Infuso di tiglio, un buon rimedio per l’insonnia

La mia erboristeria prende nome dalla lingua sarda: “vida noa” è un augurio di rinascita a “nuova vita”, ad un nuovo inizio che può avvenire tutti i giorni anche con l’ausilio delle piante officinali che con gentilezza sostengono l’organismo nei piccoli disturbi quotidiani. (Dott.ssa Alessandra Ruscitti, Cavenago di Brianza)

Sono andata a trovare la mia amica Alessandra che ha l’unico negozio di Erboristeria in paese e tra le tantissime erbe mi ha consigliato il tiglio ed ora vi racconto un po’ di questo luogo. Un bel negozio pieno di erbe, semi, tisane, oli, burri, polveri, estratti.. e non quelle erboristerie che si vedono adesso in giro dove trovi solo scaffali pieni  di shampoo e balsami “ecobio”, creme antirughe e ho visto  in un angolino si intravedono sacchetti di chissà quale erbe che da decenni chiedono solo  di esser vendute! La dottoressa molto preparata e che sà dare ottimi consigli……………….

Ieri mi ha consigliato una tisana di tiglio per il sonno e un’ottimo bagno schiuma…………

“‘Al­bero sacro del Caucaso” diffuso poi in tutta Europa, il tiglio venne considerato sempre come pianta ornamentale, anche per le sue dimensioni e le sue fronde ricche e ombrose: può raggiungere in­fatti i 25 metri di altezza ed è pianta ideale per viali e giardini. Coltivato per ornamento, il tiglio si rivelò però ben presto prezioso per il suo persistente profumo e per le sue tante qualità, tra cui anche una curiosa e insospettabi­le: è una pianta metereologica.

È infatti possibile sapere quando il tempo sta per cambiare proprio attraverso i tigli: il loro fiore di­viene profumatissimo all’avvici­narsi di perturbazioni metereo­logiche, e le api scelgono proprio questo momento per correre a sciami a suggere il delizioso e dolcissimo nettare dai fiori di tiglio, dandoci poi un miele dall’a­roma tutto particolare.

Resta, legata al tiglio, la fama di pianta che è simbolo del­l’unità familiare e della pace in casa, ma anche di prospera e ricca famiglia, di numerose prole: così il tiglio viene da secoli piantato dinnanzi alle case degli sposi in tutto il Nord, ma anche nei Bal­cani e nel Caucaso, e in molti Paesi il fiore di tiglio viene unito al mazzetto di fiori d’arancio del­le spose.

Ap­prezziamo dunque questa mera­vigliosa pianta che rallegra i no­stri giardini con le sue ombrose fronde e facciamo tesoro dei suoi benefici fiori, raccogliendo li in estate, quando sono in piena fio­ritura, e facendoli poi essiccare: li conserveremo in vasetti di vetro o in odorosi sacchetti di tela per averli sempre a portata di mano anche durante i lunghi mesi in­vernali, ma li riporremo anche negli armadi per profumare la biancheria, come usavano un tempo le nostre nonne.

E segui­remo così anche il consiglio di Carlo Magno che, pur essendo un grande condottiero, era anche esperto conoscitore ed amante delle piante: “Coltiva il tiglio nel tuo orto, seminalo nei giardini dei monasteri, forma con le sue piante viali nei parchi dei castelli: il tuo cibo, il tuo letto, la tua casa saranno profumati e avrai sem­pre con te l’erba della salute!». Quanto agli appassionati di astro­logia, sappiano che il tiglio è magico per i nati sotto il segno zodiacale del Cancro e che viene considerato pianta che aiuta i na­tivi di questo segno a realizzare anche le aspirazioni più ardite.

Contro mal di stomaco e inson­nia è vero toccasana l’azione combinata di tiglio, menta e camomilla, le piante “regine” della digestione e del sonno: prendiamo dunque 5 grammi di fiori di tiglio, 5 grammi di fiori di camomilla e 5 foglioline di men­ta, poniamole in 100 grammi di acqua bollente e lasciamo in infu­sione per lO minuti. Poi coliamo, dolcifichiamo con poco miele e beviamo ben caldo.

Anche per la bellezza il tiglio si rivela pianta preziosa.

• Il freddo o il troppo sole ci han­no inaridito la pelle? Anche in questo caso il buon tiglio ci viene in aiuto: prepariamo un infuso al 10/15% (cioè 10/15 grammi di fiori di tiglio lasciati in infusione in 100/150 grammi di acqua bol­lente e poi filtrati) ed usiamolo per fare impacchi al viso. L’effet­to calmante sarà immediato!

• L’esposizione al sole è stata decisamente troppo prolungata ed ora abbiamo la pelle arrossata e irritata? Poniamo nel frullatore una manciata di fiori di tiglio con poca acqua, frulliamo per qual­che istante e applichiamo l’impa­sto ottenuto, lasciandolo agire per almeno un quarto d’ora.

• Volete fare una accurata pulizia al viso? Preparate la pelle con questo eccezionale bagno di va­pore al tiglio: ponete sul fuoco una pentola piena d’acqua, por­tate ad ebollizione e buttatevi una manciata di fiori di tiglio e una di fiori di camomilla, lascian­do bollire per 5 minuti a recipien­te coperto. Quindi versate in un catino e fate dei suffumigi al viso, coprendo la testa con un asciu­gamano. L’effetto sarà di dilatare i pori e di calmare la pelle.

• Il vostro problema è la coupe­rose? Il tiglio vi aiuta ad attenuar­la. Come? Preparate un decotto con 20 grammi di fiori di tiglio in un litro d’acqua e usate per fare mattino e sera impacchi al viso.

L’in­fuso di tiglio, che è nello stesso tempo digestivo, calmante, anti­spasmodico, sedativo, sudorifero, anticatarrale. Lo prepareremo lasciando in infusione per 5 mi­nuti in 100 grammi di acqua lO grammi di fiori secchi di tiglio.

Una tazza bevuta dopo i pasti farà da digestivo, bevuta prima di coricarsi, faciliterà il sonno; 3/4 tazze al giorno daranno giova­mento negli stati di eccitazione nervosa, contro raffreddori, ca­tarri bronchiali e affezioni delle vie respiratorie.

Il decotto di tiglio è ottimo per curare infiammazioni intestinali e diarree: si prepara facendo bolli­re per qualche minuto a recipien­te coperto lO grammi di fiori di tiglio completi di brattee in 100 grammi di acqua.

Condividi!

3 commenti a “Infuso di tiglio, un buon rimedio per l’insonnia

  1. popey

    Hai iniziato incredibilmente bello …È iscritto il mio blog e che mi piace.Credo che ci stiamo avvicinando al passato storico, piuttosto che niente.A parte i problemi del mondo la gente in particolare quelli del mio paese posso dire che mi piace tutto ciò che è l’Italia.Per quanto riguarda il tuo blog meraviglioso cibo e io dico la più bella.Ti perdono la grammatica e la speranza di essere amici.Penso che ti piacerebbe cucinare qualcosa da cucina rumena.I buoni pensieri qui per avere la vita lunga e bella.Costi Pop.
    P.S.Ti prego, dimmi quali caratteri sono quelli utilizzati per iscritto.:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *