Rocher di gorgonzola con confettura di mirtilli rossi

Cercate un piatto diverso dal solito? Ecco il Rocher di gorgonzola con confettura mirtilli rossi e pandoro.

Avete mai sentito parlare del Rocher di gorgonzola con confettura mirtilli rossi e pandoro? Se avete risposto di no, significa che ancora non avete assaggiato questa delizia: si tratta di una pietanza che conquista anche i palati più esigenti! Adatta per le occasioni speciali e non solo, questa ricetta è molto semplice da preparare e permette di fare ogni volta una bella figura con gli ospiti.

Gli ingredienti principali sono il pandoro, il gorgonzola e la confettura di mirtilli rossi. A primo impatto non sembra un buon abbinamento, ma in realtà basta un boccone per accorgersi che è un piatto capace di stupire sia per il gusto che per quanto riguarda il valore nutrizionale. A questo proposito, andiamo a scoprire qualcosa di più su questo rocher di gorgonzola… prelibato e chic!

Il formaggio che fa la differenza

Ovviamente, stiamo parlando del gorgonzola, che si presenta come un ingrediente principale per questa ricetta. È un formaggio che ha conquistato molte persone per le sue particolarità e per le sue proprietà organolettiche inconfondibili, ma non è solo buono: ci offre una serie di benefici per la salute e si rivela adatto anche per coloro che soffrono di intolleranza al lattosio e al glutine . Al tempo delle sue origini, lo usavano per regolarizzare le funzioni intestinali e ottimizzare i processi digestivi, pensando che aiutasse anche a vivere a lungo.

Ad oggi, è stato affermato che il protagonista della ricetta del rocher di gorgonzola con confettura di mirtilli rossi e pandoro è davvero un alleato della flora batterica intestinale e gran parte del merito va proprio alla sua verde muffa. Naturalmente, è capace di offrire persino un elevato apporto di proteine, vitamine e minerali. In particolare, dovreste sapere che questo formaggio si rivela una ricca fonte di vitamina A, B2, B5 e B12, ma anche di fosforo, calcio, selenio e magnesio.

rocher di gorgonzola con marmellata di mirtilli rossi e pandoro ridotta

Pertanto, è un alimento capace di farci sentire sazi e di favorire principalmente il benessere della muscolatura, delle ossa e del sistema nervoso. Infine, è opportuno considerare che propone una notevole quantità di grassi e calorie, ma in percentuale decisamente minore rispetto a molti altri formaggi.

Gli altri ingredienti del Rocher di gorgonzola con confettura mirtilli rossi e pandoro

Sfizioso e godurioso, questo rocher ci offre inoltre tutto il gusto dolce e inconfondibile del pandoro, del cioccolato bianco, della granella di nocciole e della marmellata di mirtilli rossi. Perciò, si presenta come una pietanza sostanziosa e ricca di sapori, coinvolgente e perfetta per imbandire la tavola nel modo giusto.

In poche parole, il Rocher di gorgonzola con confettura mirtilli rossi e pandoro vi offrirà tanta squisitezza e un buon carico di energia. Il suggerimento è di provarlo al più presto: avrete a che fare con un mix di sapori molto originale e decisamente indimenticabile!

Ed ecco la ricetta del Rocher di gorgonzola con confettura di mirtilli rossi

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr gorgonzola
  • 1 barretta cioccolato bianco Stella Bernrain
  • 100 gr granella nocciole
  • 1 bicchiere spumante
  • qualche cucchiaio confettura mirtilli rossi
  • 4 fette Pandoro (vedi ricetta senza glutine e lattosio)
  • 1 rametto timo

Preparazione

In una terrina, stemperate il gorgonzola e il timo, lavorando il tutto con un cucchiaio. Con le mani, create delle sfere e passatele delicatamente nella granella di nocciola, facendo attenzione a coprire bene tutta la sfera. Infilzate le sfere con degli stecchi da cucina e metteteli a raffreddare in frigorifero per un’ora. Per facilitare il lavoro, infilzatele in una spugna per fiori secchi ricoperta di stagnola.

Fate sciogliere il cioccolato bianco in una ciotola a bagnomaria e glassate una per volta le sfere. Infilzate nuovamente nel vostro panetto di spugna e rimettete in frigorifero, assicurandovi che siano ben distanziate fra di loro e che non entrino in contatto l’una con le altre. Lasciate riposare per circa 30 minuti.

Tagliate il pandoro in orizzontale e adagiate le fette su di una teglia ricoperta di carta forno. Spennellatelo con dello spumante e infornatelo a 200 gradi per qualche minuto.  Servite con la confettura su di una fetta di pandoro.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *