bg header
logo_print

Punch al cacao, una variante dolce e saporita

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Punch al cacao
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (8 Recensioni)

Punch al cacao, una bevanda digestiva e gradevole

Il punch al cacao è una variante creativa del classico punch indiano. Sono tante le differenze con la versione originale, a partire dall’assenza delle erbe aromatiche. Al loro posto troviamo il cioccolato fondente e il caffè. Al posto dell’alcol puro troviamo invece il rum, che si addice molto agli altri ingredienti. Lo zucchero è comunque presente e sostituibile con il semplice sciroppo di glucosio. Come consumare questo punch al cacao? Esattamente come il punch originale, ovvero come digestivo, ammazzacaffè o fine pasto. All’occorrenza può essere servito come cocktail, anche perché è molto corposo.

Vale la pena, prima di passare agli ingredienti, sottolineare l’origine del punch. Il punch viene preparato da molti millenni in India e nel sud est asiatico. Il nome sembra essere una derivazione del termine panj, che significa “cinque”. Il riferimento in questo caso è al numero di ingredienti della preparazione base. Il punch si è poi diffuso in tutta Europa, e in particolare nel mondo anglosassone, a partire dalle prime colonizzazioni delle Indie occidentali (XVII secolo).

Ricetta punch al cacao

Preparazione punch al cacao

Per preparare il punch al cacao dovrete procurarvi quattro bicchieri resistenti al calore. Dopodiché passate agli ingredienti. Grattugiate il cioccolato fondente e ponetelo in una pentola, accendete a fiamma bassa e fatelo sciogliere.

Intanto incorporate il caffè poco per volta. Aggiungete lo zucchero e il rum, poi sbattete con una frusta, fino a quando non otterrete un composto leggermente montato. Versate il punch nei bicchieri quando è ancora caldo e servite.

Ingredienti punch al cacao

  • 150 gr. di cioccolato fondente
  • 2 tazze di caffè espresso
  • 1 bicchierino di rum
  • 4 cucchiai di zucchero bruno di canna.

Quale rum utilizzare nel punch al cacao?

Il rum è uno dei superalcolici più famosi e apprezzati in assoluto. Ciò è dovuto anche all’immaginario collettivo che nel corso dei tempi si è sviluppato attorno ad esso, conferendogli un certo “carisma” e una forte carica simbolica. Il rum piace perché è molto alcolico e allo stesso tempo gustoso, ecco perché lo abbiamo scelto per preparare il nostro punch al cacao.

Ma quale è il miglior rum da usare per il punch al cacao? D’altronde ne esistono diversi tipi. A prescindere dalla qualità e dalla marca, è possibile rintracciare nel rum scuro la migliore soluzione per questa ricetta. Questo tipo di rum si caratterizza per il sapore acceso e intenso, che sa di caramello. Proprio quello che ci vuole per emergere rispetto agli altri ingredienti dal gusto importante, come il cioccolato fondente e il caffè. L’importante è non esagerare con le dosi, basta un bicchierino (uno shot) per tutte e quattro le porzioni.

Le proprietà del cioccolato fondente

Un altro ingrediente fondamentale nel punch al cacao è il cioccolato fondente. Il cioccolato viene grattugiato, sciolto e unito agli altri ingredienti. La presenza del cioccolato fondente rende il punch molto più intenso, aromatico e dal gusto pieno. Certo, si fa presto a dire fondente, visto che esistono tante gradazioni. La migliore, in questo caso, è il cioccolato al 75%, che rappresenta un ottimo compromesso tra dolcezza e aroma. Il cioccolato fondente non è solo l’alimento più amato del pianeta, ma è anche salutare se viene consumato con moderazione. Non bisogna dimenticare, infatti, che il fondente è molto calorico.

Ad ogni modo contiene molti antiossidanti, sostanze che proteggono dal rischio di tumore e rallentano l’invecchiamento. E’ anche ricco di sali minerali, come il magnesio e il potassio. Infine fa bene all’umore, una verità che di recente ha trovato una solida conferma scientifica.

Punch al cacao

Quale zucchero usare per il punch al cacao?

Anche lo zucchero gioca un ruolo fondamentale in questo liquore al cioccolato (punch al cacao). Se non ci fosse, la bevanda risulterebbe troppo intensa e addirittura amara. Anche in questo caso è bene scegliere lo zucchero con cura, vista la presenza di numerose varianti, ognuna con le sue caratteristiche e con le sue applicazioni privilegiate. La scelta è in genere tra lo zucchero bianco e il bruno di canna, tra lo zucchero fine e quello semolato.

Ebbene, per questa ricetta consiglio lo zucchero bruno di canna semolato. Il motivo è semplice, lo zucchero bruno presenta i residui di melassa, e quindi sa un po’ di caramello. Un sentore che ben si addice tanto con il cioccolato quanto con il rum. Inoltre la grana “semolata”, per quanto possa sembrare strano, si presta meglio allo scioglimento in una soluzione come quella al cioccolato. Anche in questo caso non abusate con le dosi, dovrebbero bastare un cucchiaio a porzione.

Come preparare un caffè eccellente?

Il caffè aggiunge al punch al cacao un tocco di sapore in più e il suo inconfondibile aroma. Il caffè dovrebbe essere espresso, ma va bene anche quello realizzato con la moka. L’importante è preparare un buon caffè. Ma come fare? Innanzitutto occorre scegliere la miscela giusta. In questo caso una miscela robusta va più che bene, proprio perché deve “competere” con ingredienti di una certa intensità.

Per quanto concerne il procedimento valgono i soliti consigli. Tanto per cominciare l’acqua dovrebbe raggiungere la valvola senza coprirla completamente. Il caffè dovrebbe essere abbondante, ma non deve essere pressato. La fiamma, infine, dev’essere molto bassa. Se si fa altrimenti, vi è il concreto rischio di bruciare il caffè prima ancora che esca, o conferirgli comunque degli sgradevoli sentori di bruciato.

Sapore tropicale in un contesto invernale

Se vuoi provare un’alternativa interessante prova il punch natalizio al cocco. Una scelta originale per le tue feste, che introduce un sapore tropicale nel classico contesto invernale. La combinazione di cocco e spezie tradizionali crea un mix unico, perfetto per stupire i tuoi ospiti.

Questa bevanda è incredibilmente versatile. Puoi personalizzarla secondo i tuoi gusti, aggiungendo ingredienti come vaniglia o zenzero. È perfetta sia come aperitivo che come dolce dopo cena.

Servi il punch in grandi bicchieri. Decora con fette di lime e cocco grattugiato per un effetto visivo accattivante. È anche un’ottima scelta per i bambini, se preparata nella versione analcolica.

Con il suo sapore esotico e la sua facile preparazione, il punch natalizio al cocco è la scelta ideale per aggiungere un tocco speciale alle tue celebrazioni. È una bevanda che unisce il calore delle feste con il fascino del tropico, garantendo un toast indimenticabile.

Ricette di bevande ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (8 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Bloody mary analcolico pomodoro e fragole

Bloody Mary analcolico, buono come l’originale ma leggero

Guarnizione ed origini del Bloody Mary La guarnizione del Bloody Mary analcolico è affidata a uno spiedino di frutta e verdura, una scelta che punta alla freschezza, soprattutto se si considera che...

Purple Cosmopolitan

Purple Cosmopolitan, la ricetta fruttata del famoso cocktail

Come preparare il liquore alle violette L’elemento che più caratterizza il Purple Cosmopolitan, almeno rispetto al Cosmopolitan propriamente detto, è il liquore di violette. E’ un liquore...

Punch natalizio al cocco

Punch natalizio al cocco, la bevanda per le...

Cosa sapere sul latte di cocco Buona parte del sapore di questo punch alcolico natalizio è dato proprio dal latte di cocco. Le sue note morbide e dolci emergono in modo preponderante, ma sono...