Risotto all’arancia rossa e pomodoro: tradizione e innovazione

Risotto all’arancia rossa e pomodoro: sorprendi i tuoi invitati!

Il risotto all’arancia rossa e pomodoro è una maniera alternativa di elaborare il risotto, primo piatto della tradizione italiana. L’ingrediente che rende questo piatto unico è l’arancia rossa che, a sua volta, si fonde con il rosso della passata di pomodoro. Altre materie prime semplici come il porro e il vino bianco creano una composizione unica e, allo stesso tempo, contrastante.

La preparazione è rapidissima mentre il tempo di cottura dipenderà dal riso scelto, ovviamente adatto all’elaborazione di risotti. La ricetta del risotto all’arancia rossa e pomodoro è ideale sia per i vegetariani sia per i vegani ma anche per gli intolleranti al glutine e al lattosio. Un piatto, insomma, che sorprenderà piacevolmente tutta la famiglia!

Il riso: ottima alternativa per i celiaci

In moltissime parti del mondo, il riso è alla base di numerosi piatti. Originario dell’Asia, dove spesso sostituisce il pane, questo cereale è diffuso enormemente anche in Italia dove dà vita a numerose ricette regionali. Una delle più conosciute è proprio il risotto che si diffuse nel nord Italia, dove tutt’oggi si coltiva il riso, durante il 1800. Esistono moltissime versioni di questo piatto, a seconda della zona e dei gusti di ognuno.

Il risotto all’arancia rossa e pomodoro e il riso in generale, sono un’ottima opzione per gli intolleranti al glutine in sostituzione della pasta e del pane. Questo cereale, infatti, è versatile e, grazie alle diverse varietà a disposizione in Italia e all’estero, permette di preparare una vasta gamma di pietanze diverse.

Le arance rosse coltivate in Italia

Oltre all’immancabile salsa di pomodoro, molto usata all’interno della cucina italiana, il risotto all’arancia rossa e pomodoro ha come protagonista l’arancia rossa. Rispetto a quelle normali, questo frutto ha un colore più rosso a causa delle antocianine, dei pigmenti naturali. Questa sostanza è presente in grandi quantità nelle cosiddette arance rosse di Sicilia, molto apprezzate in Italia e all’estero, che crescono in particolari condizioni climatiche.

Le arance rosse hanno una grande quantità di vitamina C e, proprio grazie alle antocianine, hanno proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Il risotto all’arancia rossa e pomodoro è quindi la perfetta sintesi fra gusto, tradizione e ingredienti salutari. Mettetevi alla prova e preparate questo primo piatto composto da materie prime genuine!

Ingredienti per 4 persone:

  • 260 gr. di riso Carnaroli
  • 2 arance rosse bio
  • 1/2 bicchiere di passata di pomodoro
  • 1 porro piccolo
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 1 bicchiere di succo d’arancia rossa
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Mondate il porro e affettate a velo. In una pentola con due cucchiai d’olio appassite il porro e sfumate con il vino.

Aggiungete  il riso e mescolate per circa 3 minuti, versate la passata di pomodoro e un mestolino di brodo.

Sistemate di sale e proseguite la cottura aggiungendo il  brodo  man mano che si asciuga.  Dieci minuti prima di togliere il risotto dal fuoco, versate  il succo d’arancia. Mescolate delicatamente.

Servite il risotto spolverizzando con la buccia dell’arancia grattugiata e spolverizzando con pepe nero.

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.