Lasagne alla mantovana, una tradizione lunga un secolo

Tempo di preparazione:

Lasagne alla mantovana, una tradizione lunga un secolo . Tra i libri di cucina di cui ho piena la mia libreria ho trovato questa ricetta, che mi ricorda con i suoi ingredienti, mostarda a parte, i tortelli di zucca che mia suocera solitamente fa per le feste di Natale, cosi ho voluto provare a cucinarle.

L’incontro tra il sapore dolciastro della zucca e il particolare gusto degli amaretti creano un sapore dal gusto davvero particolare e insolito.

La zucca è un ingrediente ipocalorico quindi si potrebbe pensare che queste lasagne siano un piatto accettabile dal punto di vista dietetico… In realtà, come tutti i piatti delle feste, è decisamente ipercalorico.

La varietà di zucca che è più buona e più diffusa è la varietà chiamata “Marina di Chioggia”, facente parte della famiglia della Cocurbita maxima o zucca comune. Le zucche di questa famiglia le zucche sono grosse, allungate o schiacciate ai poli.

A secondo della varietà di zucca che adocchiate fra i banchi del mercato la sua superficie può essere sia liscia che bitorzoluta e può avere il colore della buccia che va dal verde scuro, al giallo o all’arancione.  La polpa è l’unica cosa che tutti i tipo di zucca hanno in comune ed è di  un giallo intenso tendente all’arancio, deve essere soda, farinosa e poco fibrosa.

Il periodo ideale per la raccolta è l’autunno, quando è del tutto matura, e se la lasciate intera si conserva bene per tutto l’inverno.

Ingredienti

  • 1 conf. di lasagne di riso
  • 500 g di polpa di zucca
  • un dl di panna fresca vegetale
  • olio extravergine d’oliva
  • 50 gr. di amaretti
  • 60 gr. di parmigiano reggiano 48 mesi  grattugiato
  • sale

Preparazione

Per la purea di zucca: su una teglia da forno cuocere la polpa di zucca leggermente condita e coperta con carta forno. Quando sarà stracotta frullare tutto per ottenere una crema vellutata e densa, conservare al caldo coperta con della pellicola.

Con la confezione di lasagne pronte non avete bisogno di precottura percui potete passare subito alla fase successiva che è quella di incorporare la panna alla purea di zucca che avete precedentemente preparato.

Pulite la zucca, pelatela e cuocetela a bagnomaria per circa 35 minuti con  la panna, aggiungete un po’ di sale, pepe e noce moscata. A fine cottura, tenete da parte alcuni pezzi che vi serviranno per la decorazione e il resto frullatela tutto per ottenere una crema vellutata e densa, conservare al caldo coperta con della pellicola

Sbriciolate gli amaretti. Cominciate a portare il forno a 220 gradi.

Ungete una pirofila con qualche cucchiaio di olio. Rivestite il fondo con un paio di fogli di lasagne, distribuitevi sopra spatolando il purè di zucca e uno strato di amaretti sbriciolati e uno strato di parmigiano reggiano grattugiato. Ripetete gli strati, fino a esaurire gli ingredienti, terminando con una spolverata di parmigiano grattugiato.

Mettete le lasagne nel forno, che nel frattempo avrà già raggiunto la temperatura ideale e cuocete per 15/20  minuti.

Sfornatele, e prima di servire lasciate riposare qualche minuto.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *