bg header
logo_print

Torcetti alle castagne a merenda o a colazione

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Torcetti alle castagne
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

È il momento di gustare gli sfiziosi torcetti alle castagne!

I torcetti alle castagne sono dei deliziosi biscotti secchi, dalla forma particolare, tipici del Piemonte. Sono facili da preparare, anche per chi non ha molta dimestichezza tra i fornelli e, con la ricetta di oggi, porteremo in tavola una ricetta senza glutine e senza lattosio. La tradizione racconta che fossero i biscotti preferiti da Umberto I e Margherita di Savoia…

Ricetta Torcetti alle castagne

Preparazione Torcetti alle castagne

Preriscaldate il forno a 200 C. Sciogliete il burro a bagnomaria. Setacciate le farine. In una terrina unite tutte le farine, il latte, le uova, il burro e metà dello zucchero e impastate per almeno 10 minuti, fino a ottenere un composto morbido e facilmente lavorabile.

Prelevate poco impasto alla volta e modellate dei salamini dello spessore di circa 1 centimetro e lunghi 10; aiutatevi rotolando il composto tra le mani e su un piano di lavoro infarinato e freddo

Accavallate le estremità dei salarnini (pensate alla sagoma di una goccia o a un ferro di cavallo che si unisce) per ricreare la tipica forma del torcetto.

Cospargete i biscotti con lo zucchero avanzato, disponeteli su una placca da forno rivestita di carta oIeata e infornateli per circa 10-15 minuti.

Una volta pronti, togliete i torcetti dal forno e lasciateli raffreddare leggermente, poi trasferiteli in una biscottiera o portateli in tavola

Ingredienti Torcetti alle castagne

  • 100 gr. farina di riso
  • 50 gr fecola di patate
  • 50 gr farina di castagne
  • 2 uova
  • 30 gr burro chiarificato
  • 20 gr latte di riso
  • 50 gr zucchero di canna bianco 

Oggi, i torcetti di castagne, vengono considerati un “Prodotto Agroalimentare Italiano” e sono ideali da preparare durante le feste o da offrire agli ospiti a fine pasto, magari con un buon bicchiere di vino dolce o spumante. I torcetti alle castagne sono perfetti anche per la colazione e la merenda: i bambini ne vanno pazzi! Ciò che maggiormente li contraddistingue da molti altri dolci italiani è la presenza della farina di castagne… Scopriamo il perché!

Dalla castagna alla farina, fino ad arrivare alla preparazione di dessert e non solo

La castagna è un frutto dalla forma rotondeggiante da un lato, piatta dall’altro e leggermente appuntita all’estremità. La buccia è di colore marrone, mentre la polpa interna è bianca e carnosa. Si rivela un alimento altamente energetico e nutriente: in particolare, è ricco di vitamina B e fosforo, e questo rende i torcetti alle castagne un dolce ancora più prezioso. Pur essendo un frutto calorico, le castagne contengono carboidrati buoni e molte fibre, e pertanto hanno diverse proprietà benefiche per il nostro organismo.

torcetti

Grazie alla presenza di acidi fenolici, questi alimenti propongono una valida azione antiossidante e antinfiammatoria. Oltre ad avere un effetto disinfettante e antisettico, sono un valido aiuto in caso di stress e per combattere i malanni di stagione. Le protagoniste dei torcetti alle castagne sono altamente digeribili e sazianti, e proprio per il loro alto contenuto di fibre sono ottime persino per riequilibrare la flora intestinale e per ridurre l’assorbimento del colesterolo.

Torcetti alle castagne: qualità e genuinità

Dobbiamo considerare inoltre che la castagna e la farina, da essa ricavata, propongono ottimi livelli di vitamina E, amica della pelle e utile per prevenire le patologie degenerative dovute all’età. Come abbiamo detto, non contengono glutine e quindi sono perfette per coloro che desiderano gustarsi tranquillamente una dolce merenda a base di torcetti alle castagne. In questa ricetta, priva anche di lattosio, troverete tanti altri validi nutrienti e alimenti sfiziosi.

Il consiglio finale? Abbinate i vostri torcetti alle castagne ad una tazza di latte 100% italiano: per esperienza, posso dirvi che gli intolleranti al lattosio possono contare sui prodotti Granarolo G⁺, che assicurano il 30% di zuccheri in meno rispetto ad altre tipologie di latte. Perciò, sono più leggeri e privi di lattosio. Data la consistenza e il valore nutrizionale dei torcetti, vi suggerisco di optare per il Granarolo G+ senza grassi, arricchito con magnesio, vitamine B6 e B12: ideale per ridurre la stanchezza e l’affaticamento.  Sarà una scelta di cui non vi pentirete!

Ricette con castagne ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...