bg header
logo_print

I passatelli in brodo, una tipica ricetta romagnola

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Passatelli in brodo
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana, Cucina regionale
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 5 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (48 Recensioni)

I passatelli in brodo, un piatto che esprime al meglio i sapori emiliani

I Passatelli in brodo sono tra i piatti tipici dell’Emilia Romagna in compagnia della piadina. Sono facilissimi, veloci e una delizia per il palato. Il Natale, al di là del suo significato religioso, è la festività delle famiglie: in quei giorni ci si dedica ai propri cari, si fanno lunghe passeggiate per le vie illuminate e giochi di società, rafforzando il senso di appartenenza e stimolando la comunicazione all’interno della famiglia.

Sembra, secondo alcuni studi, che siano soprattutto queste feste a rafforzare i legami familiari e rappresentano dei rituali importanti soprattutto per i bambini, a cui trasmettono fiducia, sicurezza ed affetto. Concedersi durante le feste, del tempo per fare i preparativi sotto forma di gioco, può servire a dare ai più piccoli quella dimensione intima della famiglia, che di solito va persa a causa dei ritmi troppo frenetici.

Quando i genitori si prendono regolarmente il tempo per giocare con i propri figli, mostrano loro quanto essi siano importanti per loro. Inoltre, le attività ludiche in comune creano tempo e spazio per chiacchierare.

Ricetta passatelli in brodo

Preparazione passatelli in brodo

Per preparare i passatelli la prima cosa da fare è preparare il brodo. La ricetta originale dei passatelli richiede un brodo di carne ma è possibile ottenere un ottimo risultato anche con un buon brodo vegetale.

  • Versate in una terrina il pangrattato finissimo mischiandolo con una presa di sale fino, la curcuma, la scorza di limone grattugiata e il parmigiano.
  • Mescolate bene il tutto, poi allargatelo a fontana e rompetevi dentro le uova intere impastando gli ingredienti con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio.
  • Mettete sul fuoco il brodo e portate a ebollizione. Afferrando con le mani i due manici dell’apposito arnese (o uno schiacciapatate a fori larghi) schiacciate l’impasto preparato direttamente nel brodo.
  • Staccate li man mano con la punta di un coltellino e fateli cadere con delicatezza, dall’alto, nel brodo in leggera ebollizione.
  • Continuate in questo modo fin quando avrete esaurito tutto l’impasto a disposizione.
  • Lasciate cuocere ancora per circa cinque minuti, avendo cura di ridurre il fuoco al minimo.
  • Distribuite i passatelli in brodo nelle singole fondine accompagnando a parte ancora con un po’ di parmigiano reggiano grattugiato. E’ un primo piatto in brodo che solitamente piace proprio a tutti.

Ingredienti passatelli in brodo

  • 150 gr. di pangrattato consentito
  • 150 gr. di Parmigiano Reggiano 48 mesi grattugiato
  • 4 uova
  • scorza di un limone
  • 2 lt. di brodo di carne o di brodo vegetale
  • 1/2 cucchiaino di curcuma o di noce moscata grattugiata
  • un pizzico di sale.

Marito e figli adorano i passatelli in brodo

I passatelli in brodo li preparo spesso giocando con i miei nipotini. Poiché giocare dovrebbe principalmente essere un’ attività divertente, sarebbe meglio evitare di fare esclusivamente giochi di apprendimento e scientifici. Infatti, ogni altro tipo di gioco è un’ottima opportunità per i bambini per l’apprendimento di diverse capacità come la destrezza, la coordinazione, la combinazione e la capacità di osservazione.

Secondo alcuni studi i genitori possono sfruttare il gioco anche come sussidio educativo per dare ai propri figli delle regole per la vita di tutti i giorni. Un altro punto a favore: in un’ atmosfera ludica e serena il corpo rilascia gli ormoni della felicità, molto utili per migliorare l’umore e per reprimere oppure indebolire determinati impulsi nervosi.

Passatelli in brodo

Il mio tempo è sempre limitato, vivo di corsa, ma ogni tanto mi piace “giocare” in cucina con Paolo, il mio piccolo. Adora stare in cucina e pasticciare con me. Nel pomeriggio abbiamo preparato i biscotti di panpepato da portare a scuola per la festa di Natale e stasera abbiamo fatto le prove per fare questa ricetta facilissima per la vigilia di Natale. Passare la domenica in famiglia è impagabile.

Un must per le sere d’inverno

Durante le nostre serate ridiamo, scherziamo, e a volta mi fa anche arrabbiare perchè non ascolta e vuole fare di testa sua, ma alla fine quando mettiamo in tavola le nostre “opere” mi abbraccia e mi ringrazia per aver avuto tanta pazienza e io gli ricordo sempre che ha sbagliato nella scelta del suo percorso scolastico  e che doveva andare alla scuola alberghiera.

È una zuppa squisita e anche rapida a prepararsi: è ottima per bambini, convalescenti e persone anziane per il suo alto contenuto nutritivo; è però essenziale, per la sua perfetta riuscita, che tutti gli ingredienti siano freschissimi, di buona qualità. La ricetta dei passatelli è alla portata di tutti ed è molto semplice da preparare.

Si tratta infatti di preparare l’impasto dei passatelli, che è molto particolare in quanto è ricco di spezie, poi va modellato con lo schiacciapassatelli e cotto nel brodo. Il brodo può essere di carne o vegetale, tuttavia vi consiglio il brodo di carne in quanto aggiunge corpo e un pizzico di sapidità in più alla ricetta. A tutto ciò segue la fase di guarnizione, che consiste nell’applicazione del Parmigiano grattugiato.

Un impasto particolare per i passatelli in brodo

I passatelli in brodo si differenziano dagli altri tipi di pasta fresca per la forma e per l’impasto. La forma richiama a dei maccheroncini tozzi e non molto lunghi, che possono essere ottenuti mediante uno strumento ad hoc: lo schiacciapassatelli. Si tratta di una specie di pentolino con un grande foro in sommità e un fondo forato. Si pone l’impasto nel foro, poi si chiude il manico et voilà, dal foro fuoriescono i passatelli pronti per la cottura.

Per quanto concerne l’impasto è formato dalla curcuma, dalla scorza di limone grattugiata, dal pangrattato fine e da un pizzico di sale. Una volta unite queste polveri si forma la classica fontanella e si pongono al centro le uova intere. Poi si impasta il tutto con le mani fino a ottenere un composto morbido e abbastanza elastico.

Alla luce di questi ingredienti si può intuire come il sapore dei passatelli abbia poco a che vedere con quello degli altri tipi di pasta fresca. E’ più aromatico e più corposo, pur mantenendo una certa leggerezza. Ovviamente abbiate cura di utilizzare solo limoni biologici, infatti le sostanze chimiche impiegate per lo sviluppo dei limoni si annidano soprattutto nella buccia.

Per quanto concerne il Parmigiano io opterei per un buon 48 mesi. Questo tipo di Parmigiano è abbastanza stagionato da emergere anche al cospetto di così tanti ingredienti, ma non così tanto da ostacolarne l’amalgama.

Come preparare il brodo vegetale

Come già anticipato, i passatelli in brodo possono essere lessati sia nel brodo di carne che nel brodo vegetale. Nel caso in cui optiate per questa seconda alternativa potreste essere tentati ad usare il classico dado. Si tratta di una soluzione comoda che non richiede alcun impegno, ma vi consiglio di accantonarla e di procedere con la preparazione in casa. Perderete un po’ più di tempo, ma otterrete un brodo genuino, sapido e saporito al punto giusto.

Come preparare un buon brodo vegetale? Qui sul sito ho pubblicato la ricetta per un brodo vegetale gustoso e leggero, vi consiglio di dare un’occhiata. Vi anticipo però che il segreto risiede nella giusta proporzione tra acqua e ingredienti. Ovviamente se soffrite di allergia o sensibilità al nichel profondete la massima attenzione nella scelta degli ortaggi, in quanto quelli impiegati per il brodo sono in genere ricchi di allergeni.

Come preparare il brodo di carne

Per questa ricette avete scelto il brodo di carne? Ottima idea, in questo modo i passatelli assumono i contorni di primo piatto leggero, ma anche ricostituente e ottimo per le fasi di convalescenza.

Come preparare il brodo di carne? Le soluzioni sono numerose. Potreste ricavarlo come “avanzo” di secondi più complessi (come il Gran Bollito Cremonese), oppure potete prepararlo per l’occasione. Qui sul sito ho pubblicato la ricetta per un brodo di carne concentrato e saporito. Come vedrete la lista degli ingredienti è lunga e comprende parti di grasso e di magro, ma anche ossa. Ho abbondato anche con i differenti tipi di carne, sicché trovate la gallina, il vitello e persino il maiale.

Il segreto per preparare un ottimo brodo di carne è proprio questo, ossia abbondare con gli ingredienti. Ho inserito anche alcuni ortaggi in modo da ottenere una soluzione dal grande spessore organolettico. Niente di complicato, ho solo aggiunto una cipolla, un gambo di sedano e una carota.

FAQ sui passatelli in brodo

Quanti passatelli in brodo occorrono a persona?

Trattandosi di pasta fresca, i grammi a persona superano di circa il 20% la quantità rispetto alla pasta secca. Dunque potrebbero andare bene 110-120 grammi a persona.

Come si chiama lo strumento per fare i passatelli?

Lo strumento si chiama “schiacciapassatelli” e permette di dare forma ai passatelli man mano che cadono nel brodo. Il suo uso è semplice, basta inserire la pasta nell’ampio foro posto in sommità e chiudere.

Quante calorie ha un piatto di passatelli in brodo?

Se non si esagera con il Parmigiano grattugiato (e ci si mantiene sui 40 grammi a porzione), un piatto di passatelli non dovrebbe andare oltre le 250 kcal.

Ricette in brodo ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (48 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gamberoni in guazzetto

Gamberoni in guazzetto, una raffinata ricetta di mare

I gamberoni, dei crostacei davvero speciali Tra gli ingredienti di spicco della ricetta del guazzetto troviamo i gamberoni. Rispetto ai gamberi propriamente detti si caratterizzano per le dimensioni...

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...