bg header
logo_print

Dolce ai lamponi, una coccola per il palato

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Dolce ai lamponi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (3 Recensioni)

Dolce ai lamponi, una delizia facile da preparare

Oggi vi presento il dolce ai lamponi, una ricetta semplice da realizzare e alla portata di tutti. E’ un dolce che rende molto sotto tutti i punti di vista. E senz’altro bello da vedere con i suoi contrasti cromatici che fanno la spola tra il bianco e il rosso. Inoltre è un dolce squisito, in quanto frutto di una scelta di ingredienti azzeccati, che coniugano sentori aciduli e dolci. Infine non è nemmeno tanto pesante, poiché mancano sia lo zucchero che le farine.

La peculiarità di questo dolce, tuttavia, riguarda il procedimento stesso. Infatti non richiede alcun passaggio al forno, né una qualsiasi altra forma di cottura. Una volta realizzato va posto in frigorifero per qualche ora, in attesa che la texture diventi più consistente e che gli ingredienti si stabilizzino. Da questo punto di vista si apprezza una certa vicinanza con le cheesecake, da cui si differenzia per l’assenza del fondo a base di biscotti e burro.

Ricetta dolce ai lamponi

Preparazione dolce ai lamponi

Lavate i lamponi e metteteli in una terrina con il succo di mela. Monta i tuorli con la stevia fino a ottenere un composto soffice, poi unite lo yogurt.

In un’altra terrina montate gli albumi a neve fermissima e incorporateli mescolando delicatamente dal basso verso l’alto facendo attenzione a non smontarli.

Bagnate gli amaretti nel succo di mela, quindi disponeteli sul fondo di una pirofila a bordi alti; coprite con la crema di yogurt e lamponi. Riponete in frigorifero fino al momento di servire.

Ingredienti dolce ai lamponi

  • 400 gr. di yogurt greco consentito
  • 400 gr. di lamponi
  • 4 uova
  • 3 cucchiai di stevia Misura
  • 12 amaretti consentiti
  • q. b. di succo di mela chiaro.

Perché lo yogurt fa così bene?

Tra gli ingredienti principali di questo dolce ai lamponi spicca lo yogurt greco. È una tipologia di yogurt non molto consumata dalle nostre parti, ma frutto di una tradizione antichissima, che valorizza la materia prima senza comprometterla con ingredienti estranei come la panna. Il sapore è intenso e niente affatto dolce, oltre ad essere gradevolmente acidulo. Lo yogurt greco è un alimento che fa bene alla salute. Tanto per cominciare è poco calorico, in quanto non supera le 60 kcal per etto. Inoltre è ricco di proteine come pochi altri derivati del latte. Non manca poi la vitamina D, una sostanza presente in poche classi di alimenti e in grado di impattare radicalmente sulle performance del sistema immunitario.

Lo yogurt greco è soprattutto ricco di fermenti lattici vivi, che favoriscono la digestione e regolarizzano l’attività dell’intestino. Troviamo infine una certa abbondanza di sali minerali, tra cui spicca il calcio che è fondamentale per la salute delle ossa.

Un focus sui lamponi

Il dolce ai lamponi prevede tra gli ingredienti principali proprio i lamponi. Il lamponi fanno parte della categoria dei frutti di bosco, dunque sono imparentati con le fragole, i mirtilli e le more. Come già saprete, il loro sapore coniuga note acidule e note dolciastre, creando un gradevole contrasto al palato. Si fanno apprezzare anche per l’aspetto, valorizzato da un rosso ora brillante ora più chiaro, ragione per cui ricorrono in molte ricette dolciarie. La buona notizia è che i lamponi non sono solamente buoni e “belli”, ma fanno anche bene alla salute. Contengono tanta vitamina C, che sostiene il sistema immunitario e garantisce un maggiore assorbimento del ferro. Contengono anche dosi abbondanti di potassio, coinvolto principalmente nella circolazione del sangue.

I lamponi, alla stregua degli altri frutti rossi, apportano l’acido ellagico. Questa sostanza interviene sul metabolismo energetico, contenendo il livello del colesterolo cattivo, del glucosio e limitando la formazione di cellule adipose. Non stupisce, dunque, che lamponi e affini vengano spesso integrati nelle diete dimagranti.

Cos’è la stevia?

Vi stupirà sapere invece che il dolce ai lamponi non contiene zucchero, ma un dolcificante alternativo come la stevia. Si tratta di un potente dolcificante naturale, salito alla ribalta di recente in una prospettiva di diffusione dei regimi alimentari più salutari. La stevia si estrae dall’omonima pianta, e in particolar modo dalle sue foglie, che vengono essiccate e trattate. La stevia vanta alcuni vantaggi rispetto al normale zucchero. In primo luogo ha un potere dolcificante di gran lunga superiore, addirittura di un centinaio di volte. Inoltre ha un apporto calorico molto basso e quasi inesistente. Ciononostante vanta una certa abbondanza di vitamine e sali minerali. Il riferimento è alla già citata vitamina C e alla vitamina A, che fa bene alla cute e alla vista.

La stevia, poi, contribuisce ad abbassare il colesterolo cattivo, responsabile di patologie acute e spesso fatali. Infine vanta un indice glicemico contenuto, utile soprattutto per i diabetici e per chi sta sostenendo una dieta dimagrante.

Come preparare la base del dolce ai lamponi?

Il dolce ai lamponi è un desert molto particolare, in quanto è realizzato con ingredienti simili a quelli dei classici dolci da forno, mentre il procedimento ricorda più che altro le cheesecake. A tal proposito vale la pena anticipare qualche informazione sulla preparazione della base. Si tratta, in estrema sintesi, di creare due soluzioni: la prima a base di tuorli, stevia e yogurt, il tutto ben montato. La seconda soluzione è a base di albumi montati. Queste due componenti vanno mescolate con estrema delicatezza fino a formare un unico composto, che verrà poi spalmato su un letto di amaretti bagnati nel succo di mela.

Fondamentale è ovviamente la guarnizione a base di lamponi, possibilmente interi e arricchiti con il succo di mela. L’ultima fase è forse quella più importante in quanto dona al dolce ai lamponi la giusta consistenza. Essa consiste in un lungo riposo in frigorifero per un tempo necessario affinché la texture risulti abbastanza compatta. In ogni caso regolatevi in prima persona, verificando la compattezza del dolce prima di servire.

Ricette con lamponi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...