Spaghetti di verdura con mazzancolle per pranzo

spaghetti di verdura con gamberi
Stampa

Gli spaghetti di verdura con mazzancolle sono facili e veloci da preparare. Ho trovato molte ricette ed in alcune le verdure non richiedono cottura, altre dove vengono fatte saltare brevemente in padella e altre ancora dove le verdure vengono solo sbollentate. Ci sono moltissimi ortaggi con cui potete provare a fare degli spaghetti: zucchine, carote, barbabietole, peperoni, daikon etc

Consumati a crudo. si sfruttano i benefici delle vitamine che durante la cottura si deteriorerebbero.  E’ una ricetta che vi permetterà di creare piatti sempre diversi, saporiti e molto colorati. Potete servire questo piatto ai vostri ospiti intolleranti al glutine e al lattosio

L’unica difficoltà stà nell’affettare gli ortaggi che avete scelto con un coltello ben affilato o con la mandolina, facendo attenzione a non lasciarci le dita come ho fatto io!!!!!

Dopo aver formato i vostri spaghetti,  scegliete il condimento che vi pare si abbini meglio dando spazio alla fantasia e al vostro gusto.

Si puo’ preparare anche questa pasta di zucchine con il pesto mettendo tutto a crudo. Il pesto potete prepararlo in moltissimi modi: con la rucola, con la salvia, con le zucchine, con i pistacchi etc etc

Un’altro ortaggio che si presta benissimo a questo tipo di preparazioni è il Daikon, un ortaggio che arriva dal lontano Giappone, al quale  vengono attribuite incredibili virtù e un buon contenuto di nutrienti.

Il daikon è ricco di minerali come calcio, potassio, magnesio, ferro, fosforo, e di vitamina C, vitamine del gruppo B e fibre. Questo ortaggio è diuretico e viene consigliato per la ritenzione idrica e la cellulite. Ha proprietà disintossiccanti e drenanti e inoltre è un bruciagrassi naturale. Agisce come mucolitico  quindi utilissimo in caso di tosse e raffreddore. Da ultimo voglio dirvi che fornisce pochissime calorie: 15 ogni 100 grammi

Ingredienti per 4 persone

  • 300 g di code di mazzancolle
  • 1 zucchina, 1 carota, 1 daikon e 1 porro
  • 1 spicchio d’aglio
  • il succo di un  limone
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di prezzemolo
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Lavate e asciugate le verdure, pelate le carote, le zucchine e il daikon eliminando la parte dura del gambo. Con il pelapatate o la mandolina ricavatene tante striscioline e mettete tutte le verdure in acqua fredda con un po’ di succo di limone

Pulite le mazzancolle eliminando il carapace e le squame. Sciacquateli delicatamente sotto l’acqua corrente. Con un coltellino affilato incidetele in due per il lungo ed eliminate il budellino nero all’interno.

Tritate l’aglio e il prezzemolo. In una padella fate scaldare un filo d’olio, aggiungete il trito appena preparato e le mazzancolle. Aggiustate di sale  e fate cuocere velocemente per qualche minuto prima di sfumare con il succo di limone

In un wok antiaderente fate scaldare l’olio il porro affettato per il lungo. Fate insaporire e aggiungete tutte le verdure e lasciate cuocere per pochi minuti prima di aggiungere le mazzancolle. Mescolate e servite immediatamente

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


10-02-2015
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti