Biscotti alle noci, dolci e ancora dolci per Natale

Biscotti alle noci e cioccolato bianco
Commenti: 0 - Stampa

Per una dolce resa, i biscotti alle noci che rassereneranno le tue feste

I biscotti alle noci sono buonissimi! Un incanto da condividere con tutte le persone cui vogliamo un gran bene. Sì, perché a Natale, e comunque durante le feste, non c’è niente di meglio che preparare dei deliziosi dolcetti, fatti con le nostre manine, e poi godere del loro sapore unico e inconfondibile davanti a una tazza di the caldo o di caffè bollente in compagnia dei nostri amici o parenti. I biscotti alle noci sono, quindi, l’occasione ideale per riunire attorno a noi i nostri cari e per gustare delle ghiotte prelibatezze, semplici, sane, sfiziose!

Le noci, così piccole eppur così grandi nel carattere…

Noci, se solo potessero parlare… Versatili, nutrienti, fonti di zinco, calcio, magnesio, potassio, rame e ferro, questi semi oleosi sono di certo apprezzatissimi da tutti gli sportivi, di cui sono grandi alleati. Importante anche l’apporto di vitamina E e di acido folico. In più, oltre a combattere il colesterolo cattivo e a ridurre lo stress, le noci aiutano nella cura dell’arteriosclerosi, un indurimento delle arterie per alterazione della struttura delle loro pareti, con conseguenti disturbi circolatori.

Biscotti alle noci e cioccolato bianco

Cioccolato bianco, un piacere sano

Durante le feste, il cioccolato non manca mai sulle nostre tavole, non è vero? Purtroppo, però, per quanto delizioso, il cioccolato (fondente amaro, bianco e o al latte) non dovrebbe mai essere consumato in grandi quantità: il limite consigliato è di 2-4 quadratini al giorno. Aspetto fondamentale, che sia di ottima qualità. Chi segue una dieta ipocalorica dovrebbe fare maggiore attenzione a consumarlo, mentre è l’ideale per gli sportivi che praticano sport invernali. Concentrato di energia a rapido assorbimento e di potassio, è facile da digerire e da portare con sé. Infine, il cioccolato contiene caffeina e teobromina che agiscono sul sistema nervoso centrale, quindi è meglio limitarne il consumo nell’arco della giornata e specialmente alla sera perché potrebbe indurre insonnia nei soggetti sensibili.

Ed ecco la ricetta dei biscotti alle noci

 Ingredienti per circa 24 biscotti:

  • 150 gr di gherigli di noce
  • 150 gr di zucchero di canna scuro (più circa 80 gr per spolverizzare)
  • 1 albume di uovo
  • 1 tavoletta di cioccolato bianco Zaini

Preparazione

Per preparare i biscotti alle noci, per prima cosa occorre preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire di carta forno una teglia.

Poi, tostate le noci, lasciatele raffreddare e spezzettatele a mano.Mettete le noci nel frullatore Insieme allo zucchero, e fate andare a intervalli di qualche secondo (non si devono scaldare, altrimenti diventano oleose).

Smettete soltanto quando avrete ottenuto una farina a grana grossa.Montate a neve soda l’albume d’uovo.

Aggiungete gradualmente la polvere di zucchero e noci.Lasciatela cadere a pioggia, un paio di cucchiai alla volta, e amalgamatela all’albume con movimenti ampi, per non smontarlo con una spatola di gomma.

Ora deponete la spatola e armatevi di cucchiaino, con il quale preleverete delle porzioni d’impasto che trasformerete in palline di 3 centimetri di diametro.

Man mano che le palline sono pronte, gettatele in una ciotolina con lo zucchero, fategli fare qualche lieve giravolta e deponetele sulla teglia, distanziandole tra loro perché si allargheranno in cottura.

Lasciatele riposare per una notte, senza coprirle: si devono solo asciugare.

Cuocete i biscotti nel forno già caldo a 180°C, per circa 20 minuti: non teneteceli più del necessario, sennò diventeranno duri.

Saranno ancora molto teneri quando li tirerete fuori (se li toccate, ci affonda il dito) perciò fateli raffreddare completamente, prima di decorarli con il cioccolato fuso a bagnomaria.

Buon dessert!

5/5 (348 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pate di pernice rossa con polenta

Patè di pernice rossa con polenta, un ottimo...

Patè di pernice rossa su crostini di polenta, un antipasto gourmet Il patè di pernice rossa su crostini di polenta è una pietanza molto particolare. In primis, perché è realizzata con una carne...

Stella di Natale

Stella di Natale, il dolce perfetto per le...

Perché è così speciale il nostro dolce Stella di Natale? La Stella di Natale non è una torta come le altre. Lo potete notare già dalla foto e dalla sua forma particolare con un impatto visivo...

Cappone ripieno al tartufo

Cappone ripieno al tartufo, un secondo da ristorante

Perché il cappone ripieno al tartufo è così speciale? Il cappone ripieno al tartufo non è un secondo piatto come gli altri. Le ragioni per affermarlo sono numerose, in primis perché prevede...

Torta Albero di Natale

Torta Albero di Natale al profumo di menta

Torta Albero di Natale, un dessert al profumo di menta La nostra mente è sempre propensa alle festività ed eccoci a fantasticare su questa torta albero di Natale. Nessun simbolo potrà essere mai...

Spaghetti con bottarga di pesce

Spaghetti con bottarga di pesce per un cenone...

Spaghetti con bottarga di pesce spada, ingredienti di qualità per una ricetta semplice Gli spaghetti con bottarga di pesce spada rappresentano un primo piatto degno dei cenoni di Natale più...

Carrubine

Carrubine, il tipico dolcetto natalizio

Cosa sono le carrubine? Le carrubine sono dei dolcetti deliziosi, perfetti per ogni occasione ma indicati soprattutto a Natale, quando la voglia di dolci raggiunge il suo apice e ci si può...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


26-12-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti