Pasta di farina di legumi: gustosa, nutriente e leggera

pasta di farina di legumi
Commenti: 0 - Stampa

La pasta di farina di legumi è perfetta per tutti, sia per gli Intolleranti che per tutti coloro che non hanno alcun problema con il cibo. Infatti, si tratta di un alimento dal sapore unico, che possiamo digerire con molta facilità. Una pasta leggera ma ricca di sostanze nutritive e preparata con un mix di farine che solitamente sono quelle di riso, di fagioli neri, di lenticchie rosse, di mais, di ceci e di piselli.

Diversa dal solito, speciale e capace di donare valore ad ogni primo, questa pasta si rivela comunque un simbolo della realtà culinaria italiana, ma è molto più particolare, moderna e genuina. In più, questo alimento offre un buon apporto di proteine, fibre e carboidrati, promuovendo la nostra salute sotto diversi punti di vista. Perciò, andiamo a scoprire nel dettaglio di cosa si tratta e come prepararla….

Tagliatelle con farina di ceci

Pasta di farina di legumi: ecco le sue principali caratteristiche

Al giorno d’oggi ci sono tantissime varietà di pasta, ma quella fatta con la farina di legumi è una delle ultime arrivate. Quali sono le sue caratteristiche? In primo luogo, si tratta di una delle poche paste che può regalare un sostanzioso apporto di proteine vegetali, offrendo anche tante fibre e meno amido rispetto alla pasta tradizionale. Per tutti questi motivi si rivela leggera e molto saziante allo stesso tempo.

Tra le altre caratteristiche principali della pasta di farina di legumi troviamo la mancanza di glutine: essendo realizzata esclusivamente con questo tipo di farina e potendo anche scegliere il tipo di legume da usare, si presenta come un alimento adatto anche ai celiaci. Inoltre, in particolare grazie al fagiolo, questa pasta vanta di un tasso glicemico molto ridotto. Pertanto, può evitarci i picchi glicemici, ridurre il nostro bisogno di insulina e non mettere a rischio la linea.

Infine, è utile sapere che a tutte le persone in sovrappeso o che soffrono di diabete, ipertensione, colesterolo alto e malattie autoimmuni, gli esperti consigliano proprio di sostituire i cereali con i legumi.

In cucina con la pasta di farina di legumi

Per quanto riguarda la salute e la bontà non avrete decisamente più dubbi. Tuttavia, vi starete chiedendo come potrete portare in cucina questa genuina delizia. La risposta è che potrete farlo in modo molto semplice. Potrete trovarla al supermercato, online o, altrimenti, potrete preparare la farina di legumi a casa e poi anche la vostra pasta. Il procedimento non è difficile: dovrete cuocere i legumi che avete scelto, per poi frullarli e infornarli a 70° C per un minimo 3 ore.

Dopodiché, avrete per le mani una gustosa farina fatta in casa con la quale potrete preparare la vostra pasta di farina di legumi. A questa punto non vi resterà che cuocerla! Essendo più delicata, il suggerimento è di metterla in pentola quando l’acqua ancora non bolle e di non lasciarla troppo sul fuoco, in quanto rispetto alla pasta normale ci mette molto meno a cuocere.

Infine, non conditela eccessivamente: la pasta è già molto saporita e, perciò, è consigliabile scegliere un sughetto semplice come quello al pomodoro e basilico. Ad ogni modo, ognuno ha i suoi gusti… Pertanto, una volta assaggiata, saprete sicuramente come condirla! Se non avete voglia di pasta ma di pizza eccovi la ricetta!
Pizza margherita con farina di lenticchie

Pizza margherita con farina di lenticchie rosse: una variante da scoprire

Quando la golosità incontra il benessere. Prepariamo la pizza, ovvero l’Ambasciatrice della tavola italiana, nella versione gluten free: ecco la pizza margherita con farina di lenticchie rosse, un vero capolavoro tricolore!

Si fa sempre più strada la tendenza a ricercare ingredienti naturali e salutari che possano soddisfare la voglia di stare in forma e la necessità di seguire determinate diete condizionate da intolleranze. Ecco allora che, molto spesso, si ricorre all’utilizzo di miscele che rimandano alla buona tradizione, a quando ci si nutriva unendo pochi, ma essenziali, ingredienti a chilometro zero e, soprattutto, non raffinati.

È questo il caso della farina di lenticchie, un vero toccasana per il nostro organismo perché ricca di proteine, ferro, vitamine e priva di glutine, perfetta per i celiaci e per chi segue una dieta ipocalorica. Avete mai provato ad utilizzare la farina di lenticchie per realizzare anche solo una semplice pizza margherita?

Otterrete un impasto leggero e dal sapore gradevolissimo che ben si amalgama al resto degli ingredienti, al buon pomodoro fresco e al fiordilatte che permettendoci di gustare un goloso piatto genuino. Qualunque sia il nostro stile di vita, con questi semplici ingredienti ci garantiamo un pasto completo, sano e gustoso.

