Pasticcini al cocco semplici e golosi!

Pasticcini al cocco semplici e golosi! Il cocco, che mangiamo soprattutto d’estate, al mare o a casa, è presente in tanti dolci. Gli isolani del Pacifico sono addirittura convinti che sia la cura per tuti i mali, visto che la palma è chiamata anche “albero della vita”.

L’olio di cocco ha infatti tantissime proprietà benefiche per il nostro organismo che vanno ben oltre quelle degli altri oli esistenti in natura. Diamo dunque un’occhiata più approfondita alle caratteristiche del cocco.

Benefici del cocco

Mangiare cocco aiuta il sistema immunitario per via delle sue eccellenti proprietà antivirali, antifungine, antibatteriche e antiparassitarie. Ma che vuol dire realmente?

Beh, semplicemente che il cocco aiuta ad eliminare naturalmente batteri, virus, funghi e parassiti dannosi.

Potete quindi consumarlo in tutte sue varie forme: crudo così com’è, l’olio, il latte, il burro, etc. Con il cocco è possibile trattare malattie come l’influenza, giardiasi, infezioni alla gola, al tratto urinario, pidocchi, tenia, herpes, gonorrea, bronchite e tante altre causate da microrganismi.

Sia che lo mangiate così, sia che beviate il succo o lo consumiate come olio, il cocco è sempre delizioso e ricco di fibre, vitamine, minerali e amminoacidi. Ha tanto calcio, potassio e magnesio, oltre a elettroliti. Ha lo stesso livello di elettroliti del plasma umano e, sicuramente non lo sapete, si usa anche per le trasfusioni di plasma!

Il suo olio è considerato da molti eccellente per restare giovani e belli. Ha proprietà antiossidanti che rallentano il processo d’invecchiamento. Mettete ogni giorno un po’ di olio di cocco sulla pelle per averla morbida e liscia.

Il momento migliore è prima della doccia: l’acqua calda dilata i pori e la pelle assorbe meglio l’olio. Attenzione però a non scivolare! Vi conviene risciacquare bene il piatto doccia. L’olio di cocco è formidabile anche in caso di eczema, psoriasi e dermatite.

Pasticcini al cocco : piccole golosità

Aiuta anche ad avere capelli più sani e lucidi. Lasciate l’olio tutta la notte (coprite il cuscino con un asciugamano) e lavate i capelli la mattina. Diventeranno lucenti e pieni di vita. È una buona alternativa se non volete usare un balsamo senza risciacquo.

Mangiare cocco fa diventare anche le ossa e i denti più forti perché aumenta l’assorbimento di calcio e magnesio. Previene l’osteoporosi, una condizione in cui le ossa diventano più fini e fragili.

È un’ottima alternativa per chi è intollerante al lattosio o per i vegani. Si pensava che il cocco fosse pieno di grassi saturi e si temeva per il colesterolo ma in realtà è proprio il contrario: lo riduce e diminuisce il rischio di avere malattie cardiache.

In sostanza, il cocco è ricco di proprietà ed è una valida alternativa al latte e al formaggio. È famoso soprattutto perché è presente in tanti dolci, gelati compresi. Perché non provare però questi deliziosi pasticcini? Il cocco grattugiato lo trovate senza problemi al supermercato.

Ora che conoscete i benefici del cocco, dovreste avere la giusta voglia golosa per darvi la spinta necessaria e cimentarvi in questa breve preparazione.

Ed ecco la ricetta dei Pasticcini al cocco

Ingredienti per 4 persone:

200 gr. cocco grattugiato

120 gr. zucchero a velo

2 nr. albumi d’uovo

20 gr. burro chiarificato

Preparazione

Preriscaldate il forno a 200 gradi. Sciogliete il burro a bagnomaria. Dividete i tuorli dagli albumi e sbattete quest’ultimi.

Mescolate con le mani in una terrina tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e formate delle palline.

Disponetele su una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno e infornate per circa 5/6 minuti. Dopo tre minuti giratele per fare che sì che dorino su tutte.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

2 commenti a “Pasticcini al cocco semplici e golosi!

  1. Lucia

    Bellissima questa ricetta Tiziana! Ne faccio una simile per utilizzare gli albumi quando faccio la pasta frolla e ci piacciono davvero tanto!
    Il cocco è magia, senza glutine e con quel sapore zuccherino che va a nozze con qualsiasi altro ingrediente!
    Bellissimo il tuo blog, ogni tanto passo di qui! Un abbraccio e buona giornata!
    Lucia

    1. Tiziana Autore articolo

      Grazie Lucia e se hai qualche ricetta che ben si adatta agli intolleranti te la pubblico volentieri rimandando al tuo blog-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *