bg header
logo_print

Semifreddo alle fragole e lavanda, un dessert unico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Semifreddo di fragole e lavanda
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 12 ore 15 min
cottura
Cottura: 00 ore 05 min
dosi
Ingredienti per: 6 persone
Stampa
Array
5/5 (7 Recensioni)

Semifreddo alle fragole e lavanda, un dessert per le occasioni speciali

Il semifreddo alle fragole e lavanda è un dolce al cucchiaio fresco e goloso, diverso dagli altri. E’ realizzato con la lavanda, che non incide sulla decorazione come per altre preparazioni, ma funge da ingrediente principale. Infatti, la lavanda è utilizzata per insaporire lo sciroppo, quasi a mo’ di infuso. La decorazione, invece, è composta dalla vellutina spray, una sostanza colorante che impatta anche sulla texture del dessert. Per l’occasione vi consiglio di utilizzare la vellutina viola, ma la scelta sta a voi. La ricetta è molto semplice e non si differenzia troppo da quella degli altri semifreddi. Certo manca la gelatina, che viene sostituita dall’albume, trasformato in meringa. Proprio la meringa va unita con un composto a base di fragole e sciroppo di lavanda, che vanno frullati assieme. Essenziale è anche il contributo della panna, che aggiunge sapore e morbidezza.

Ricetta semifreddo alle fragole e lavanda

Preparazione semifreddo alle fragole e lavanda

Per preparare il semifreddo alle fragole e lavanda iniziate con la preparazione dello sciroppo. Versate 60 grammi di zucchero, 60 grammi di acqua e i fiori di lavanda in una pentola, poi fate bollire e spegnete il fuoco. A coperchio ben messo, lasciate il composto in infusione fino a farlo raffreddare, poi filtratelo con un colino e mettetelo da parte. Ora lavate le fragole e riducetele a pezzetti, poi versatele nel bicchiere del frullatore insieme allo sciroppo di lavanda. Frullate il tutto e versate la purea così ottenuta in una ciotola e coprite con la pellicola trasparente. A parte, montate l’albume e lo zucchero rimasto, fino ad ottenere una meringa compatta.

Poi integrate il composto di fragole e sciroppo alla meringa poco per volta, praticando movimenti dal basso verso l’alto. Montate a metà la panna e aggiungetela al composto precedente. Infine, versate il composto in stampini a forma di cuore e fateli rassodare in freezer per 12 ore. Al momento di sformare i semifreddi, immergete gli stampi per pochi secondi in acqua calda, in modo da farli staccare più facilmente. Infine, mettete i semifreddi in un piatto da portata e decorateli con la vellutina spray. Potete preparare la torta semifreddo alle fragole utilizzando uno stampo solo.

Ingredienti semifreddo alle fragole e lavanda

  • 250 gr. di fragole fresche
  • 250 gr. di panna fresca consentita
  • 120 gr. di zucchero semolato
  • 60 gr. di albume d’uovo
  • q. b. di confetti colorati
  • 3 gr. di fiori di lavanda essiccati
  • q. b. di vellutina spray viola
  • q. b. di acqua.

La ricetta del semifreddo alle fragole e lavanda si conclude con il riempimento degli stampi e l’ampio passaggio in congelatore. Tuttavia, fate attenzione a sformare il dolce, in quanto il dessert tende ad attaccarsi allo stampino. Per prelevarlo senza rovinare la superficie, immergete gli stampini in acqua molto calda per qualche secondo. Il semifreddo alle fragole e lavanda è un dessert per tutte le occasioni, tuttavia, visto i colori vivaci che esprime, vi consiglio di prepararlo per festeggiare il Gay Pride in programma per il mese di giugno.

Il decisivo contributo della lavanda

La lavanda gioca un ruolo fondamentale per questo semifreddo alle fragole, in quanto viene impiegata come ingrediente dell’impasto, piuttosto che come semplice decorazione. Nello specifico, va inserita con l’acqua e lo zucchero in una pentola. La soluzione viene poi bollita per realizzare uno sciroppo decisamente aromatico, da filtrare una volta freddo. Lo sciroppo, poi, viene unito al composto principale a più riprese, dunque incide in maniera netta sul sapore. Ma che sapore ha la lavanda? Di certo i suoi sentori non sono spiccati, d’altronde stiamo parlando di un fiore. Tuttavia, sono molto gradevoli in quanto riflettono il suo profumo. Si sposano dunque con gli alimenti dolci e persino con i dolcificanti, a tal punto che troviamo la lavanda quasi esclusivamente nelle ricette di pasticceria, piuttosto che in quelle salate.

Semifreddo di fragole e lavanda

La lavanda è anche un ingrediente benefico, anzi è fortemente preso in considerazione dalla medicina naturale. Il merito va ai suoi oli essenziali, che esercitano molte proprietà. Della lavanda, inoltre, si conosce la funzione antinfiammatoria e anti-microbica, particolarmente utile per contrastare i malanni di stagione. Inoltre, la lavanda è in grado di attenuare anche i dolori. La lavanda ha anche una blanda funzione sedativa, che stimola il rilassamento e contribuisce a risolvere lievi problemi di insonnia. Questa funzione si concretizza soprattutto quando si consuma la lavanda sotto forma di infuso.

Fragole e panna, un binomio indissolubile

Gli altri ingredienti di questo semifreddo alle fragole e lavanda sono l’albume, la panna e ovviamente le fragole. L’albume gioca un ruolo duplice, da un lato smorza i sapori, rendendoli più equilibrati, mentre dall’altro conferisce maggiore morbidezza all’impasto. Gli albumi vanno montati insieme allo zucchero per formare una meringa, inoltre sono molto nutrienti e apportano proteine e sali minerali. L’apporto calorico, a dispetto di quanto si crede, è piuttosto basso, infatti la “parte grassa” dell’uovo si concentra nel tuorlo. Per quanto concerne la panna, potrebbe rappresentare un problema per gli intolleranti al lattosio. Tuttavia, la soluzione è a portata di mano, infatti basta optare per le versioni delattosate, che sono indistinguibili per sapore e texture. La rimozione del lattosio consiste nella semplice immissione dell’enzima lattasi nel latte.

Infine un accenno alle fragole, tra i frutti più buoni e salutari presenti in natura. Le fragole sono ricche di vitamina C (che potenzia il sistema immunitario) e di potassio, che regola la circolazione  del sangue. Le fragole contengono anche lo xilitolo, una sostanza nota per le sue capacità antiossidanti e per l’azione di protezione nei confronti dello smalto. L’apporto calorico delle fragole, infine, è davvero basso: siamo sulle 40 kcal per 100 grammi. Le fragole vanno pulite, tagliate a pezzettini e frullate insieme allo sciroppo di lavanda (che deve essere filtrato). In tal modo si ottiene una purea che può essere facilmente integrata alle altre componenti, come la meringa e la panna.

Ero molto indecisa se preparare il semifreddo al caffè o il semifreddo al zabaione poi è arrivato Paolo e ho dovuto cambiare completamente il mio programma.

Ricette semifreddo ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (7 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...