Filetti di cernia al limone : la salute viene dal mare

Tempo di preparazione:

Per quanto minimalista e scontato possa apparire, dichiarare che il pesce faccia bene alla nostra salute rappresenta un assunto imprescindibile dal quale partire per prendersi cura del proprio benessere.  Prepariamo insieme questi filetti di cernia al limone.

La presenza di folati, vitamina A, zinco ed apprezzabili quantità di proteine, rende il pesce un alleato perfetto per la salvaguardia della nostra salute.

Enfatizzare il consumo di pesce a tavola non è una trovata pubblicitaria, ma un vero traguardo per la nostra società che, oggi più mai, si rivela attenta a quello che è destinato a fare la propria quotidiana presenza sulle tavole di noi tutti.

Troppo spesso si assiste, purtroppo, ad una vera decadenza della nostra cultura alimentare, tesa ad apprezzare i cibi in scatola, già pronti e adatti ad una cucina sempre più last minute. Urge cambiare le cose, perché la salute di noi tutti passa principalmente da ciò che mangiamo.

Cernia: miniera di omega 3 tutto sapore

La cernia, tra tutti, è un pesce molto pregiato, dalle carni particolarmente compatte e ben digeribili e dal tenore lipidico tutto sommato moderato.
Quello che rende prezioso questo pesce dal punto di vista salutare è la presenza di acidi grassi essenziali della categoria degli omega-3, noti per la loro apprezzabile azione protettiva del cuore e del sistema cardiocircolatorio in genere.

Stando infatti a recenti studi gli omega 3 contenuti nei pesci sarebbero in grado di ridurre in maniera significativa i fattori di rischio cardiovascolare contrastando i tassi di trigliceridi e di colesterolo LDL (meglio noto come colesterolo “cattivo”), ostacolando al contempo la formazione e lo sviluppo delle placche aterosclerotiche, possibili cause di infarti ed ictus.

Potassio: il minerale poco valorizzato in cucina

Che il pesce sia un tassello indispensabile della nostra dieta è notorio. Ma chi può immaginare che la cernia, in particolare, possieda delle quantità notevoli di potassio? Proprio il potassio, uno dei minerali più consumati sotto forma di integratori, si presenta in tutta la sua naturalezza in questo pesce povero di grassi e gustoso.

Basti pensare che nella cernia sono presenti, in soli 100 g di prodotto, ben 483 g di potassio. Cifre astronomiche che assolvono in pieno al nostro fabbisogno di questo prezioso minerale, essenziale per il corretto funzionamento del nostro organismo.

Un pesce dunque che non deve mai mancare sulle tavole di noi tutti, ed in particolare di coloro che, per caratteristiche fisiologiche o per attività svolte, tendono a sudare molto e, in ogni caso, in tutti i casi di carenze alimentari di questo minerale.

Non resta dunque che apprestarci alla preparazione di questo straordinario pesce presentandolo a tavola nel modo più delicato ed elegante possibile.

Ed ecco la ricetta dei filetti di cernia al limone

Ingredienti per 4 persone

  • 700 gr. di filetti di cernia puliti
  • 2 limoni non trattati
  • 2 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 6 foglie di salvia
  • q.b. di farina di riso
  • q.b. di sale e pepe

Preparazione:

In una ciotolina mettete la scorza grattugiata del limone, irroratela d’olio e fatela riposare per una decina di minuti.

Lavate, asciugate e passa i filetti di cernia nella farina di riso facendo attenzione che aderisca bene sulla superficie del pesce.

Sul fondo di una pirofila mettete la scorza di limone macerata con il suo olio, la salvia sminuzzata, in un solo strato disponete i filetti di pesce fateli dorare in forno già caldo a 180° per circa 10 minuti  per parte, poi irroratele di succo di limone, regolate di sale e di pepe e servite  in tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *