Ghiaccioli di anguria : I dessert più buoni dell’estate

  • Porzioni per
    5/6 ghiaccioli
  • Tempo Totale
    2 Ore 15 Minuti
ghiaccioli di anguria

Una merenda rinfrescante

I ghiaccioli di anguria, ottimi al mare, ma anche per chi resta in città!

L’altro giorno ho preparato i ghiaccioli di melone e oggi cambiamo frutto!! Se siete alla ricerca di una merenda fresca, gustosa e nutriente, il consiglio è di prepararvi dei buonissimi ghiaccioli di anguria. Piacciono agli adulti così come ai bambini, ci offrono una buona dose di vitamine, minerali, antiossidanti e tanta soddisfazione. Prepararli è molto semplice e vi mostrerò alcuni trucchi per renderli ancor più gustosi!

L’anguria è decisamente un frutto perfetto per la preparazione di ghiaccioli e si presenta come un alimento tipicamente estivo. Pertanto, vi suggerisco di provarli al più presto, ma prima di dirvi come fare, ci tengo a raccontarvi qualcosa di più riguardo al frutto protagonista di questo fresco dessert!

Un frutto dalle mille peculiarità…

L’anguria è chiamata anche cocomero ed è il frutto della pianta Citrullus Vulgaris, appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, e può arrivare a pesare anche più di 20 kg. Le prime coltivazioni di questo vegetale furono effettuate in Egitto e risalgono a ben 5mila anni fa: le prove scritte le troviamo in numerosi geroglifici! Fin dai tempi antichi; si sapeva già che si trattava di un frutto dotato di numerose proprietà terapeutiche

Non a caso, è composto principalmente da acqua e zuccheri della frutta e regala al nostro organismo dei minerali importanti per il nostro benessere, quali fosforo, calcio, magnesio, manganese, rame, potassio, selenio e ferro; ed elevati livelli di vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E e J. Pertanto, già da questo si capisce che i ghiaccioli di anguria possono rivelarsi una merenda coi fiocchi sotto diversi punti di vista, nonché un toccasana per la nostra salute.

A questo proposito, dovreste sapere che, secondo numerosi studi, il cocomero è ipocalorico, facilmente digeribile e vanta ottime proprietà rimineralizzanti, diuretiche, depurative, disintossicanti, antitumorali e antinfiammatorie. Si rivela un valido alleato contro la stanchezza e la ritenzione idrica. Non solo,  è capace di rinforzare il sistema immunitario, di aiutare a tenere sotto controllo la pressione, di migliorare la circolazione sanguigna. Inoltre il suo consumo può favorire inoltre la salute di pelle e capelli.

Prepariamo i ghiaccioli di anguria!

Sicuramente, le informazioni che avete appena letto vi hanno fatto venire ancora più voglia di prepararli e assaggiarli al più presto, sopratutto adesso che stiamo avendo a che fare con un’estate così afosa. Questa tipologia di dessert è infatti fresca quanto basta e ci aiuta a reidratare il nostro corpo e a rifornirlo di tutti i minerali che perde con la sudorazione.

Tuttavia, ricordate che per preparare dei ghiaccioli di anguria perfetti sotto ogni punto di vista, vi servirà un bel cocomero fresco, ma comunque maturo, e un valido frullatore ad immersione. Sceglietene uno di qualità, con lame e struttura resistente: in questo modo vi offrirà buone prestazioni, ottimi risultati e vi aiuterà ad ottenere la consistenza ideale, tritando persino i semi che potrete dimenticarvi qua e là. Andiamo a preparare i nostri ghiaccioli!

Ingredienti per 5/6 ghiaccioli

  • 2/3 fette di anguria
  • 1 limone bio
  • qualche foglia di melissa o menta

Procedimento

  1. Tagliate la polpa dell’anguria dalla buccia, cercate di togliere tutti i semi, tagliatela a cubetti. Insieme ad alcune foglie di menta ben lavate e unitela al succo del limone in un boccale utile per l’utilizzo del frullatore ad immersione e frullate il tutto fino ad ottenere una polpa liscia.
  2. Versate la polpa in ciascun bicchierino quasi fino all'orlo e mettete i bicchierini nel congelatore per far solidificare. Dopo circa 30 minuti, inserite le cannucce tagliate a metà o i bastoncini di legno dentro ogni bicchierino: la polpa sarà già abbastanza solida da far restare dritta la cannuccia.
  3. Lasciate congelare i ghiacciolini per almeno un paio di ore. Per toglierli dal bicchierino basterà che li teniate in mano per qualche secondo: il calore della pelle farà staccare il ghiacciolo.

Vi serviranno:

  • 6 bicchierini da caffè di plastica
  • Cannucce colorate grosse o bastoncini di legno da gelato
  • Frullatore ad immersione

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *