logo_print

Torta con formaggio fresco cremoso, seppioline e piselli

Torta seppie e piselli
Stampa

Le peculiarità della torta seppie e piselli

La Torta con formaggio fresco cremoso, seppioline e piselli non è una torta salata come le altre. E’ infatti molto più complessa e presenta un gusto più raffinato, più pieno. Ciò è dovuto in primis alla scelta degli ingredienti, e in secondo luogo al particolare procedimento cui vengono sottoposti. La maggior parte delle torte salate, infatti, viene realizzata con della pasta sfoglia, la quale viene semplicemente farcita con gli ingredienti più disparati. Nella ricetta della torta seppie e piselli, invece, gli ingredienti non sono funzionali alla realizzazione della farcitura, ma vanno a formare direttamente l’impasto. Si tratta di un cambio di paradigma importante, che rende questa ricetta davvero speciale.

La ricetta non è particolarmente complicata, dovrete solo stare attenti alle dosi e seguire le indicazioni che vi darò in modo preciso. Basta questo per ottenere un risultato di grande qualità, che vi permetterà di stupire i commensali. Uno dei consigli che mi sento di darvi in questa fase è di tagliare finemente le seppie (già cotte a vapore). Anche queste, infatti, vanno inserite nell’impasto, dunque è bene che siano ridotte a pezzi così piccoli da poter essere amalgamate bene. Un altro pregio della torta seppie e piselli, o almeno nella variante che vi presento oggi, è l’accessibilità: può essere consumata da chiunque, anche da chi mostra problemi nell’assorbimento del glutine e del lattosio. Ciò è possibile grazie alla presenza di due ingredienti, di cui parlerò nei prossimi paragrafi: la farina di fonio e un particolare formaggio senza lattosio.

Il vero segreto della Torta con formaggio fresco cremoso, seppioline e piselli

Il vero segreto di questa torta salatoi non è il procedimento ma quello che abbiamo messo nell’impasto e cioè il formaggio cremoso senza lattosio Exquisa. Si tratta di un prodotto di alta qualità, che eccelle sotto tutti i punti di vista: gusto, proprietà nutrizionali e texture. Quest’ultimo elemento è fondamentale, almeno nella ricetta della torta seppie e piselli, dal momento che il formaggio va frullato insieme a tanti altri ingredienti, e dunque deve avere una consistenza vellutata e non granulosa.

Torta seppie e piselli

La particolarità di questo formaggio, comunque, è proprio l’assenza di lattosio, che è dovuto a un trattamento specifico e naturale, effettuato senza l’impiego di sostanze chimiche. E’ grazie al formaggio senza lattosio Exquisa che la torta seppie e piselli può essere consumata anche da chi mostra i sintomi dell’intolleranza al lattosio. Questo prodotto, in definitiva, testimonia l’attenzione di Exquisa nella realizzazione di alimenti che sappiano coniugare gusto e proprietà nutrizionali, in una prospettiva di accessibilità anche per chi soffre di problemi di assorbimento di queste sostanze.

I tanti vantaggi della farina di fonio

Uno degli ingredienti principali della torta seppie e piselli è la farina di fonio. Si tratta di una farina speciale, ricavata da un cereale non ancora diffuso sulle nostre tavole, ma che può garantire molto dal punto di vista nutrizionale e gastronomico. Un cereale che viene considerato, e a ragione, un super-alimento. Si caratterizza infatti per una concentrazione di proteine considerevole (8%) ma soprattutto per la quantità di oligoelementi. Il fonio, infatti, è una fonte eccellente, una delle migliori in natura, di calcio, magnesio, zinco e manganese. Si caratterizza anche per l’ottimo apporto di ferro e aminoacidi essenziali.

Un altro pregio della farina di fonio è il basso indice glicemico, che lo rende un ingrediente perfetto per chi soffre di diabete o, semplicemente, per chi sta affrontando un regime dietetico (gli alti indici glicemici sono responsabili del senso della fame). Il vero pregio della farina di fonio, però, è l’assenza di glutine. In virtù di questa caratteristica, la farina di fonio può essere consumata anche da chi soffre di celiachia o di intolleranza al glutine. Non va però considerata come un surrogato della farina bianca, in quanto è dotata di una sua personalità non solo dal punto di vista nutrizionale (come abbiamo visto), ma anche per ciò che concerne il gusto.

Ecco la ricetta della Torta con formaggio fresco cremoso, seppioline e piselli:

Ingredienti:

  • 160 gr. di farina di fonio;
  • 100 gr. di olio di sesamo;
  • 200 gr. di uova ( circa 4);
  • 120 gr. di formaggio cremoso senza lattosio Exquisa;
  • 40 gr. di maltitolo;
  • 4 gr. di lievito;
  • 30 gr. di pasta di acciughe;
  • 80 gr. di pisellini;
  • 100 gr. di seppioline pulite.
  • 25 gr. di semi di fonio

Preparazione:

Per la preparazione iniziate ad aprire le uova e dividete i tuorli dagli albumi. Inserite nel mixer i tuorli, l’olio e la pasta di acciughe, poi frullate fino a ottenere una specie di maionese. A questo punto inserite il formaggio e frullate ancora. In una ciotola a parte versate gli albumi e il maltitolo, poi montate fino a ottenere un composto spumoso ma solido. Tenete da parte un po’ per la decorazione della torta.

Portate ad ebollizione una pentola riempita per i 2/3 con acqua e quando comincia a bollire adagiate il cestello con i piselli. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa 5 minuti. Togliete i pisellini e adagiate le seppie e cuocete per 12 minuti dalla ripresa dell’ebollizione. Se avete la vaporiera utilizzatela come di consueto.

Versate la maionese appena realizzata nel composto di albumi e maltitolo, versate anche la farina setacciata, 3/4 di seppie al vapore tagliate a pezzi finissimi, 3/4 di pisellini e il lievito. Mescolate delicatamente in modo da non smontare il composto. Versate tutto in uno stampo (potete scegliere voi quale), date una sventagliata di semi di fonio e infornate a 180 gradi per 15-20 minuti. Sfornate, sformate e lasciate intiepidire.

Prima di servire decorate con i pisellini rimasti e le seppie  al centro e con la sac a poche decorate a piacere.

Contenuto in collaborazione con Exquisa

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


20-07-2018
Scritto da: Colombo Tiziana
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti