bg header
logo_print

Lasagnette con gorgonzola e pere, una variante agrodolce

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Lasagnette con gorgonzola e pere
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.3/5 (7 Recensioni)

Lasagnette con gorgonzola e pere, un’idea gustosa

Le lasagnette con gorgonzola e pere sono un primo piatto che colpisce l’occhio e il palato. Reinterpretano il concetto di lasagne sia per quanto concerne il procedimento sia in termini di ingredienti. Infatti, sono monoporzione, nonché prive del classico ragù. Gli strati di sfoglia sono intervallati da gorgonzola, pere e noci. Una combinazione, questa, che potrebbe far storcere il naso a qualcuno, ma che risulta davvero azzeccata. Infatti, il gorgonzola aggiunge un sapore corposo, le pere conferiscono sentori dolci e aciduli, mentre le noci garantiscono un minimo di aroma. Per quanto all’apparenza molto diverse dalla ricetta originale, le lasagnette ripropongono alcuni elementi ricorrenti: la struttura a strati, il fondo alla besciamella e la copertura con il Parmigiano Reggiano.

Ricetta lasagnette con gorgonzola e pere

Preparazione lasagnette con gorgonzola e pere

Per preparare le lasagnette con gorgonzola e pere vi consiglio di partire dal taglio degli ingredienti. Sgusciate le noci, tagliate a cubetti il gorgonzola e lo stesso fate con le pere, dopo aver tolto il torsolo e i semi. Mettete questi ingredienti in ciotole differenti e riponeteli da parte fino all’utilizzo. Preparate la besciamella che deve essere bella morbida. Dal momento che dovrete preparare delle lasagnette monoporzione, ritagliate dei dischi dalla sfoglia con un coppapasta. Intanto, accendete il forno a 180 gradi e fatelo riscaldare mentre componete le lasagnette. Poi spalmate un corposo strato di besciamella in una pirofila da forno modoporzione. Volendo potete fare anche una teglia unica.

Ora componente le lasagnette alternando un disco di sfoglia, le pere, il gorgonzola e i gherigli di noce. Ogni strato di condimento deve essere arricchito con un po’ di sale e un po’ di pepe. Mi raccomando, distribuite gli ingredienti in modo equilibrato, affinché ogni boccone sia carico di sapore. Continuate così formando più strati per più lasagnette, fino a esaurimento gli ingredienti. Ogni lasagnetta deve essere rifinita con la besciamella, qualche fettina di pera, pochi cubetti di gorgonzola e una bella sventagliata di parmigiano grattugiato. Infine, cuocete le lasagnette per 20-25 minuti circa. Se desiderate una texture croccante, aggiungete 5 minuti di grill. Sfornate le lasagnette e fatele riposare per una decina di minuti. Infine, servite decorando con qualche gheriglio di noce e il nostro pranzo della domenica è pronto!

Ingredienti lasagnette con gorgonzola e pere

  • 250 gr. di sfoglie di pasta all’uovo consentite
  • 500 gr. di besciamella consentita
  • 200 gr. di gorgonzola dolce Igor
  • 2 pere
  • 100 gr. di gherigli di noci
  • 100 gr. di Parmigiano Reggiano
  • un pizzico di sale e pepe.

Queste lasagnette con gorgonzola e pere, dunque, sono valorizzate dalla classica crosticina croccante in superficie. Le lasagnette con gorgonzola e pere sono un primo piatto che può essere apprezzato da tutti. E’ vero, sono decisamente agrodolci, ma si fondono su un equilibrio di sapore raro, che procede da un’armonia tra gli ingredienti. Ovviamente dovrete stare attenti a dosare gli ingredienti, in modo che nessuno copra gli altri. Per questo motivo, è bene disporli ognuno su una ciotola, in modo da avere ben chiare le quantità che di volta in volta vengono introdotte.

Che tipo di gorgonzola utilizzare?

Il gorgonzola è uno degli ingredienti principali di queste lasagnette. Oltre a influenzare il sapore, impatta sulla consistenza del piatto. A tutti gli effetti sostituisce il ragù, infatti dopo il passaggio al forno si trasforma in una deliziosa cremina. Questa si fonde con la besciamella, creando un mix di formaggi davvero particolare che stuzzica il palato. Il gorgonzola è probabilmente il formaggio erborinato più famoso in Italia. Viene considerato grasso e in grado di nuocere alla salute. E’ vero, la presenza di lipidi è imponente, ma il valore nutrizionale è comunque ottimo. Il gorgonzola è infatti ricco di proteine, più dei formaggi della sua categoria. Nondimeno, contiene buone dosi di vitamina D, una sostanza fondamentale per l’organismo per quanto rara in natura. Infine, non manca il calcio, che fa bene alle ossa e ai denti. E’ un formaggio naturalmente senza lattosio e senza glutine. Non è consigliato per una dieta a basso contenuto di nichel a meno che non venga inserito a rotazione.

Lasagnette con gorgonzola e pere

L’unico difetto è l’apporto calorico, che supera abbondantemente le 300 kcal per etto. Quale gorgonzola utilizzare? In primo luogo è bene impiegare esclusivamente il gorgonzola dolce, in quanto ha un sapore abbastanza delicato e interagisce bene con gli altri ingredienti. Se optate per il piccante rischiate di ritrovarvi con sentori eccessivi, che stancano dopo il primo assaggio. Per quanto concerne il prodotto in sé, consiglio il gorgonzola dolce di Igor. La sede di produzione è a Novara, ma il prodotto è famoso in tutta Italia. Utilizza solo materia prima di qualità e un processo di produzione quanto mai vicino alla tradizione locale.

Quale varietà di pere scegliere per questa lasagnetta?

Un altro consiglio, se volete preparare delle lasagnette con gorgonzola e pere degne di questo nome, dovete scegliere accuratamente le pere. Sia chiaro, vanno tutte bene, purché vantino il giusto grado di maturazione, che non deve essere molto avanzato. Tuttavia è indubbio che alcune pere funzionino meglio di altre. Dovreste optare per le pere che propongono certo un sapore dolce, ma anche lievemente acidulo, che deve “contrastare” il sapore del gorgonzola. Le pere migliori da questo punto di vista sono le Abate Fetel e le Conference. Le prime spiccano per la texture morbidissima, per le spiccate note dolci e acidule e per il profumo inconfondibile. Le seconde, invece, sono leggermente più coriacee, un po’ meno dolci e un po’ più acidule.

Discorso simile per alcune varietà meno consumate, come la Williams rossa (che è più granulosa) e per la Passacrassana, che è un po’ più dolce delle altre. Le pere ricoprono un ruolo fondamentale per questa ricetta in quanto non intervengono solo nel condimento, ma anche nella decorazione. Fanno infatti parte dello strato finale insieme alle noci, al Parmigiano e alla besciamella. Una precisazione: dovreste preparare una besciamella non troppo sapida, ma quasi dolce, in modo che possa legarsi ancora meglio con gli altri ingredienti. Ciò non toglie che possiate introdurre alcuni aromi, come la noce moscata grattugiata.

Ricette pasta lasagnette ne abbiamo? Certo che si!

4.3/5 (7 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cous cous con vongole e zucchine

Cous cous con vongole e zucchine, un piatto...

Uno sguardo alle vongole Tra i protagonisti di questo cous cous spiccano le vongole, tra i molluschi più apprezzati in quanto capaci di trasmettere delle note ittiche in un contesto di generale...

carbonara vegana

Carbonara vegana, un piatto audace ma squisito

Come sostituire la salsa di uova Quando si prepara una carbonara vegana la prima sfida è la sostituzione delle uova, d’altronde sono proprio queste a rappresentare l’ingrediente principale...

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...