Bacche di Açai: frutto della vita

Le bacche di Açai sono un frutto originario della foresta amazzonica Brasiliana la sua pianta è una palma, ovvero una pianta con foglie a nastro, che può raggiungere i 20 metri di altezza. La bacca ha una forma tondeggiante di colore violaceo e presenta un sapore dolciastro e molto particolare di mirtillo misto a cioccolato.

Deriva dal nome indigeno ‘wasa’i’ ovvero ‘frutto che piange’, spesso sono addizionate allo sciroppo di guaranà, noce rivitalizzante, migliorando l’attenzione e la concentrazione di chi lo assume. Questa miscela favorisce l’apporto di forza, energia, vitalità e concentrazione e combatte i radicali liberi.

Un recente studio in un’Università della Florida mostra che gli estratti di bacche di Açai inneschino un’autodistruzione fino all’85% delle cellule cancerose, questo non significa che queste bacche siano miracolose ma possono essere un’importante aiuto.

Bacche di Açai: frutto della vita

Molti sono gli effetti benefici e le proprietà naturali di queste bacche:

  • A livello topico: l’olio creato migliora il tono della pelle, difende dalla formazione di rughe precoci ed è un rimedio naturale per i problemi dell’epidermide
  • Resistenza alle malattie: stimola il sistema immunitario, antivirale, antibatterico e antimicotico
  • Antiossidante: prevenzione dall’invecchiamento e riduce il rischio di malattia di Alzheimer
  • Antinfiammatorio: riduce il dolore dell’artrite
  • Migliora la vista: grazie alla vitamina C migliora la vista e la visione notturna
  • Agisce sull’apparato digerente: migliora digestione, riduce l’acidità di stomaco per chi soffre di reflusso, funge da sollievo per i casi di ulcera e allevia i sintomi della malattia di Crohn
  • Promuove il benessere: migliora il sonno, dona forza e vitalità, è un sollievo dallo stress e aumenta lucidità mentale e concentrazione
  • Agisce sul cuore: abbassa la pressione e protegge vasi sanguigni
  • Attenua sintomi dell’asma
  • Abbassa livello di LDL: diminuzione rapida dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue
  • Controllo del peso: basso indice glicemico che controlla l’appetito
  • Tonico e ricostituente: fornisce proteine, rafforza le ossa e rigenera i muscoli

Importante fonte di fibre vegetali l’Açai contiene un completo complesso di vitamine, amminoacidi e un’importante presenza di minerali.

La sua assunzione è consigliata a tutti coloro che desiderano migliorare il benessere complessivo della loro vita senza stravolgere l’alimentazione o le abitudini ma, allo stesso tempo, rispettando il proprio corpo e trattandolo adeguatamente.

È invece sconsigliato l’utilizzo a donne in gravidanza per il contenuto di antocianine, durante l’allattamento e per coloro che sono allergici a pollini o hanno un’ipersensibilità verso i frutti di bosco. Le bacche hanno inoltre lievi effetti stimolanti poiché contengono la teobromina, simile alla caffeina.

IN CUCINA: il succo di Açai, se spremuto a freddo e conservato adeguatamente beneficia di tutte le proprietà nutritive del frutto. Consumato a colazione o addizionato al gelato in Basile è anche alla base di una ricetta tradizionale la Tijela carioca.Un altro metodo per consumare l’Açai, oltre ad addizionarlo al succo di Guaranà è di consumarne la polpa insieme a cubetti di mela in qualità di integratore o di snack dolce, la mela ne aiuta la conservazione.

Il dosaggio è di circa 40 ml al giorno e comunque lontano dai pasti per garantire l’assorbimento di tutti i benefici.

L’ESPERTA CONSIGLIA:

Conosciuta come “albero della Vita” i frutti di questa palma sono piccoli, dal sapore simile al cioccolato e dalle proprietà antiossidanti, vitaminiche e remineralizzanti

Mariella Albanese, Naturopata . Centro Olistico ‘Manipura’ – Ornago (MB)

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *