Lasagne al ragù, un omaggio alla tradizione culinaria italiana

Quando si tratta di stupire in cucina non si può non fare riferimento ai fondamentali della tradizione culinaria italiana. Le lasagne al ragù alla bolognese rientrano nel novero dei piatti che non si può non considerare quando si parla di ricette che rendono la nostra storia gastronomica famosa e apprezzata in tutto il mondo.

Il ragù alla bolognese, dai menù militari alle nostre tavole

Come tutte le ricette tradizionali della gastronomia italiana, anche il ragù alla bolognese ha le sue origini nella cucina delle massaie che hanno tramandato la ricetta di generazione in generazione.

Questo condimento è stato per diverso tempo molto utilizzato nei menù militari, per via soprattutto della possibilità di abbinarlo con la pasta e di pulire il piatto con un pezzo di pane. A Pellegrino Artusi, cuoco vissuto tra il XIX e il XX secolo e profondo innovatore del panorama culinario e gastronomico dell’Emilia Romagna, si deve la prima definizione ufficiale della ricetta del ragù alla bolognese. Noi oggi gli cambiamo un po’ gli ingredienti ma sempre un piatto della tradizione resta!!

Lasagne al ragù, un omaggio alla tradizione culinaria italiana

Il ragù bianco, un’ottima soluzione per gli intolleranti al nichel. Si tratta di una versione diversa rispetto a quella che possiamo vedere oggi, dal momento che non è presente la passata di pomodoro ma il ragù è in bianco.

lasagne al ragù

Quale tipologie di carne utilizzare per prepararlo? Io tendo a variare, ma in generale preferisco la carne di manzo e opto spesso per il ricorso a erbe aromatiche, come per esempio salvia, timo e rosmarino  (in generale è possibile dare corpo a degli ottimi triti, per rendere il ragù non solo un trionfo di sapori ma anche di profumi).

Chi non ha problemi d’intolleranza al nichel può divertirsi ad aggiungere una passata di pomodoro, perché no, ad abbondare con le quantità, per avere poi una scorta utile a lungo termine quando si tratta di impegnarsi a preparare delizie in cucina! Basta avere cura di conservare i barattoli in un luogo asciutto e pulito, oltre che non troppo caldo.

Adesso non vi resta che mettervi all’opera con la preparazione delle lasagne al ragù, un primo classico ma sempre in grado di accontentare gli ospiti più esigenti, quelli che amano anche sentirsi un po’ coccolati con i sapori della propria infanzia.

Ovviamente per quanto riguarda pancetta e salsiccia acquistate prodotti di ottima qualità che oltre ad essere senza glutine e lattosio siano senza conservanti e coloranti. Diffidate da prodotti di bassa qualità!!!!!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 confezione lasagne di riso “Le celizie”
  • q.b. parmigiano grattugiato

per la besciamella

  • 500 ml bevanda di quinoa o riso
  • 70 gr farina di riso
  • q.b. olio extra-vergine d’oliva
  • q.b. sale

per il ragù

  • 150 gr Pancetta dolce
  • 500 gr carne trita di manzo
  • 200 gr pasta di salame
  • 1 scalogno
  • 2 gambi di sedano
  • 1 carota
  • 200 gr passata di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino
  • q.b. olio extra-vergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Soffriggere la pancetta tagliata a dadini molto piccoli. Aggiungere e rosolare a fuoco vivace lo scalogno la cipolla, il sedano, le carote tritati finemente con il burro e un filo di olio.

Aggiungere la carne trita e la pasta di salame facendola cuocere bene rimestandola in continuo fino a quando questa risulta ben cotta

Aggiungere il bicchiere di vino rosso per evitare il suo completo asciugamento, dopodiché aggiungere la passata di pomodori, coprendo del tutto la carne.

Lasciar cuocere a fuoco medio per circa mezz’ora, salare, pepare e continuare la cottura a fuoco molto basso e a pentola coperta.

Lasciar cuocere a fuoco medio per circa mezz’ora, salare, pepare e continuare la cottura a fuoco molto basso e a pentola coperta.

Aggiungere un filo d’olio e la ricotta e continuate a mescolare finchè non la vedrete liscia e omogenea

Disponete in una pirofila un primo strato di besciamella e ragù stendendovi poi uno strato di lasagne precedentemente scottate nell’acqua calda per 3 minuti.

Cominciate quindi a formare gli strati alternando il ragù, la besciamella, il parmigiano e infine le lasagne.

Terminate con uno strato di ragù e quindi spolveratevi il parmigiano grattugiato e infine cuocetele in forno preriscaldato e ventilato a 200° per 25 minuti quindi sfornate e, una volta tagliate, servitele.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *