Panna cotta ai lamponi della mia sorellina Mary

Panna cotta ai lamponi

Ecco la ricetta della panna cotta ai lamponi. Si tratta di un dolce al cucchiaio abbastanza comune e classico. Le sue origini  sono notoriamente piemontesi e sembrerebbero risalire agli inizi del Novecento. Nello specifico potremmo definire la panna cotta una sorta di budino bianco a base di panna.

La si può trovare in tante varianti e si può accompagnare con tante salse diverse, a base di frutta oppure con caramello o cioccolato. La cosa bella è che si tratta di un dessert gustosissimo ma al tempo stesso semplice da preparare. Certo occorre passione e la scelta di ingredienti freschi che possono fare la differenza.

Panna cotta semplice da fare!

In questo caso vi propongo la ricetta della panna cotta nella versione pensata da mia sorella Mary, che tante volte ci ha deliziato con questa sua specialità. Sicuramente anche voi seguendo le indicazioni saprete creare un’ottima panna cotta ideale per concludere in bellezza un pasto memorabile.

Panna cotta ai lamponi

Esistono numerose varianti di questo dolce: da quella incentrata sull’arancia a quella che ha come protagonista le fragole fino alle varianti che contemplano l’uva o le pesche. La panna cotta ai lamponi, una scelta assolutamente non casuale.

I lamponi infatti donano un sapore particolare che ben si amalgama con gli altri ingredienti, senza per questo sottovalutare tutte le altre varianti, ognuna delle quali può vantare una precisa, caratteristica qualità.

La Panna cotta è famosa in tutto il mondo

Questo dolce di origine piemontese e in particolare della regione delle Langhe ha conosciuto così tanta fortuna da diffondersi piuttosto rapidamente nel resto d’Italia. La panna cotta infatti figura nei menu di centinaia e centinaia di ristoranti al di fuori del Piemonte. Non solo. La bontà e la freschezza di cui è propria ne hanno determinato il successo in giro per il mondo: così questa squisitezza è diventata un piatto simbolo dell’Italia a livello internazionale, connotandosi come uno dei “brand” nazionali più noti quando si parla di dessert. E un motivo ci sarà!

Ecco la ricetta della  panna cotta ai lamponi

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr panna  liquida consentita,
  • 150 gr zucchero,
  • un cucchiaino di  vaniglia in crema,
  • 2 cucchiai di agar agar

per 1/2 lt. di coulis di lamponi

  • 500 gr lamponi
  • 125 gr zucchero
  • 1/2 succo di limone

Preparazione

In una casseruola mettete 100 gr di zucchero, aggiungete mescolando con un cucchiaio di legno la panna e l’agar agar, unite il bastoncino di vaniglia che poi toglierete.
Mettete la casseruola sul fuoco, continuate a mescolare, portate ad ebollizione e fate cuocere per 3 minuti. Prendete uno stampo da budino, versatevi 50 gr di zucchero e due cucchiai d’acqua, fatelo caramellare, quando lo zucchero assume un bel colore dorato togliete lo stampo dal fuoco, inclinatelo per fare scorrere il caramello in modo da rivestire tutte le pareti dello stampo.

Versate la crema di panna appena preparata dopo aver tolto il bastoncino di vaniglia. Lasciatelo intiepidire poi mettetelo in frigorifero per circa 6 ore. Prima di portarlo in tavola, immergete la parte inferiore dello stampo in acqua calda per una decina di secondi.

Mettete i lamponi in uno scolapasta e sciacquate sotto l’acqua corrente. Scolateli, mondateli e metteteli su un canovaccio ad asciugare. Mescolate insieme i lamponi, lo zucchero e il succo di limone e passate tutto nel frullatore per 2 o 3 minuti. Passate la salsa in un chinoise e poi conservatela in frigorifero.
Sformate il budino su un piatto da portata sul quale farete un letto con una coulis di lamponi.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


TI POTREBBE INTERESSARE

0 commenti su “Panna cotta ai lamponi della mia sorellina Mary

  • Mar 15 Dic 2015 | roberta ha detto:

    non ho ancora provato queste ricette, ma come sempre mi succede non sbaglio , il mio occhio dice che saranno fantastiche ……. grazieeeeeeeeee !!!!!!!!

    • Mar 15 Dic 2015 | Tiziana ha detto:

      Roberta grazieeeeee!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti