Guanabana, frutto dalle mille proprietà benefiche 

Tempo di preparazione:

Guanabana, un frutto da scoprire. Sicuramente i più attenti e informati su alimentazione e salute non si saranno fatti scappare il guanabana, un frutto tropicale originario dell’America latina dalle mille proprietà benefiche comprovate e presunte che per di più è anche delizioso, un mix tra fragola e ananas con un leggero richiamo alla banana e cocco. Mica male, direi.

All’esterno è ricoperto da una sottile buccia verde, l’interno è fatto di una succosa polpa bianca disseminata di piccoli semini neri commestibili. Siccome la polpa è piuttosto fibrosa, è spesso spremuto per ricavare il succo.

Quindi, con il guanabana si fanno degli ottimi succhi di frutta, ma non è questo il suo miglior pregio: al guanabana sono da tempo riconosciute numerose proprietà mediche, ad esempio:

  • Il succo può essere assunto per via orale come rimedio per uretrite, ematuria e disturbi del fegato.
  • I semi, che hanno proprietà di emesi, possono essere utilizzati nel trattamento del vomito.
  • Il decotto delle foglie è efficace contro pidocchi e cimici ed è usato come impacco per ridurre le infiammazioni.
  • Le foglie fresche schiacciate possono essere applicate su eruzioni cutanee per favorirne la guarigione.
  • Una decozione dei germogli o delle foglie è considerato un rimedio per problemi alla cistifellea,
    così come per tosse, catarro, diarrea, dissenteria, febbre e indigestione.
  • I fiori sono utili per alleviare il catarro.

In più, il profilo nutrizionale è notevole, possiamo contare su considerevoli quantità di vitamina C, vitamina B1 e B2.

Guanabana, frutto di cui sentiremo parlare molto!!

Negli ultimi anni, tuttavia, si è discusso tanto sulle presunte proprietà anticancerogene del guanabana. Sono stati fatti numerosi studi e ancora oggi sono in corso ma nessuno di esso è arrivato a una conclusione certa.

Ad oggi, il guanabana non è considerato una cura alternativa per il cancro in quanto, appunto, non esiste alcuna prova scientifica che dimostri la sua efficacia, per questo non tutte le organizzazioni scientifiche per la lotta contro i tumori appoggiamo questo tipo di trattamento.

In molti però sostengono che questo frutto tropicale possa rappresentare un’efficace medicamento naturale. Per essi il guanabana sarebbe molto più efficace della chemioterapia nell’eliminare le cellule tumorali.

In particolare sarebbe molto efficace contro il tumore del colon, della prostata, del pancreas e del polmone. Tutti questi brutte bestie come le chiamo io, secondo i sostenitori di questa cura alternativa, risponderebbero bene al trattamento. Inoltre, il guanabana oltre a essere una cura efficace non ha effetti collaterali perché attacca solo le cellule cancerogene.

Sfortunatamente una risposta certa non esiste, per questo è sempre meglio affidarsi a un medico di fiducia per scegliere insieme il tipo di cura.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *