Ciambelline alle mandorle: dolci a colazione

  • Porzioni per
    9 ciambelline:
  • Tempo Totale
    1 Ora
Ciambelline alle mandorle

Farete felici i vostri ospiti

Volete dare un tocco di raffinatezza alla colazione o a una merenda con gli amici?

Oggi vi parlo di una soluzione perfetta a tal proposito: le ciambelline senza glutine e senza lattosio alle mandorle. La ciambella è un dolce classico ma non per questo passato di moda.

Rivisitarlo è sempre molto divertente, sia per quanto riguarda le dimensioni, sia per quel che concerne gli ingredienti.

Ve le propongo strizzando l’occhio a intolleranti al lattosio e celiaci, che possono gustare dei dolci davvero speciali!

Chi dice che vivere queste due condizioni sia il sinonimo di una vita di rinunce alimentari deve rivedere le sue convinzioni oppure scoprire i benefici di queste fantastiche ciambelline.

Ciambelline alle mandorle per colazione

Queste ciambelline hanno come principale ingrediente le mandorle. Cosa sappiamo delle loro proprietà benefiche? In questo caso è davvero opportuno fare un ripasso, dal momento che sono davvero tante e molto importanti.

Inizio quindi con il ricordare che le mandorle sono ricchissime di antiossidanti e che per questo possono essere considerate come un valido elisir anti tumorale, ma anche come una soluzione per prendersi cura della propria bellezza e per prevenire l’invecchiamento.

Le mandorle sono anche ricche di vitamina E, una sostanza benefica che permette di prevenire malattie molto gravi come le patologie cardiache e l’Alzheimer.

Caratterizzate dalla presenza di un’ottima quantità di fibre e grassi omega 3, le mandorle sono una soluzione perfetta per tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, evitando il picco glicemico e perseguendo il peso forma.

Ah, sono anche una portentosa fonte di magnesio, un minerale che aiuta tantissimo a ottimizzare la pressione ematica! Veramente delle amiche perfette della salute!

Farina di tapioca: caratteristiche e proprietà salutari

La farina di tapioca è un toccasana per la salute. Per quali motivi? Prima di tutto perché è leggera, digeribile e priva di scorie.

La farina di tapioca, essendo estremamente digeribile, viene assorbita in fretta dall’organismo ed è utile contro diverse patologie dell’apparato digerente, per esempio la sindrome del colon irritabile.

Da non dimenticare è anche la presenza di vitamina C, che rende la farina, grazie alla manioca, ossia il suo ingrediente principale, una soluzione naturale perfetta per migliorare l’efficienza del sistema immunitario e per combattere i radicali liberi.

Ciambelline senza glutine e senza lattosio alle mandorle

Ingredienti per 9 ciambelline:

  • 65 ml di olio di vinaccioli
  • 100 gr di farina di riso
  • 75 gr di farina di mandorle
  • 25 gr di farina di tapioca
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 uovo intero
  • 1 pizzico di sale integrale
  • 4 cucchiai colmi di sciroppo di Yacon bio
  • 1,5 dl di latte di Soia con Calcio Granarolo
  • 1 cucchiaino da caffè di bicarbonato

Per decorare:

  • fragole fresche
  • mandorle intere
  • foglie di menta fresca

Procedimento

  1. In una terrina capiente mescolate la farina, di riso, quella di mandorle, quella di tapioca, il sale e il bicarbonato.Scaldate il latte di soia fino a farlo diventare tiepido.
  2. Tagliate longitudinalmente la bacca di vaniglia e, con la punta di un coltello, raschiatene il contenuto che aggiungerete al latte.
  3. Rompete l’uovo, separando il tuorlo dall’albume. Montate a neve ferma l’albume.Nella ciotola delle farine unite il tuorlo d’uovo, l’olio e il latte con la vaniglia. Amalgamate gli ingredienti con una frusta, fino ad ottenere un composto senza grumi.
  4. A questo punto aggiungete l’albume montato a neve e, aiutandovi con una spatola (o marisa), mescolate delicatamente producendo movimenti dal basso verso l’alto, in modo da incorporare l’albume all’impasto, incorporando più aria possibile.
  5. Ungete leggermente gli stampi delle ciambelline con poco olio di vinaccioli, poi distribuite l’impasto.
  6. Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 16/18 minuti.A fine cottura effettuate la famosissima prova stecchino, in modo da accertarvi che la cottura sia conclusa.In caso positivo, sfornate le ciambelline, sformatele dagli stampi e lasciatele raffreddare completamente su una gratella.
  7. Decorate le ciambelline con fragole, mandorle e foglie di menta fresca e quindi servite.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *