Colazione nel barattolo e non hai scuse per saltarla

colazione nel barattolo MarcoMayer

Chi può scordarsi quei barattoli di vetro che la nonna usava per conservare carciofini sottolio, olive, conserve e marmellate per giorni e giorni?

Ora occupano un nuovo posto nei nostri cuori e vanno sempre più di moda. Centrotavola ai matrimoni se decorati con brillantini e nastrini, romantiche e suggestive torce se riempiti con candele, vasi per piantine ed erbe aromatiche…

Ma un nuovo trend arriva direttamente dall’America, nato a causa dei frenetici ritmi della società moderna che rendono quei pochi minuti che potremmo dedicare alla colazione un’infinità: la breakfast jar, ovvero la colazione nel barattolo.

Questa idea unisce l’esigenza di una preparazione veloce all’impiego di ingredienti freschi, naturali e con pochi grassi idrogenati che aiutano a mantenere sotto controllo il peso. Ed è trasportabile ovunque quindi le scuse per chi salta la colazione non sono più accettate soprattutto perché ogni giorno si può variare il contenuto del nostro barattolo dando così un taglio al noioso binomio cappuccio-brioche.

Il mio barattolo preferito è molto colorato e allegro. È preparato mettendo alla base yogurt di cocco, sovrastato da fragole, kiwi e banana tagliati a pezzettini e in cima i muesli, ma fatti in casa! La loro preparazione è molto semplice e rispetto a quelli confezionati non contengono conservanti, sono leggeri e decisamente più fragranti. Basta mescolare i fiocchi d’avena (kamut o farro in alternativa), frutta secca, frutta disidratata, miele e olio di cocco e il gioco è fatto.

colazione nel barattolo

La breakfast jar può essere anche preparata la sera prima e conservata in frigorifero così da essere subito pronta il mattino seguente, risparmiando tempo e iniziando la giornata con un pasto sano e ricco di nutrienti.  Un’idea è il pudding di semi di chia.

I semi di Chia sono apprezzati soprattutto per la loro capacità di fornire energia (infatti “chia” è un’antica parola Maya che significa “forza”). Le loro sorprendenti proprietà erano già note alle antiche popolazioni del Sud America ed erano per questo alla base della loro alimentazione. Sono ricchi di ferro e potassio ma soprattutto di vitamina c (7 volte in più rispetto alle arance!). Sono perfetti per chi vuole perdere peso e siccome non contengono assolutamente glutine la loro assunzione è possibile anche a coloro che soffrono di celiachia.

La preparazione è molto semplice: basta mescolarli con i semi di vaniglia e il latte di mandorla o di riso, lasciando riposare almeno un’ora. A seconda dei gusti si può aggiungere miele o sciroppo d’acero per dare dolcezza mentre per gli amanti degli aromi e delle spezie, una spolverata di cannella, che migliora la memoria, regola gli zuccheri nel sangue ed è un ottimo antibatterico naturale.

Ma i barattoli non contengono solo colazioni “solide” ma anche gustosi smoothies da preparare la mattina in letteralmente 5 minuti. Basta infatti un frullatore, yogurt, la vostra frutta preferita e qualche frutto secco per avere in mano l’arma perfetta per affrontare la giornata con carica. E se siete intolleranti al lattosio una valida alternativa allo yogurt è il latte di avena con mezzo avocado che dona cremosità al frullato, oltre a farvi fare scorta di grassi buoni per il nostro organismo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *