bg header
logo_print

Semifreddo al caffè, un dessert per ogni occasione

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Semifreddo al caffe
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 04 ore 15 min
cottura
Cottura: 00 ore 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (4 Recensioni)

Semifreddo al caffè, un dolce dal gusto intenso

Il semifreddo al caffè è un dessert che rende molto sotto tutti i punti di vista: estetico (grazie alle gradevoli tonalità cromatiche), organolettico (in virtù di un sapore equilibrato) e nutrizionale, visto che apporta ottimi nutrienti e non è affatto pesante. E’ anche facile da preparare, basta realizzare due montate, una a base di uova e una a base di panna, poi vanno unite e va aggiunto il caffè. A questo punto non rimane che far riposare tutto in freezer, per poi guarnire con una generosa dose di cioccolato bianco grattugiato.

Consiglio di utilizzare lo stampo in silicone al posto di quello in metallo. Il silicone, infatti, è per sua stessa natura antiaderente. Inoltre, resiste alle temperature estreme, come quelle presenti nel congelatore. Consiglio anche di utilizzare uno stampo particolare, ma in grado di imprimere dei bei motivi e una discreta texture. In tal modo il semifreddo assumerà un aspetto ancora più invitante, da alta pasticceria.

Ricetta semifreddo al caffè

Preparazione semifreddo al caffè

Per preparare il semifreddo al caffè iniziate proprio dal caffè. Mescolate il caffè espresso insieme a quello liofilizzato. A parte realizzate una montata di tuorli, zucchero, cannella e un pizzico di sale. Dovreste ottenere un composto chiaro, voluminoso e molto soffice.

Ora montate la panna usando le fruste elettriche e incorporatela alla montata di uova, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto per non rovinare i composti. Unite la soluzione al caffè e versate tutto in uno stampo di silicone. Trasferite in freezer per almeno 4 ore. Infine servite grattugiando sopra un po’ di cioccolato bianco.

Ingredienti semifreddo al caffè

  • 3 dl. di panna fresca consentita
  • 2 dl. di caffè espresso
  • 60 gr. di zucchero semolato
  • 80 gr. di cioccolato bianco il Modicano
  • 4 tuorli d’uovo
  • 2 cucchiaini di caffè liofilizzato in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di cannella in polvere.

Un dolce per chi soffre di intolleranze?

Il semifreddo al caffè è adatto a chi soffre di intolleranze alimentari e disturbi dell’assorbimento? Per rispondere a questa domanda è necessario operare un distinguo. Per quanto concerne i celiaci e gli intolleranti al glutine non vi sono problemi di sorta, in quanto la ricetta non prevede l’uso né di farine né di amidi, al netto delle contaminazioni industriali che possono sempre verificarsi. Il discorso è più complicato per quanto concerne gli intolleranti al lattosio. Di base la lista degli ingredienti comprende la panna, che contiene il lattosio. Tuttavia, basta sostituirla con una variante delattosata, reperibile in tutti i supermercati, per ovviare al problema.

Abbiate cura di scegliere un prodotto di qualità per avere un gusto e delle proprietà nutrizionali pressocché identiche all’originale. Di norma qualche pericolo dovrebbe giungere anche dalla fase di guarnizione, in quanto è realizzata con il cioccolato bianco. Anche in questo caso il consiglio è di scegliere un cioccolato bianco delattosato.

Le speciali proprietà del cioccolato bianco

Il cioccolato bianco, utilizzato nel semifreddo al caffè, è problematico per chi soffre di intolleranza al lattosio in quanto è realizzato con il latte o con i derivati del latte. Di base molti non lo considerano nemmeno un vero cioccolato, in quanto il cacao è assente e viene sostituito dal burro di cacao. Per il resto troviamo abbondanti dosi di zucchero e aromi. Al netto delle precisazioni, il cioccolato bianco piace ed è anche un ottimi alleato in pasticceria, come avviene nel caso del semifreddo al caffè.

Semifreddo al caffe

Agli intolleranti al lattosio consiglio un prodotto in particolare, il cioccolato bianco de Il Modicano. In questo caso il latte standard è sostituito dalla bevanda di riso, che fa il suo dovere e  impreziosisce dal punto di vista organolettico il prodotto finale. Inoltre, il cioccolato bianco de Il Modicano utilizza un latte vegetale (il latte di cocco), che è indicato anche per i vegani. L’approccio salutista risulta evidente anche se si scorre la lista degli ingredienti. Tra gli ingredienti, infatti, non troviamo lo zucchero, ma dolcificanti naturali che fanno bene all’organismo, come l’agave in polvere. La consistenza di questo cioccolato è davvero ottima, proprio per questo si “grattugia” con estrema facilità.

Il ruolo della cannella

Il semifreddo al caffè è buono così com’è, non necessita di edulcoranti e non richiede l’uso di particolari spezie. La lista degli ingredienti prevede solo un tipo di spezia, la cannella, una vecchia conoscenza per gli appassionati di cucina. La cannella, oltre a dolcificare, insaporisce anche il dessert, interagendo bene con gli ingredienti amari, come il caffè.

La cannella viene inserita in quantità ridotte per non coprire gli altri sapori, inoltre esercita importanti azioni benefiche per l’organismo. Il merito va all’abbondanza di antiossidanti, delle sostanze che rallentano l’invecchiamento e inibiscono l’azione dei radicali liberi, aiutando a prevenire il cancro. Troviamo poi un ottimo apporto di sali minerali e di vitamine. Persino lo zucchero è utilizzato in maniera molto moderata, bastano appena 60 grammi per l’intero dessert.

Come preparare un perfetto caffè espresso?

Il semifreddo al caffè è facile da realizzare, ma è molto legato alla qualità del caffè, visto che è tra gli ingredienti che incidono di più sul risultato finale. Proprio per questo occorre preparare un buon caffè. La preparazione del caffè è una specie di arte, ma sarebbe riduttivo esporla qui in poche righe. Mi preme però dare un paio di consigli se utilizzate la moka. L’acqua presente nella moka deve essere fredda e priva di calcare, inoltre la fiamma deve mantenersi sempre bassa, in caso contrario il caffè saprà di bruciato. Spegnere il caffè appena esce nella moka per evitare di farlo diventare più amaro del dovuto.

Al caffè espresso si accompagna anche il caffè liofilizzato in polvere, che serve a rendere più compatto il caffè stesso. Ovviamente optate per prodotti di qualità se non volete rovinare la vostra ricetta.

Ricette semifreddi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (4 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Granita al tamarindo

Granita al tamarindo, la ricetta ottima per la...

Un focus sul tamarindo Il tamarindo, usato per preparare questa deliziosa granita, è un frutto esotico originario delle zone tropicali dell’Africa Orientale e dell’Asia. Dalle nostre parti non...

Torta di anguria

Torta di anguria, un dessert alla frutta fresco...

Un dessert ricco di frutta Più che una torta di anguria questa è una torta di frutta, infatti oltre all’anguria troviamo frutti esotici come l'ananas e il kiwi, che spiccano per le tonalità...

Tiramisù all’anguria

Tiramisù all’anguria, un dolce gustoso perfetto per l’estate

Come si fa il tiramisù all’anguria Nonostante le peculiarità del tiramisù all’anguria la ricetta è molto semplice. Si tratta di comporre gli strati alla maniera tradizione: savoiardi...