Confettura di ribes nero : il profumo di antichi sapori

Con la confettura di ribes nero oltre ad assaporare il profumo dei dolci e antichi sapori hai una carica mattutina tutta naturale…… Passa il tempo, la tecnologia stravolge ogni giorno la nostra esistenza, la nostra giornata è scandita da fretta continua, logorante ma, ammettiamolo, chi è tra noi che non riesce a trovare il tempo di assaporare almeno un cucchiaino di marmellata al mattino?

Nessuno rinuncerebbe a gustare una confettura di ribes nero, si, la confettura, che con la sua lenta e meticolosa preparazione sembra in grado di portarci indietro nel tempo per vivere, anche se solo con l’immaginazione, quella distensione spirituale, quel torpore di casa, quegli affetti e quei valori che caratterizzavano le vite dei nostri avi.

Ribes nero: l’antiossidante più conosciuto nei paesi del nord

Chi si sarà trovato per viaggio in Trentino o ancor più nei paesi del nord Europa avrà di certo ammirato la grande quantità di ribes nero venduto al naturale o come ingrediente principale di coloratissime confetture.

Ebbene si, queste zone sono certamente quelle nelle quali maggiormente è diffusa la produzione di ribes nero e, allo stesso tempo, quelle nei quali ci si dedica con più solerzia alla preparazione di composti che lo vedono quale ingrediente premier.

Il ribes nero è oggi, per fortuna, largamente venduto ovunque, anche in ragione delle sue apprezzatissime ed assai elevate proprietà antiossidanti, dunque con un pizzico di buona volontà possono essere preparate confetture di ribes nero fatte in casa che, puntualmente, sanno stupire tutti coloro ai quali vengano offerte a colazione o nel pomeriggio, come spuntino salutare, genuino e, ne saranno lieti coloro che soffrano di celiachia, tutto gluten free, intolleranza al lattosio e anche intolleranza al nichel

Confettura di ribes nero

Ribes nero: la pianta preziosa dal potere curativo

La confettura di ribes nero vede per protagonista un frutto davvero prezioso, alleato della nostra salute: non a caso sin dall’antichità ci se ne avvaleva a scopo curativo e della relativa pianta venivano utilizzate tutte le sue parti, quindi gemme, foglie e frutti.

Potente deterrente contro i malanni invernali, le allergie e le dermatiti, i ribes neri, molto simili nell’aspetto ai mirtilli neri, si rivelano ricchissimi di flavonoidi utili a contrastare ed inibire le infiammazioni e proteggere i vasi sanguigni.

Da ultimo, ma non certo in ordine di importanza,  la confettura di ribes nero può rivelarsi ottima per ridurre i dolori muscolari dovuti ad affaticamento, ma anche i dolori, sempre più diffusi ai giorni d’oggi, alle articolazioni ed alla schiena.

Tripudio di sapore tutto al naturale, può essere facilmente realizzata in casa. Per chi desiderasse farlo, ecco di seguito ingredienti e preparazione.

Ed ecco la ricetta della confettura di ribes nero

Ingredienti per 4 vasetti

  • 1 kg bacche ribes nero
  • 1 mela
  • 300 gr zucchero di canna bianco

Preparazione

Sgranate il ribes e lavatelo sotto l’acqua corrente. Passate i frutti in un passaverdure e ripetete 2 volte questo passaggio. Mettete le bacche di ribes così tritate, unitamente ad una mela tagliata a spicchi, in una casseruola senza acqua e fate cuocere per 10 minuti prima di aggiungere lo zucchero.

Lasciate cuocere fino a quando il composto non abbia raggiunto la densità desiderata. Potete usare un piccolo trucco per  capire se la confettura è pronta: mettetene un  cucchiaino in un piatto e se non cola vuol dire che è pronta.

Sterilizzate i vasetti di vetro bollendoli prima in acqua per almeno 10 minuti poi fateli asciugare in forno caldo a 180° per circa 10 minuti.

Versate il composto ancora caldo nei vasetti, chiudeteli ermeticamente e capovolgeteli fino a quando non si saranno raffreddati.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

Print Friendly, PDF & Email

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Nessun voto, sii il primo a votare!

2 commenti a “Confettura di ribes nero : il profumo di antichi sapori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *