Sandwich integrale con salmone marinato

Sandwich integrale con salmone marinato
Commenti: 0 - Stampa

Sandwich integrale con salmone marinato e maionese alla barbabietola

La mia voglia di viaggi e di scoprire cose nuove  mi ha portato in #California e dopo avere visitato le grandi metropoli come Los Angeles e San Francisco ho voluto fare un tuffo nella natura incontaminata di questa regione  e con i miei cari sono andata allo YOSEMITE NATIONAL PARK, il meraviglioso parco nazionale  immerso nelle montagne della regione per ammirare le sue bellezze che dal 1984 sono Patrimonio dell’umanità dall’Unesco.  Protagonisti di tale bellezza  le sue spettacolari cime granitiche, le sue cascate, i ruscelli limpidi, le sequoie giganti e  la biodiversità in generale.

Sapevo quello che mi aspettava, ma non immaginavo tanta bellezza!!! Già all’arrivo l’imponenza del l’arco di ingresso al parco è spettacolare, ma il trovarsi davanti sulla strada un meraviglioso orsetto sorvegliato a distanza da mamma orsa non ho potuto fare a men di lanciare un urletto di gioia e di stupore e questo tenero ricordo rimarrà sempre in me.

L’avventura continua

Ma stupore e meraviglia sono sempre in crescendo: la visione dell’ Half Dome,  il picco granitico più famoso dello Yosemite che si innalza sopra il Parco (2700 m) e de El Capitan una roccia granitica alta circa 900 m situata nella zona a Sud-Est del Parco, meta di esperti scalatori, entrambi resi  famoso dal fotografo Ansel Adams. lasciano veramente senza fiato.

La visione delle  Yosemite Falls le più alte cascate del Parco che nel punto più alto raggiungono i 730 metri di altezza e il salto più alto che l’acqua compie è di 440 metri è una forte emozione.

Per godere, poi,  di tutte queste meraviglie  in una sola volta e  catturarle con lo sguardo nell’insieme siamo andati fino al Glacier Point, un punto panoramico  dove tra mille esclamazioni di stupore e meraviglia abbiamo scattato centinaia di foto.

Sandwich integrale con salmone marinato per intolleranti

Dopo tante bellezze la fame si è fatta sentire e qui in  zona ci sono ottimi locali dove poter degustare alcune delle specialità locali, tra cui costolette di agnello, Prime Rib di Angus alla griglia, e contorni come mashed potatoes, fagiolini e rafano e così ci siamo rifocillati anche se un po’ velocemente e abbiamo proseguito la nostra visita dirigendoci verso Mariposa Grove, la grande area boschiva formata da oltre 200 sequoie.

Un luogo imperdibile, unico al mondo  dove vive la Grizzly Giant, la sequoia gigante, alta 63,7 m. che ha circa 1600/2000 anni e dove trova posto la Fallen Monarch, ossia il Re Caduto, una sequoia di 70 metri caduta in seguito ad una frana, che oggi mostra le sue radici dal diametro di 70 cm l’una.

yosemite national park

Ed è qui, all’ombra della grande sequoia, con i piedi dentro l’acqua freddissima di un ruscello, per rinfrescarmi che ho deciso di  fare uno spuntino con il mio Sandwich integrale con salmone marinato e maionese di soia alla barbabietola.

I salmoni risalgono le fresche acque dei ruscelli limpidi dello YOSEMITE NATIONAL PARK , ne ho acquisto uno e dopo opportuna marinatura ho preparato il mio Sandwich.

Non vedevo l’ora di addentarlo, ma ahimè mi sono distratta un attimo e…Ricordate l’orsetto che mi ha fatto tenerezza all’entrata del parco? Ecco, proprio lui, è stato più svelto di me e da come si leccava i baffi credo proprio lo abbia molto, ma molto gradito!!!

Anche questo fa parte dei ricordi bellissimi di questo parco e della mia vacanza californiana ☺ e sapete perchè vi ho raccontato tutto cio’????

Perchè In occasione del concorso #italialovesamerica di Morato Pane in collaborazione con  Hotelplan Viaggi Inconfondibili e CIAK Roncato ha chiesto a 8 blogger di percorrere un viaggio “virtuale” alla scoperta della California. Quando mi hanno assegnato questo prodotto e questo meraviglioso Parco non potevo che bissare il mio delizioso pranzetto mai mangiato!!!

E anche qui sorge spontanea un’altra domanda…..perchè proprio la California? Perchè uno dei premi messi in palio nel concorso è proprio un viaggio in quelle terre! Pronti allora e preparate le valigie perchè nelle prossime settimane potrete visitare questo bellissimo stato dapprima in compagnia di noi blogger e poi chissà che possiate viverlo in prima persona v vincere questo fantastico viaggio!!!!!!!

Ingredienti per 4 persone

  • 2 pacchi fette di pane integrale Morato
  • 600 gr salmone affumicato
  • 100 gr zucchero di canna
  • 150 gr sale fino
  • 180 gr maionese di soia alla barbabietola
  • 100 gr misticanza di stagione
  • 2 pomodori
  • scorza di limone e arancio
  • 5 gr aneto
  • 5 gr erba cipollina

per la maionese

  • 100 gr latte di soia
  • 200 gr olio di vinaccioli
  • 10 gr aceto di riso
  • q.b. sale

Preparazione del salmone

Mescolate insieme il sale e lo zucchero. Prendete il filetto di salmone e adagiatelo su una placca ricoperta da carta da forno. Coprite il salmone con la scorza degli agrumi, l’aneto, l’erba cipollina e bagnate con la miscela di sale e zucchero. Coprite con della pellicola da cucina. Mettete in frigo e lasciate
 marinare per 24 ore (in alternativa seguite lo stesso processo 
utilizzando un sacchetto sottovuoto da cui aspirerete tutta l’aria). Una volta trascorse le 24 ore la marinatura sarà ultimata. Prendete il salmone e sciacquatelo sotto dell’acqua corrente fredda per togliere la marinatura in eccesso. Asciugate con della carta assorbente e conservate in frigo. Al momento della preparazione tagliatelo a fettine sottili

Preparazione della maionese di soia

Mettete in un bicchiere del frullatore ad immersione il latte di soia, il sale e l’aceto; aggiungete a filo l’olio montandolo con ottenendo così la maionese. Aggiungete agli ingredienti 30 gr di succo di barbabietola e centrifugate.

Composizione sandwich

Lavate e asciugate la misticanza. Lavate i pomodori e tagliateli a fettine. Prendete le fette di pane e stendeteci sopra la maionese di soia, le fettine di salmone, le fettine di pomodoro. Aggiungete la misticanza e chiudete con l’altra fetta di pane

5/5 (323 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Tacos con speck e funghi

Tacos con speck e funghi, un fast food...

Tacos con speck e funghi, non solo tradizione messicana I tacos con speck e funghi rappresentano l’unione tra la tradizione messicana e quella italiana. I tacos sono una preparazione simbolo della...

samosa

I samosa, un gradevole esempio di rosticceria indiana

I samosa, la cucina indiana che non ti aspetti I samosa sono degli antipasti tipici della cucina indiana, assimilabili ai nostri pezzi di rosticceria. Sono esponenti di un volto poco conosciuto...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Panino con lampredotto

Panino con lampredotto, uno snack di altri tempi

Panino con lampredotto, un fast-food in versione popolare Il panino con lampredotto è un magnifico esemplare di street food (cibo di strada). E' un cibo “rustico”, con secoli di storia alle...

Tacos vegetariani

Tacos vegetariani, variante per chi non ama la...

Tacos vegetariani, una lista di ingredienti perfetta Il concetto stesso di tacos vegetariani potrebbe far storcere il naso a molti, soprattutto agli amanti della cucina messicana. D’altronde, i...

Millefoglie di tortillas con pollo

Millefoglie di tortillas con pollo e peperoni, una...

Millefoglie di tortillas con pollo e peperoni, un’idea geniale e gustosa La millefoglie di tortillas è un modo alternativo per valorizzare le celebri tortillas messicane. D’altronde, lo si...


Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


20-11-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti