Golosi ravioli verdi cinesi dalla Cina alla tavola

ravioli verdi cinesi

Lasciatevi conquistare da questi ravoli!.

Dalla Cina direttamente a casa: golosi ravioli verdi cinesi. Eccoci di nuovo con lo sguardo puntato ad oriente, alla scoperta di pietanze atipiche e particolari. Dalla cucina tradizionale cinese, vi proponiamo degli sfiziosi ravioli verdi ripieni di carne di maiale e porro. Il sapore peculiare di questi ravioli può solo essere amato o detestato. Noi lo adoriamo, così come adoriamo provare e riprodurre tanti piatti etnici provenienti da tutto il mondo. I ravioli vengono chiamati jiaozi nella cucina cinese e giapponese e sono dei fagottini di pasta con dentro della carne, cotti al vapore.

Sono una pietanza particolarmente popolare in Cina, Giappone e Corea. Generalmente i ravioli vengono intinti in qualche salsa d’accompagnamento come la salsa di soia, la salsa agrodolce, la salsa piccante o l’aceto di soia. Nella versione proposta in questo caso, la pasta dei ravioli è colorata di verde con l’aggiunta di polvere di spinaci. Il colpo d’occhio particolare e la sfumatura di sapore, rendono questo piatto una vera delizia. Provateli e non ve ne pentirete!

Ravioli verdi cinesi per variare sul tema

La cucina cinese e quella giapponese offrono interessanti spunti per le proposte senza glutine. È questo il caso dei ravioli verdi cinesi che mostrano tutta la loro ricchezza di sapore, a prova d’intolleranza al glutine.

L’impasto che vi proponiamo, infatti, è risultato di un mix di farina di riso, maizena, fecola di patate e polvere di spinacio. Con questo impasto otteniamo una sfoglia leggera e sottile, perfetta per abbracciare e valorizzare un ripieno dai sapori decisi e peculiari.

ravioli verdi cinesi

L’arte di preparare i ravioli

L’abilità manuale necessaria per impastare, farcire e richiudere i ravioli è una delle arti che maggiormente ci affascinano della cultura culinaria orientale. Come potremmo rimanere ipnotizzati dall’abilità di una nonnina nostrana, intenta a produrre orecchiette, in oriente mani esperte richiudono paffuti ravioli in pochi secondi. La bordatura ad “onda” tipica dei ravioli, sembra ricalcare la forma delle mani che amabilmente li hanno composti.

Il rapporto tra ripieno, sfoglia e chiusura, è un equilibrio dalla storia secolare. Un’arte, quella della pasta fresca, che è nostro dovere apprendere e tramandare, affinché non si perda per le prossime generazioni. Le stesse piegoline e geometrie che si ottengono sigillando un raviolo attorno al suo ricco ripieno sono parte integrante essenziale del fascino di questa pietanza. Un pasto sicuramente interessante da proporre sulle nostre tavole! Un successo assicurato per una cena tra amici. 

Ed ecco la ricetta dei ravioli verdi cinesi:

Ingredienti:

  • 100 gr. farina di riso
  • 100 gr. di maizena
  • 50 gr. di fecola di patate
  • 7 gr. di polvere di spinaci
  • 150 ml di acqua calda
  • q. b. di sale

Per il ripieno:

  • 200 gr. di carne di maiale macinata
  • 1 porro
  • 1 tazza da tè di castagne d’acqua ed 1 tazza di germogli di bambù
  • 2 fette di zenzero fresco
  • 1 cucchiaio da tavola di Salsa Di Soia Kikkoman Senza Glutine
  • 1 cucchiaio di maizena
  • q. b. di sale e pepe

Preparazione:

Passate le farine al setaccio e mettetele in una coppa, aggiungete poi olio ed acqua calda, versando un poco per volta. Lavorate l’impasto fino ad ottenere una consistenza solida e morbida. Coprite il tutto con un canovaccio umido e lasciate a riposo. Dedicatevi intanto al ripieno. Tritate il porro, le castagne d’acqua ed il bambù. In un wok, riscaldate un fondo d’olio e friggete velocemente la carne macinata. Unite in cottura porro, castagne e bambù, tritati finemente. Saltate tutto assieme per pochi minuti, poi unite soia e maizena (fatta sciogliere nell’acqua) ed aggiustate con un po’ di sale e pepe. Riprendete l’impasto e dividetelo in quattro porzioni. Per ogni pallina, formate un dischetto e schiacciatelo col mattarello. Dovrete arrivare ad una sfoglia sottile da ritagliare con l’apposito dischetto.

Disponete al centro di ogni dischetto una pallina di ripieno e ripiegate a semicerchio. Sigillate le pieghe ed ottenete la caratteristica forma a raviolo. Disponete delle foglie di verza sul fondo dei cestini di bambù ed adagiate su questo fondo i ravioli man mano ottenuti, avendo cura di distanziarli tra loro così che non si attacchino. Pennellate i ravioli superficialmente e mettete i cesti in cottura a bagnomaria per 30 minuti. Servite i ravioli con della salsa di accompagnamento composta con tre cucchiai d’aceto bianco, due di salsa di soia ed un cucchiaino di peperoncino in polvere. In alternativa potrete accompagnarli con della salsa agrodolce.

5/5 (493 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa thai con pollo e cocco

Zuppa thai con pollo e cocco, una delizia...

Zuppa thai con pollo e cocco, in diretta dalla cucina thailandese. La zuppa thai con pollo e latte di cocco (Tom Kha Gai ) è un primo piatto dalla texture vellutata, dal gusto complesso ma adatto a...

Pollo al curry con melanzane

Pollo al curry con melanzane e piselli, un...

Pollo al curry verde con melanzane e piselli, un secondo tra l’esotico e il mediterraneo. Il pollo al curry con melanzane è piselli è un primo piatto che spicca per gusto e impatto visivo....

Saltibarsciai

Saltibarsciai, la zuppa russo lituana dal colore unico

Saltibarsciai, la tradizione del baltico racchiusa in una zuppa Il saltibarsciai è una ricetta della tradizione lituana, ma che ha riscosso nel tempo una certa fortuna anche in Russia. Il suo nome...

sarma

Il sarma, una specialità turca con le foglie...

Il sarma, un piatto che stupisce Oggi vi presento una ricetta all’apparenza distante dalla cucina italiana: il sarma. Si tratta di una specialità turca realizzata con ingredienti che potrebbero...

Kasundi

Kasundi, una salsa indiana speziata al punto giusto

Il kasundi, l’intingolo indiano dalla sensibilità mediterranea Il kasundi è una salsa della cucina indiana. In realtà, con questo termine si indica un insieme di salse. Come ogni ricetta...

cock a leekie

Cock a leekie, la zuppa di pollo della...

Cock a leekie, un pasto completo e squisito Il cock a leekie è un piatto tipico della cucina scozzese. Si tratta di una cucina che è capace di regalare degli spunti interessanti, diversi da quelli...

30-11-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti