bg header
logo_print

Pizzette di melanzane con fiocchi di latte, davvero uniche

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Pizzette di melanzane con fiocchi di latte
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Pizzette di melanzane con fiocchi di latte, semplici e gustose

Le pizzette di melanzane con fiocchi di latte hanno poco a che vedere con la pizza vera e propria, se non altro a livello di ingredienti. Tuttavia, e questo è evidente, in qualche modo ne traggono ispirazione, soprattutto a livello visivo. Sono comunque dotate di una propria identità gastronomica, specie se vengono preparate e impiegate in modo appropriato. Come antipasto, per esempio, sono molto buone e allietano i momenti di convivialità. La lista degli ingredienti è composta da alimenti semplici e di immediata reperibilità, ma dà vita a combinazioni molto azzeccate in grado di colpire la vista e il palato.

Nello specifico, le pizzette di melanzane non sono nient’altro che sottili fette di melanzane condite con pomodoro, con un latticino che possa sostituire la mozzarella e con il basilico. Un’idea semplice, dunque, ma che rende molto. La ricetta, quindi, non pone in essere difficoltà di sorta, ed è davvero alla portata di tutti. L’unico elemento a cui porre un po’ più di attenzione è la cottura. Infatti gli ingredienti hanno tempi di cottura diversi, e altrettanto diverso deve essere il momento di inserimento di ogni alimento. La cottura, nel suo complesso, non dura più di un quarto d’ora.

Ricetta pizzette di melanzane con fiocchi di latte

Preparazione pizzette di melanzane con fiocchi di latte

  • Per la preparazione delle pizzette di melanzane iniziate ricavando dalle melanzane dei dischi con uno spessore di 1,5 cm.
  • Trasferite le melanzane su una teglia foderata con la carta da forno.
  • Poi praticate delle incisioni superficiali sulle melanzane e condite con un po’ di pepe, un po’ di sale e un filo d’olio.
  • Infine, cuocete al forno (preriscaldato) per 15 minuti a 180 gradi.
  • Senza spegnere il forno, prelevate la teglia e arricchite ciascuna fetta di melanzane con un cucchiaino di salsa di pomodoro, un po’ di origano, il Parmigiano grattugiato e un giro d’olio d’oliva.
  • Riposizionate la teglia nel forno e cuocete per altri 5 minuti.
  • Trascorso questo lasso di tempo, completate le pizzette con un cucchiaino di fiocchi di latte e qualche foglia di basilico. Servite e buon appetito.

Ingredienti pizzette di melanzane con fiocchi di latte

  • 2 melanzane grandi
  • 200 gr. di passata di pomodori senza nichel
  • 40 gr. di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 2 confezioni di fiocchi di latte consentiti
  • qualche fogliolina di basilico e di origano
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale
  • q. b. di pepe.

Una base davvero particolare

La base di queste pizzette di melanzane con fiocchi di latte è rappresentata proprio dalle melanzane. Si tratta di uno degli ortaggi simbolo della cucina italiana, apprezzato per il suo sapore, per la versatilità e per le proprietà nutrizionali. La melanzana è buona sempre e comunque: al forno, fritta o grigliata. E’ anche abbastanza leggera, nonostante l’immaginario collettivo. Il pregiudizio riguarda soprattutto la scarsa digeribilità, che è dovuta alla tendenza a friggere la melanzana, piuttosto che utilizzare metodi di cottura meno invasivi. D’altronde, l’apporto calorico della melanzana è davvero basso: siamo sulle 25 kcal per 100 grammi, quasi un record per gli ortaggi. La melanzana, inoltre, è una vera miniera di nutrienti. A partire dalle antocianine, delle sostanze che conferiscono all’ortaggio il caratteristico colore viola, esercitando una funzione antiossidante.

In virtù di ciò, le antocianine presenti nelle melanzane, contrastano i radicali liberi, riducono lo stress ossidativo e favoriscono i processi di riproduzione cellulare.  Le melanzane, inoltre, in virtù dell’elevatissima presenza di fibre, si caratterizzano anche per una moderata funzione lassativa, particolarmente utile in caso di stipsi o di difficoltà digestive. Per il resto si segnala una spiccata abbondanza di vitamine e sali minerali. Si contano, infatti, dosi importanti di vitamina A, che fa bene alla vista, di vitamina C, che agisce a protezione del sistema immunitario e di vitamine del gruppo B. Stesso discorso per il potassio, il fosforo e il calcio. Contiene anche una discreta quantità di sodio, che richiede una certa moderazione nell’utilizzo del sale.

Il sublime e tocco del basilico

Non esiste pizza senza basilico. A questa regola non sfuggono nemmeno le varianti più fantasiose, come le pizzette di melanzane. Il basilico aggiunge un aroma inconfondibile alla ricetta ed esercita un impatto cromatico non da poco. Nello specifico il basilico va integrato alla fine, poco prima di servire. Un modo, questo, per preservare il colore e la freschezza, d’altronde quasi in nessuna ricetta il basilico viene sottoposto alla cottura.

Il basilico spicca anche per le proprietà nutrizionali. In primo luogo è ricco di flavonoidi, che esercitano una formidabile azione antiossidante (e quindi antitumorale). Il basilico, come molte piante aromatiche, ha anche proprietà officinali. E’ un discreto antibatterico, un lieve analgesico e  un antinfiammatorio. E’ anche ricco di sali minerali, come il ferro e il calcio, e apporta davvero pochi grassi. Il basilico contiene anche gli acidi grassi omega tre, delle sostanze che fanno bene al cuore, alla vista e al sistema nervoso centrale.

Quale parmigiano utilizzare per le pizzette di melanzane con fiocchi di latte?

La lista degli ingredienti delle pizzette di melanzane con fiocchi di latte include anche il Parmigiano, che va posto al momento di condire le pizzette cotte, subito dopo la salsa di pomodoro. In questo modo il Parmigiano si amalgama al meglio con il resto della farcitura, conferendo sapidità, sapore e una texture leggermente croccante. A questo punto è lecito chiedersi: quale tipo di Parmigiano utilizzare? D’altronde esistono varie stagionature, e ciascuna di esse si caratterizza per alcune specificità.

Ebbene, per questa ricetta vi consiglio una via di mezzo tra un Parmigiano poco stagionato e un Parmigiano molto stagionato. In questo modo avrete un formaggio abbastanza duro da permettere un buon grattugiamento e abbastanza morbido da favorire l’amalgama. Un 24 mesi dovrebbe andare bene, ovviamente se utilizzate altre stagionature la ricetta non verrebbe in alcun modo compromessa.

Tutta la bontà dei fiocchi di latte

Le pizzette di melanzane si avvalgono di un vero e proprio tocco di classe: i fiocchi di latte. Questi vengono posti a fine preparazione, prima di servire, dunque fungono da guarnizione e impattano su molti aspetti: sapore, texture ed aspetto estetico.

Con il loro bianco candido contrastano al meglio il verde del basilico e il rosso della salsa di pomodoro. Invece, il loro sentore di latte e leggermente acidulo insaporisce le pizzette senza coprire gli altri ingredienti. I fiocchi di latte vantano anche delle buone proprietà nutrizionali. Contengono proteine, calcio e vitamina D, in forma più concentrata del latte. Inoltre, sono pochi calorici e quindi perfetti anche per i regimi dietetici più stringenti.

Se soffrite di intolleranza al lattosio non temete, trovate versioni delattosate anche dei fiocchi di latte. Questi prodotti si rivelano un po’ più dolci dell’originale, ma per il resto non si apprezzano differenze importanti.

Una ricetta contro le intolleranze alimentari?

Giunti a questo punto vale la pena chiedersi se le pizzette di melanzane con fiocchi di latte siano compatibili con chi soffre di intolleranze alimentari o disturbi simili. Ovviamente dipende dalla patologia o dal livello di sensibilità.

Per quanto concerne i celiaci il semaforo verde, infatti la lista degli ingredienti non contiene alcun cereale e quindi non vi è il rischio che apporti glutine (al netto delle contaminazioni). Sull’intolleranza al lattosio il Parmigiano è per sua natura senza lattosio, l’unico pericolo è dato dai fiocchi di latte, ma possono essere usate varianti delattosate.

E per quanto concerne gli allergici e i sensibili al nichel? In teoria il pomodoro abbonda dell’allergene, quindi la ricetta sarebbe off limits per gli intolleranti al nichel. Esistono però alcuni produttori che realizzano pomodori con la coltura idroponica, escludendo il nichel dal processo produttivo. Tra questi spicca la passata Gandini, una passata di pomodoro assolutamente safe per chi soffre di allergia o sensibilità al nichel.

Come arricchire le pizze di melanzane con fiocchi di latte?

Le pizzette di melanzane con fiocchi di latte possono essere arricchite con altri ingredienti. In generale non ci sarebbero limiti alla fantasia, ma è bene pensare agli abbinamenti prima di aggiungere questo o quell’alimento. Tuttavia, si potrebbe pensare all’aggiunta di qualche ingrediente a base di carne, come il prosciutto o la pancetta. Il prosciutto andrebbe inserito pochi minuti prima della fine della cottura affinché diventi croccante, mentre la pancetta andrebbe cotta a parte e inserita alla fine.

Si può pensare anche ad un condimento a base di pesce, come le acciughe. In questo caso è consigliato scioglierle nella salsa di pomodoro, in modo che ne acquisisca i sentori. La salsa può essere arricchita anche dall’aglio e dalla cipolla, ingredienti base da soffritto per la cottura del pomodoro.

FAQ sulle pizzette di melanzane con fiocchi di latte

Come fare le pizzette di melanzane?

Le pizzette di melanzane sono antipasti semplicissimi. Basta tagliare le melanzane a disco, cuocerle al forno, aggiungere la salsa di pomodoro e cuocere ancora. Intanto è possibile aggiungere altri condimenti, proprio come accade per la pizza vera e propria.

Qual è la migliore qualità di melanzane?

Esistono tante varietà di melanzane e sono tutte squisite. In base alla ricetta, però, alcune varietà sono più utili di altre. Per le pizze vi consiglio di utilizzare la melanzana ovale nera, che è molto saporita e ha una consistenza compatibile con l’aggiunta della farcitura.

Quanto devono cuocere le melanzane?

Dipende dal metodo di cottura. In questo caso si cuociono al forno e ci vogliono circa 15 minuti.

Ricette di antipasti facili ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Caprese in bicchiere

Caprese in bicchiere, un’idea simpatica per un primo...

Quali pomodori utilizzare nella caprese in bicchiere? La caprese in bicchiere è un’insalata semplice, che si basa quasi interamente sulla qualità degli ingredienti. In particolare bisogna...

Anguria alla griglia

Anguria alla griglia, un modo diverso di intendere...

Cosa sapere sull’anguria Vale la pena discutere sulle proprietà dell’anguria, che è la vera protagonista di questa ricetta. L’anguria è uno dei frutti più amati in quanto propone sentori...

Gamberi alla catalana

Gamberi alla catalana, un piatto di pesce ricco...

Catalana di gamberi: un’insalata più che un secondo Come ho già accennato, i gamberi alla catalana (o catalana di gamberi che dir si voglia) hanno tutto l’aspetto di un’insalata, infatti...