Come preparare un buon impasto per la pizza adatto agli intolleranti

Perché saper preparare un buon impasto per la pizza?

Inutile dirlo: la pizza piace praticamente a tutti e possiamo condirla come più ci piace. Tuttavia, non dobbiamo dimenticarci che la bontà di questo alimento non la fanno solamente i condimenti: anche la pasta fa la differenza. Perciò, saper preparare un buon impasto per la pizza è importante e, tra l’altro, è una base che può aiutarci a portare in tavola un pasto adatto a tutti, a grandi e piccini, e perfetto per rispondere a ogni preferenza.

Preparare l’impasto per la pizza non è difficile, ma bisogna avere un po’ di pazienza e manualità. Poi, con un po’ di esperienza, ognuno di noi può diventare davvero molto bravo ad impastare e persino a far lievitare la pasta quanto basta. In più, dobbiamo considerare che ci servono pochi ingredienti a basso costo: acqua, farina, lievito e sale (facoltativo). Quindi, cosa aspettate a preparare il vostro impasto?

Gli ingredienti adatti anche agli intolleranti

In questo caso, se si dovesse soffrire di intolleranza, il problema da risolvere è principalmente dovuto alla presenza della farina bianca… Considerate tutto già risolto! Infatti, esistono tante farine gluten-free che si rivelano ottime per la preparazione dell’impasto per la pizza e anche per il pane. Molte di esse hanno un sapore neutro e quindi non cambieranno molto i gusti “tradizionali” che siamo abituati a portare in tavola. Molte altre sono invece molto più particolari e questo rende le pietanze ancora più buone!

Pertanto, se volete portare in tavola un impasto per la pizza a dir poco originale e dal sapore strepitoso, potrete provare ad usare come esempio la ricetta della focaccia di canapa, senza dimenticarvi che il segreto per una buona pizza è sempre l’impasto e perciò va fatto con amore! Le idee da seguire sono tante e, una volta conosciute le migliori farine senza glutine, potrete anche provarle tutte, fino ad arrivare a scegliere quella che vi piace di più!

impasto per la pizza

L’impasto per la pizza e il condimento ideale

Dopo avervi dato qualche input da seguire, non posso certamente fare a meno di darvi anche qualche ricetta utile per preparare un buon impasto per la pizza, che sia gustoso ma gluten-free e, perché no… anche accompagnato da un condimento speciale, fatto con ingredienti genuini e saporiti! Ecco qualche ricetta da non perdere:

E per sostituire ogni tanto il classico impasto per la pizza vi suggerisco di provare la crostapizza di polenta… vi piacerà moltissimo! E per gli intolleranti al lattosio? Potrete scegliere la mozzarella di bufala o altre mozzarelle senza lattosio e gioire lo stesso della bontà di un latticino che fa parte della nostra tradizione culinaria italiana. Insomma, possiamo restare tutti ampiamente soddisfatti e mangiarci una deliziosa pizza!

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Nota per l’intolleranza al nichel

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *