bg header
logo_print

Ciambella al cioccolato con glassa di viole, un dolce unico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Ciambella al cioccolato con glassa di viole
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 15 min
cottura
Cottura: 00 ore 25 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (8 Recensioni)

Ciambella al cioccolato con glassa alle viole, un’idea azzeccata

La ciambella al cioccolato con glassa alle viole si inserisce nella tradizione delle ciambelle all’italiana, ma apporta comunque molte innovazione. Queste riguardano principalmente l’impasto. In primo luogo è gluten free in quanto viene realizzato con la farina di riso. La farina di riso spicca per un sapore delicato e apprezzabile, oltre che per un ottimo apporto di sali minerali e amido, che in una ricetta come questa fanno certamente comodo.

Ricetta ciambella al cioccolato fondente

Preparazione ciambella al cioccolato fondente

Per preparare la ciambella al cioccolato con glassa alle viole iniziate dal cioccolato fondente. Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria o al microonde, mettendo un pizzico di sale. Ricavate un trito dalle arachidi e frullatele con l’olio in modo da ricavare un composto uniforme. Poi incorporate il frullato di arachidi al cioccolato fondente, aggiungete un tuorlo e mescolate con cura. Setacciate il cacao, il lievito e la farina di riso, poi incorporateli poco per volta all’impasto. In una ciotola a parte mescolate gli albumi, il guar, lo zucchero e il maltitolo, montandoli leggermente per ottenere una specie di meringa. Infine aggiungete anche la meringa all’impasto.

Ora imburrate e infarinate uno stampo per ciambella da 22 cm di diametro. Versate l’impasto nello stampo e cuocete per 25 minuti a 180 gradi. Intanto preparate la glassa. In una ciotola versate lo zucchero a velo e l’acqua, poi unite lo sciroppo un cucchiaio alla volta. Infine arricchite con le gocce di colorante. Mescolate il tutto con una forchetta fino a quando la soluzione non è diventata liscia e lucida. Se il composto è troppo denso aggiungete un altro po’ di acqua. Se invece la soluzione è troppo liquida, mettete un po’ di zucchero a velo. Ora sformate la ciambella, fate colare sopra la glassa e decorate con qualche fiore di viola. Infine lasciate raffreddare il dolce a temperatura ambiente e servite.

Per uno stampo da 22 cm:

  • 150 gr. di cioccolato fondente 70%,
  • 100 gr. di olio di riso o olio di semi,
  • 50 gr. di arachidi tostate,
  • 100 gr. di tuorlo,
  • 200 gr. di albume,
  • 100 gr. di maltitolo,
  • 150 gr. di zucchero di canna,
  • 100 gr. di farina di riso,
  • 50 gr. di cacao amaro,
  • 5 gr. di lievito,
  • 4 gr. di guar.

Per la glassa alle viole:

  • 200 gr. di zucchero a velo,
  • 2 cucchiai di acqua naturale,
  • 2 cucchiai di sciroppo di viole,
  • 4 gocce di colorante alimentare viola.

L’impasto della ciambella con glassa alle viole è particolare anche perché è ricco di aromi. Troviamo infatti il cioccolato, il cacao e le arachidi, che aggiungono sapore e incidono anche sulla texture e sulla resa estetica del dolce. Particolare è anche la copertura, che consiste in una bella e suggestiva glassa alle viole. In virtù di ciò, la ciambella assume una colore davvero interessante, che alterna il marrone intenso dell’impasto con il viola lucido della copertura.

Quale cioccolato utilizzare?

Il cioccolato fondente gioca un ruolo importante in questa ciambella al cioccolato con glassa alle viole. Il cioccolato viene sciolto a bagnomaria e unito a una purea di arachidi. Insieme, poi, vengono aggiunti all’impasto vero e proprio, realizzato con cacao, farina ed altri ingredienti. Quale cioccolato fondente è opportuno utilizzare? In realtà ce ne sono di diversi tipi, che si distinguono per la loro gradazione. La scelta più equilibrata è il cioccolato fondente al 70% in quanto contiene una quantità importante di cacao, senza compromettere il carattere dolce della ciambella. Vale la pena spendere qualche parola sul cioccolato fondente, uno degli alimenti più amati del pianeta. La buona notizia è che non è solo squisito, ma in una certa misura fa bene alla salute.

Il cioccolato è ricco di antiossidanti (che aiutano a prevenire il cancro), vitamine e sali minerali. Il riferimento è soprattutto alla vitamina E e al magnesio. Il cioccolato fondente giova anche all’umore, come sanno tutti gli appassionati e come è stato ampiamente dimostrato da studi scientifici. L’unico problema del cioccolato fondente è l’apporto calorico, che non scende mai sotto le 500 kcal se non si opta per una gradazione maggiore. Può sembrare strano, ma il cacao è più calorico dello zucchero e del latte, che vengono chiamati in causa nelle altre varianti di cioccolato.

Ciambella al cioccolato con glassa di viole

Il ruolo importante delle arachidi

La arachidi sono tra gli alimenti principali di questa ciambella al cioccolato con glassa alle viole. Nello specifico vengono frullate e unite al cioccolato fondente sciolto, poi viene aggiunto un tuorlo d’uovo, che funge da legante. Benché ne venga impiegata una dose minima, le arachidi incidono in maniera rilevante sul sapore, svincolandolo dalla linearità dei classici impasti da ciambella.

Sul piano nutrizionale sono molto caloriche, in quanto apportano 700 kcal per 100 grammi. Allo stesso tempo, però, forniscono grassi benefici, che impattano positivamente sulla salute del cuore. Al netto di tutto ciò, contengono la vitamina E e alcuni sostanze essenziali per il nostro organismo. Infine le arachidi contribuiscono a ridurre il rischio del cancro e ad abbassare il colesterolo cattivo. Non è un dettaglio di poco conto, se si considera che livelli alti di colesterolo possono provocare malattie cardiache acute, come l’infarto.

Come preparare la glassa?

La glassa è il vero tocco di classe di questa ciambella al cioccolato, infatti le garantisce una copertura deliziosa che non passa inosservata, grazie al viola brillante e all’aspetto lucido. Come si prepara la glassa? In realtà è molto semplice. Si tratta infatti di mettere sul fuoco tutti gli ingredienti: acqua, zucchero a velo, sciroppo di viole e colorante alimentare. Poi si amalgama per bene il tutto, mescolando con una forchetta. Durante la cottura la glassa potrebbe risultare troppo densa o troppo leggera. Nel primo caso aggiungete un po’ di acqua, mentre se risulta troppo liquida aggiungete un po’ di zucchero.

Per quanto riguarda lo sciroppo di viole, potete certamente acquistarlo in un supermercato fornito, ma vi consiglio di prepararlo in casa. A tal proposito ho pubblicato qui sul sito la ricetta completa dello sciroppo di violette, che vi invito a consultare. Vi anticipo che sono necessarie le viole, l’acqua e lo zucchero semolato in egual misura.

Ricette con il cioccolato ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (8 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Granita al tamarindo

Granita al tamarindo, la ricetta ottima per la...

Un focus sul tamarindo Il tamarindo, usato per preparare questa deliziosa granita, è un frutto esotico originario delle zone tropicali dell’Africa Orientale e dell’Asia. Dalle nostre parti non...

Torta di anguria

Torta di anguria, un dessert alla frutta fresco...

Un dessert ricco di frutta Più che una torta di anguria questa è una torta di frutta, infatti oltre all’anguria troviamo frutti esotici come l'ananas e il kiwi, che spiccano per le tonalità...

Tiramisù all’anguria

Tiramisù all’anguria, un dolce gustoso perfetto per l’estate

Come si fa il tiramisù all’anguria Nonostante le peculiarità del tiramisù all’anguria la ricetta è molto semplice. Si tratta di comporre gli strati alla maniera tradizione: savoiardi...