Hummus di fagioli e peperoni : un carico di proteine

Hummus di fagioli e peperoni
Commenti: 1 - Stampa

A tavola con un buon hummus di fagioli e peperoni!

L’hummus è una tipica crema mediorientale della quale troviamo numerose varianti. Una di queste ultime è appunto l’hummus di fagioli e peperoni. In generale, questa salsa densa è a base di legumi, accompagnati da altri ingredienti genuini e dalla salsa tahin (fatta con i semi di sesamo). Qualunque sia la ricetta scelta, si tratta di una crema spalmabile ideale come antipasto o anche per un pranzo o una cena veloce. Infatti, può essere spalmata sul pane, sui crostini e sulla pita, ovvero il pane arabo.

La preparazione è molto semplice e veloce, ed è possibile non usare la tahina al fine di renderla più leggera e meno calorica. In questo caso, però, parleremo solo della variante con i fagioli e i peperoni: una magnifica accoppiata di alimenti che ci offre gusto e nutrimento a volontà! Pronti per scoprire le tante altre buone ragioni per portarla in tavola?

Le caratteristiche dei gustosi ingredienti principali di questa crema spalmabile

Quello che abbiamo appena detto ci invoglia sicuramente ad assaporare questa speciale pietanza… Tuttavia, ci sono alcune cose che possono spingerci ancor più a prepararla e gustarla al più presto. Partendo dai fagioli, possiamo dire che chi li ama sa già quanto sono buoni, ma spesso ci dimentichiamo che hanno persino molte altre caratteristiche da non sottovalutare e che proprio per questo dovrebbero essere inseriti nella nostra alimentazione ogni settimana. Infatti, sono ricchi di proteine e fibre.

Perciò, ci saziano, regolarizzano le nostre funzioni intestinali e aiutano il nostro corpo ad assorbire al meglio grassi e zuccheri. L’hummus di fagioli e peperoni è una pietanza carica di vitamine, antiossidanti e minerali. Grazie a questa caratteristica, ci offre energia e ci aiuta a promuovere il benessere della pelle, delle ossa e di gran parte degli organi del nostro corpo, rinforzando anche il nostro sistema immunitario.

Entrambi gli ingredienti principali sono molto digeribili in quanto contengono una buona quantità di acqua e ci aiutano portare a termine la giornata con forza e vitalità. Ovviamente, per godere appieno di tutti questi benefici e di tanti nutrienti, eliminando al massimo l’assimilazione di sostanze dannose per l’organismo, il consiglio è di prediligere sempre ingredienti freschi e biologici.

Un altro interessante consiglio che ci consente di preparare un hummus di fagioli e peperoni perfetto…

Una volta scelti gli alimenti giusti, potrete avere la certezza di portare in tavola tanto benessere e un’infinita bontà, ma cosa possiamo dire della preparazione? Come abbiamo detto, è molto semplice e i passaggi “più difficili” sono quelli in cui dobbiamo arrostire i peperoni nel forno e cuocere i fagioli. In seguito, sarà necessario frullare insieme tutti gli ingredienti… Perciò, potrete essere d’accordo con me nel dire che non è affatto una ricetta impegnativa!

Tuttavia, il secondo consiglio che vi do (oltre a quello relativo alla scelta degli ingredienti) consiste nell’usare un valido frullatore ad immersione: scegliendone uno con lame resistenti, un’impugnatura comoda, varie velocità e un motore da 800 W, potrete ottenere un hummus di fagioli e peperoni perfetto e la consistenza che desiderate. Ammettiamolo… usare un buon alleato in cucina fa sempre comodo!

Ingredienti per 4 persone

  • 200 gr. di fagioli neri secchi
  • 100 gr. di mini peperoni rossi e gialli
  • un cucchiaio di timo fresco
  • 1 cucchiaino di aceto di riso
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b sale

Preparazione

Mettete in ammollo in acqua fredda  i fagioli e lasciateli in acqua fredda per una notte. Sciacquate e scolate. Lessate in una pentola con abbondante acqua per circa 1 ora.

Lavate i peperoni e disponete su di una teglia rivestita con carta forno. Infornate a 160 gradi circa e cuocete per 15/20 minuti.

Appena tolti dal forno mettete in un sacchetto da freezer di plastica e lasciate raffreddare. Una volta freddi  potete togliere la pelle facilmente. Tagliate a striscioline.

Versate tutti gli ingredienti nel bicchiere del frullatore e azionate fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.

5/5 (1 Recensione)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

1 commento su “Hummus di fagioli e peperoni : un carico di proteine

  • Dom 7 Gen 2018 | Annalisa ha detto:

    Adoro gli hummus e le salsine come questa. Ottima ricetta, proverò senz’altro e ti farò sapere :)

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

pesto di melissa

Pesto di melissa, un’alternativa al pesto genovese

Le differenza tra il pesto di melissa e il pesto classico Il pesto di melissa è una gradevole alternativa al pesto classico, quello realizzato con il basilico. La differenza principale, ma certo...

pesto di zucchine

Pesto di zucchine, una variante gustosa e delicata

Pesto di zucchine, una salsina multiuso Il pesto di zucchine non ha nulla da invidiare al classico pesto alla genovese. Anche perché condivide molto con quest’ultimo, persino il basilico....

burro alle ortiche

Burro alle ortiche, un condimento speciale

Burro alle ortiche, un’idea originale Il burro alle ortiche è una preparazione spalmabile dal gusto particolare in quanto si regge su una combinazione originale: quella tra il burro e l’ortica....

Olio al basilico

Olio al basilico, un condimento aromatizzato speciale

Olio al basilico, dove e come utilizzarlo L’olio al basilico è un’idea spettacolare per un condimento che sappia valorizzare i piatti. Incarna alla perfezione lo spirito della cucina italiana,...

pasta con pesto di portulaca

Pasta con pesto di portulaca, un piatto rustico...

Pasta con pesto di portulaca, il segreto sta nel condimento Sono molto affezionata alla ricetta della pasta con pesto di portulaca e l'ho voluta realizzare in occasione della rubrica "Erbe e fiori...

Salsa verde per bollito

Salsa verde per bollito, un condimento rustico e...

Salsa verde per bollito, gli utilizzi in cucina La salsa verde per bollito di carne è un condimento presente in molti paesi e che indica un insieme di preparazioni, più che una ricetta in...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


07-01-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti