Hummus di ceci : la ricetta che cercavi!

Hummus di ceci

L’ hummus di ceci è una preparazione di origine araba dalle origini antichissime che oggi è molto in uso nella cucina del Medio Oriente, ma che approda sempre più spesso anche sulle nostre tavole.

E’ una preparazione molto saporita e ottima da gustare con il pane o con le verdure crude. L’ingrediente di base dell’hummus di ceci sono questi piccoli legumi che vengono lessati e schiacciati o frullati fino ad ottenere una crema omogenea, facile da spalmare.

I ceci che sono molto ricchi di fibre aiutano quindi a regolarizzare l’intestino e grazie al loro contenuto di acidi grassi omega 3 sono ottimi alleati del sistema cardiovascolare: aiutano a controllare la pressione arteriosa e ad aumentare i valori del colesterolo HDL, quello cosiddetto buono, riducendo i livelli di LDL, il colesterolo cattivo.

Contengono, inoltre, il folato, te tende a diminuire il rischio dell’insorgenza di eventi cardiovascolari quali ictus e infarto, e molti sali minerali, quali magnesio, calcio, fosforo e potassio e una buona quota di vitamine C e vitamine del gruppo B.

Hummus di ceci

Non contengono glutine e sono quindi indicati anche per chi soffre di celiachia. I ceci, come altri legumi sono ricchi di sostanze che hanno  la proprietà di non fare salire troppo velocemente  la glicemia,  quindi sono un ottimo alleato di  chi è affetto da diabete.

Hummus di ceci: la ricetta che cercavi!

La ricetta tradizionale dell’hummus di ceci prevede oltre all’uso dei legumi anche quello della salsa tahina, una preparazione  a base di semi di sesamo: una crema molto nutriente ricca di vitamina B, magnesio, ferro, selenio, grassi insaturi, sesaminolo (utile a combatte i radicali liberi) e calcio.

L’hummus si puo’ preparare con i piselli, le carote, gli spinaci e le barbabietole. Ma ho provato anche a farlo con i fagioli, le lenticchie. le fave e persino con la zucca. Una preparazione ottima è stata anche quello con le melanzane

Ingredienti per 4 persone

  • 200 gr ceci già lessati
  • 1 spicchio aglio
  • 1 ciuffo coriandolo
  • limone
  • 2 cucchiai salsa tahina
  • 1 dl olio extravergine di oliva
  • q.b. sale e pepe
  • q.b. paprika

per Salsa Tahina

  • 100 gr semi di sesamo
  • 30 ml olio di semi di sesamo (oppure di vinaccioli)
  • q.b. sale

Preparazione

Per la salsa tahina fate tostare a fiamma bassa il sesamo rigirandoli frequentemente facendo attenzione che non si brucino. Lasciateli raffreddare prima di inserirli nel bicchiere del frullatore  aggiungendo a filo l’olio

Regolate di sale e frullate fino a ottenere un composto omogeneo. Si conserva in frigorifero per giorni, basta avere l’accortezza di coprirla con un filo d’olio.

Se per la preparazione dell’ hummus utilizzate i ceci secchi ammollateli per almeno 12 ore in acqua, poi lessateli.

Scolate i ceci, metteteli nel mixer con prezzemolo, aglio, il succo di ½ limone, la salsa tahina un pizzico di pepe e di paprika. Frullate il tutto e aggiungete agli ingredienti anche l’olio extravergine

Frullate di nuovo aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua di cottura dei ceci fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Potete servire l’hummus di ceci con crostini di pane o verdure fresche di stagione.

Qualche curiosità sul sesamo

Il sesamo è un alimento molto salutare ricco di sali minerali tra cui lo zinco, che protegge la salute delle ossa prevenendo l’osteoporosi.

Inoltre è uno degli alimenti che contiene maggiormente fitosteroli, o “steroli vegetali“, che contribuiscono a liberare le arterie dal colesterolo cattivo, prevenendo le malattie del  sistema cardiovascolare, oltre che a contenere una buona dose di antiossidanti ed Omega 3, che combattono i radicali liberi  salvaguardando la salute del sistema circolatorio.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


07-12-2015
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti