, è specializzato in prodotti senza glutine ed è una delle migliori risorse che possiamo avere nella nostra cucina. Con i prodotti della linea senza glutine possiamo avere mix utilissimi, composti con le migliori farine, pre-dosati per risultati ottimali.

Vi consigliamo dunque di scoprire questi prodotti per economicità, qualità e sicurezza. Con La Veronese possiamo disporre di tutte le migliori farine, utili nella nostra cucina gluten free. 

Ed ecco la ricetta delle caramelle con il ripieno di faraona:

Ingredienti per 4 persone:

Per le caramelle:

Per il ripieno:

  • 1 faraona disossata,
  • mix per soffritto (sedano, carote e cipolla),
  • q. b. d’erbe aromatiche (alloro, timo, rosmarino, ecc.),
  • 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva,
  • 2 mestoli di brodo,
  • 60 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi,
  • ½ bicchiere di vino rosso,
  • q. b. di sale e pepe

Preparazione:

Preparate come prima cosa l’impasto delle caramelle con il ripieno di faraona. Mettete il mix per pasta fresca La Veronese su di una spianatoia, ricavate una forma a fontana e al centro mettete le uova e l’acqua. Impastate con le mani, aggiungete un po’ di sale e lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo e sodo. Mettete il panetto così ottenuto in abbondante pellicola da cucina, così da rivestirlo completamente. Lasciate riposare il panetto per 30 minuti in frigorifero.

Nel frattempo, dedicatevi al ripieno di faraona. Lavate sedano, carota, cipolla e mondatele accuratamente. Riducete le verdure a dadini e mettetele in padella in con un po’ d’olio extravergine d’oliva. Ripulite la faraona e rimuovete la pelle, poi tagliatela a pezzettoni grossolani ed aggiungetela alla padella con le verdure, lasciando rosolare il tutto. Bagnate con del vino rosso e fatelo evaporare, mescolando di tanto in tanto. Dopo qualche minuto, unite le erbe aromatiche.

Abbassate la fiamma al minimo e continuate la cottura per almeno un’ora. Se si dovesse asciugare troppo, aggiungete del brodo, secondo necessità. Quando tutti gli ingredienti saranno cotti omogeneamente, spegnete e togliete la pentola dal fuoco. Versate un po’ delle verdure e la carne nel bicchiere di un frullatore, aggiungendo anche qualche goccia di fondo di cottura. Frullate la carne ma conservate parte delle verdure e del fondo di cottura perché sarà il sughetto utile per il condimento delle caramelle una volta pronte.

Nel frullatore con la carne, aggiungete per insaporire anche sale, pepe e parmigiano, continuando a frullare fino ad ottenere una farcia cremosa, omogenea e liscia. Recuperate l’impasto dal frigo, dividetelo in porzioni e stendetelo col mattarello o l’apposita macchinetta sfogliatrice. Dovrete ottenere una sfoglia alta circa 1 – 2 millimetri. Utilizzando una rotella festonata, ritagliate dei rettangoli di circa 4-5 centimetri per lato.

Dopo aver tagliato la pasta, adagiate una piccola porzione di farcia alla faraona. Bagnate i lati di ogni rettangolo di pasta, tamponando con dell’acqua. Ripiegate la pasta su sé stessa, fino a formare una caramella d’impasto e tagliate gli avanzi con la rotella. Premete al centro, attorno all’impasto così da sagomare la forma a caramella. Spolverate un vassoio con della farina di riso finissima ed adagiate qui le caramelle, man mano ottenuto. A completamento di tutto l’impasto, quando avrete composto tutte le caramelle, lasciatele a riposo per circa 1 ora.

Dopo il riposo, mettete a bollire abbondante acqua, leggermente salata. Immergete le caramelle nell’acqua bollente e scolatele dopo circa 5/8 minuti, quando cominceranno a venire a galla. Raccogliete le caramelle con una schiumarola e poggiatele nella padella con verdure e fondo di cottura della faraona, saltandole per un paio di minuti così da insaporirsi ulteriormente. Il piatto di caramelle con ripieno di faraona sarà apprezzabile al meglio se servito caldo. Buon appetito!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


23-12-2019
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti