bg header

Fiori di zucchina ripieni con tartare di pomodori

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Fiori di zucchina ripieni con tartare di pomodori

I fiori di zucchina ripieni  con tartare di pomodori Piccadilly si presentano come un piatto a cui non è facile dire di no: è leggero, gustoso e perfetto da consumare in ogni stagione. È un secondo in grado di saziare senza appesantire ed è ricco di proprietà benefiche per tutto il corpo.

Da arricchire con ravanelli, erba cipollina, ricotta ed extravergine di oliva, questa ricetta è tanto semplice quanto prelibata. Può essere portata in tavola sia come un ottimo antipasto da servire agli ospiti, che come un secondo piatto ricco di gusto… A questo proposito, andiamo a scoprirne le peculiarità e i benefici per il nostro organismo!

Vitamine, minerali e tanta bontà da non sottovalutare

Questa ricetta vanta di un sapore tipicamente mediterraneo, che incuriosisce e soddisfa anche i palati più esigenti. Ricca di ingredienti genuini e naturali, propone una grande quantità di nutrienti utili per la salute, che rendono questo piatto ancora più desiderabile. È dotata infatti di un alto contenuto di vitamina C, principalmente presente nei pomodori, e di numerose vitamine del gruppo B, assimilabili invece dai fiori di zucchina.

Anche la quantità di minerali offerta dalla ricetta dei fiori di zucchina ripieni con tartare di pomodori Piccadilly è notevole: essa ci regala un ottimo apporto di ferro, calcio, magnesio e potassio, e questi sono solo alcuni dei nutrienti contenuti in questo piatto tipicamente estivo (e non solo)! Gli ingredienti principali della ricetta apportano all’organismo anche una cospicua quantità di antiossidanti tra cui il licopene, capace di rallentare l’invecchiamento cellulare.

I fiori di zucchina, così come i pomodori, sono alimenti naturalmente ipocalorici, che contano rispettivamente 15 e 18 calorie per 100 grammi di prodotto. Il maggiore apporto calorico di questa ricetta è quindi dato dalla presenza della ricotta che, essendo ricca di proteine e povera di lattosio, propone 150 calorie ogni 100 grammi e un gran nutrimento per l’organismo!

Un piatto colorato? I fiori di zucchina ripieni  con tartare di pomodori

Come avrete capito, abbiamo a che fare con una pietanza ricca di gusto e nutrienti, ma anche di colori e vitalità. Pertanto, sarà opportuno scegliere gli ingredienti con attenzione, prediligendo i più freschi e i prodotti di qualità. Si tratta di una ricetta molto semplice e veloce da preparare, perfetta da realizzare per accogliere con gusto e fantasia persino gli ospiti inaspettati, assaporando insieme un piatto dal sapore mediterraneo…

In pratica, scegliere di portare in tavola i fiori di zucchina ripieni  con tartare di pomodori Piccadilly, vi farà fare davvero un figurone con poca fatica e grazie ad ingredienti molto semplici! Generalmente, questo piatto conquista anche i bambini.

Quindi, non stentate a proporre questa pietanza ad ogni tipologia di ospite. A questo punto, mettiamoci all’opera… e buon appetito!

Ed ecco la ricetta dei fiori di zucchina ripieni  con tartare di pomodori

Ingredienti per 4 persone

  • 16 fiori di zucchina freschissimi
  • 250 gr di ricotta consentita
  • 1 grattatina di noce moscata
  • 1 ciuffetto di erba cipollina
  • 2 ravanelli freschi
  • 8 olive taggiasche sott’olio Valbona
  • 1 mazzetto di basilico
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q.b sale e pepe

Preparazione

Lavate e aprite i fiori, senza romperli levando il picciolo al centro. In una ciotola mettete la ricotta, un pizzico di sale e pepe, l’erba cipollina tritata finemente e un filo di olio extra vergine.

Mescolate il tutto fino ad amalgamare bene gli ingredienti. Con un cucchiaio farcite i fiori con il composto di ricotta e chiudete i petali verso l’interno.

Scaldate un filo di olio in una padella antiaderente e fate rosolare i fiori per circa 4 minuti, facendoli dorare da entrambi i lati. Poi metteteli da parte.

Tagliate i pomodori a cubettini e aggiungeteci del basilico tritato, un pizzico di sale e pepe, un cucchiaio di olio extra vergine e le olive taggiasche tagliate a metà.

Fate insaporire il tutto per alcuni minuti e adagiate un paio di cucchiai al centro del piatto. Disponete sopra i fiori e decorate con delle lamelle di ravanello croccanti.

5/5 (362 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di pane zichi

Insalata di pane zichi, una tipica ricetta sarda...

Cosa sapere sullo zichi Il protagonista di questa insalata è ovviamente il pane zichi, anche noto come “su zichi” (dove per “su” si intende l’articolo “il/lo”). Lo zichi è un...

Carciofi alla giudia

Carciofi alla giudia, un piatto della tradizione romana

Origini e curiosità dei carciofi alla giudia I carciofi alla giudia sono uno dei piatti più famosi e prelibati della cucina romana. La loro origine risale al XVI secolo, quando la comunità...

Insalata di quinoa natalizia

Insalata di quinoa natalizia, un’idea esotica per il...

Melograno e quinoa, un abbinamento che non ti aspetti Lo avrete già capito, i protagonisti di questa ricetta sono il melograno e la quinoa. Due ingredienti che raramente si trovano insieme, eppure...

logo_print