In quali occasioni preparare la pizza margherita con la farina di lenticchie e di semi di psyllium?

La pizza con la farina di lenticchie si presta ad essere consumata in diverse occasioni: come piatto unico durante una serata in famiglia o tra amici, ma anche durante i pasti conviviali inserita all’interno di un vasto buffet.

Infatti, grazie alle sue qualità nutrizionali complete, è un ottimo piatto unico in grado di saziare l’appetito per lungo tempo oltre ad apportare notevoli benefici al nostro organismo.

La pizza margherita è un piatto invitante anche per gli occhi, perché il colore ambrato della pasta unito al candore del fiordilatte, al rosso vivo del pomodoro e al verde vivace del basilico richiamano sapori graditi e allettanti per tutti.

Non essendo un impasto che ha bisogno di ore di lievitazione, la pizza margherita con farina di lenticchie rosse può essere un piatto pensato per assecondare una voglia improvvisa, come una ricetta veloce da preparare in casi di necessità.

I benefici della farina di lenticchie e della farina di psyllium

Uno degli ingredienti principali di questa ricetta è la farina di lenticchie La Veronese, un prodotto che tra le molte alternative in commercio mi ha sorpreso per il suo sapore dovuto alla qualità delle materie prime utilizzate.

Solitamente prodotti gluten free, specialmente gli impasti per pane e pizza, presentano un alto indice glicemico, poche fibre e una ridottissima quantità di proteine. Questa farina di lenticchie invece potrà agevolmente risolvere questo tipo di problema.

Come quasi tutte le farine di legumi, quella di lenticchie è priva di glutine, molto ricca di proteine, di sali minerali, di fibre e contiene un basso indice glicemico.

Se poi uniamo anche la farina di semi di psyllium, otterremo un impasto molto benefico per il nostro intestino e, in definitiva, per tutto l’organismo. Infatti, quest’ultimo tipo di farina è molto conosciuta per le sue proprietà terapeutiche: è un ottimo alleato contro la stitichezza, ha qualità antinfiammatorie e lenitive, riduce il colesterolo e risveglia un metabolismo assopito.

Ed ecco la ricetta della Pizza margherita con farina di lenticchie rosse

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 500 gr. di amido di mais
  • 240 gr. di farina di lenticchie rosse La Veronese
  • 40 gr. di farina di semi di psyllium
  • 20 gr. di lievito di birra
  • 800 gr. di acqua naturale
  • 80 gr. di olio extravergine d’oliva
  • 40 gr. di olio di riso
  • b. sale
  • b. zucchero

Preparazione:

Mescolate le farine con l’amido, il sale e lo zucchero e sciogliete il lievito di birra nell’acqua, aggiungete le farine ed impastate per 2 minuti. Aggiungete gli oli e impastate per 2 minuti fino ad ottenere una consistenza solida simile al pane all’olio. Lasciate riposare l’impasto per 12 ore.

Finito il riposo stendete l’impasto in una teglia oliata e lasciate lievitare per 3 ore circa a 28/30° gradi. Stendete delicatamente la salsa di pomodoro e infornate per 15/20 minuti a 220°C, aggiungete il fiordilatte e completate la cottura per altri 3/5 minuti. Per la farcitura utilizzate salsa di pomodoro, fiordilatte e foglie di basilico fresco.

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

carne di coniglio

La carne di coniglio, un’alternativa a pollo e...

Un approfondimento sulla carne di coniglio La carne di coniglio fa da sempre parte della tradizione culinaria italiana. Se ben trattata, è un' ottima carne squisita, morbida e adatta alle...

camomilla essicata e al naturale

Camomilla essiccata e al naturale, proprietà e usi

Le principali caratteristiche della camomilla Oggi vi voglio parlare della camomilla essiccata e al naturale, una delle piante officinali più apprezzate e conosciute, nonché un alleato preziosa di...

santolina

La santolina, una pianta aromatica dai mille usi

La santolina dal punto di vista botanico La santolina, o crespolina che dir si voglia, è una pianta arbustiva molto diffusa nei paesi che si affacciano sul mediterraneo. Si presenta con un fusto...

Datteri Mazafati

I datteri, uno dei frutti più buoni e...

Un po' di storia sul dattero Oggi parliamo dei datteri, uno dei frutti più particolari in assoluto. Sono particolari dal momento che fanno riferimento alla cultura araba e mediorientale, e per...

Formaggi vegetali,

Formaggi vegetali, non solo per i vegani

Cosa sono i formaggi vegetali? Per alcuni non dovrebbero essere nemmeno chiamati formaggi, per altri sono invece un’alternativa addirittura preferibile ai formaggi tradizionali. I formaggi...

sambuco

Sambuco, tante ricette facili con questa pianta

I principali utilizzi del sambuco Il sambuco è una pianta tra le  più conosciute e utilizzate non solo dall’industria alcolica, che ne ricava un famoso liquore, ma anche in erboristeria, nella...

02-01-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti