Ecco come pulire i fichi d’India con poche e semplici mosse

Tempo di preparazione:

Togliere le spine ai fichi d’India non è affatto semplice. Ciò premesso, dovete sapere che io ho un segreto per riuscirci velocemente.

Esiste una tecnica così efficace, che è usata da chi coltiva questi frutti spinosi. Ecco come fare!

Vi basterà riporre i fichi d’India in una bacinella d’acqua a temperatura ambiente: le spine, a contatto con l’acqua si ammorbidiscono e si staccano più facilmente.

Dovrete solo indossare dei guanti e, con l’aiuto di una spazzola, potrete eliminare anche quelle superflue. Semplice, vero?

Chi commercia questi frutti particolari a livello industriale, ha invece una tecnica un po’ più aggressiva. Sapete quale? Usano una pompa d’acqua a getto con alta pressione!

fichi d'india

Per sbucciare i fichi d’india servono solo coltello e forchetta

Ora che conoscete il segreto per eliminare le spine, passiamo alla buccia.

Useremo solo forchetta e coltello, in questo modo non rischieremo di pungerci, in caso fosse rimasto qualche ago molto sottile.

Non preoccupatevi, sbucciare i fichi d’India è molto semplice e non richiede grandi abilità manuali.

Adagiate il frutto sul piano di lavoro e tenetelo fermo conficcandovi una forchetta per il lungo. Fate attenzione, perché dovete penetrate lo strato della buccia fino a sentire la polpa sottostante.

A questo punto, con un coltello ben affilato, eliminate le due estremità laterali. Dopodiché, con la punta, incidete la buccia per tutta la lunghezza del frutto.

Siate delicati: la scorza non è particolarmente coriacea, quindi, se eserciterete troppa pressione, rischierete di tagliare anche la polpa. Abbiamo quasi finito.

Sempre tenendo fermo il fico d’India, iniziate a spelarlo, applicando una pressione sul lato della buccia opposto a quello in cui avrete la forchetta.

Fatelo rotolare su se stesso, così facendo, ne scoprirete tutta la polpa. Detto fatto: il fico d’india è pronto!

Con questi deliziosi frutti potrete preparare molte ricette davvero gustose e particolari.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *