Granita all’arancia : perfetta sia d’estate che d’inverno!

  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo di Preparazione
    20 Minuti
  • Tempo Totale
    20 Minuti
Granita all'arancia

Una deliziosa granita che potrà deliziare voi e i vostri ospiti sia d’estate che d’inverno

Voglia di una granita all’arancia? Pronti per la preparazione!

Una buona granita all’arancia è una pausa rinfrescante che tutti possiamo concederci e si può facilmente preparare in casa. Questo ci consente anche di controllare tutti gli ingredienti che usiamo, affinché siano quelli più adatti alla nostra intolleranza e persino alle nostre preferenza.

In generale, una rinfrescante granita fatta in casa è sempre un toccasana e questo non è dovuto solamente alla frutta utilizzata: ci sono altri interessanti fattori, vantaggi e benefici da considerare. Con questi presupposti, prima di vederne la semplice ricetta, diamo un’occhiata ad alcune recenti rivelazioni…

Effetti benefici di ghiaccioli e granite

Recentemente gli scienziati hanno fatto una nuova scoperta in favore delle donne in dolce attesa: i Lillipops, speciali ghiaccioli reidratanti studiati per le donne in gravidanza. I loro effetti benefici? Alleviano la sete e sono particolarmente indicati contro la nausea in gravidanza. Ogni confezione di Lillipops contiene 5 deliziosi gusti: pompelmo e mandarino, limone e menta, camomilla e arancia, lime e vaniglia e zenzero. Ma per quali motivi questi snack si rivelano così benefici?

Il ghiacciolo appena ideato aiuta a combattere la nausea ed è fatto con ingredienti naturali, senza coloranti né conservanti. A dimostrarne l’efficacia, è l’approvazione del prodotto da parte dell’associazione ginecologi italiani. La nausea è ovviamente il sintomo più diffuso della gravidanza ed interessa 6 donne su 10. Non comporta dei rischi effettivi per la donna o per il nascituro, ma può arrecare talvolta anche un forte disturbo. Perciò, con lo stesso intento, creare una granita all’arancia fatta in casa non è di certo una pessima idea!

In questo caso, andremo ad utilizzare un agrume molto noto in tutto il mondo, sia per il suo sapore che da un punto di vista della nutrizione e, si sa, mangiare gli alimenti giusti fa bene non solo alle donne che stanno per diventare mamme!

La granita all’arancia: le caratteristiche dell’ingrediente principale

Questo ovviamente il frutto dell’arancio, Cytrus Sinensis, un albero che appartiene alla famiglia delle Rutacee. Ogni pianta produce circa 500 arance in un anno, che possiamo cogliere da novembre alla fine del mese di maggio. Ne esistono diverse varietà, che vengono divise in due gruppi principali: dolci e amare. In ogni eventualità, abbiamo a che fare con un frutto ricco di acqua, zuccheri, minerali (ferro, rame, calcio, selenio, magnesio, manganese, zinco e potassio) e vitamine (A, B1, B2, B3, B5, B6, C ed E).

Secondo le ricerche, oltre a rafforzare il sistema immunitario, questo frutto aiuta a prevenire i disturbi cardiovascolari, a combattere i radicali liberi e a promuovere la salute degli occhi. Vanta interessanti proprietà antiallergiche, antinfiammatorie, antiossidanti e antitumorali, ed è ipocalorica: 34 calorie per 100 grammi. Insomma, preparare la granita all’arancia è una buona idea sotto ogni punto di vista, non credete?

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr. acqua
  • 150 gr. zucchero
  • 100 gr. succo di limone
  • 300 gr. succo di arancia
  • scorza grattugiata di 3 arance

Procedimento

  1. Fate bollire l'acqua e lo zucchero per 5 minuti e lasciate raffreddare
  2. Unite poi gli altri ingredienti mescolando con cura e riponete il tutto nel freezer per circa 3 ore
  3. Togliete la granita dal freezer o dalla gelatiera una mezz'ora prima di servirla per poterla raccogliere a cucchiaiate e versare in coppe o flute

Una volta che avete pronta la vostra granita, tenete presente che molti amano mangiare la granita con il cucchiaino, mentre a molti piace berla. Se i vostri ospiti preferiscono questa versione, basterà dare un colpo di mixer e la granita assumerà la consistenza fluida di una bevanda.

Facilissima da fare, d’estate potete prepararne in grandi quantità che congelerete in contenitori piccoli, da 4 dosi circa, in modo da averne sempre a disposizione per chiudere una cena o per concedere una pausa rinfrescante a voi e ai vostri amici. Potete anche portarvela in spiaggia: basta riporla in un frigorifero portatile e tenerla all’ombra.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *