bg header
logo_print

Branzino cotto su foglie di banano, un secondo unico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Branzino cotto su foglie di banano
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana, Festa del papà
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (6 Recensioni)

Oggi vi presento una ricetta particolare, un secondo che reinterpreta un pezzo di cucina mediterranea: il branzino cotto su foglie di banano. Per quanto il nome lasci presupporre chissà quali livelli di complessità, il procedimento in realtà è abbastanza semplice. Le foglie di banano vengono impiegate come se fossero materiali da cartoccio, che ospitano alcuni strati di riso, verdure e filetti di branzino. La cottura avviene al forno, come si farebbe con qualsiasi cartoccio. Le foglie di banano non solo sono una chiccheria, ossia un modo per arricchire un secondo altrimenti classico. Grazie alla loro particolare composizione, favoriscono la cottura e trasmettono un po’ del loro aroma. Sicché questo branzino cotto in foglie di banano appare al palato davvero diverso da qualsiasi altro branzino che abbiate mai assaggiato.

Ricetta branzino cotto su foglie di banano

Preparazione branzino cotto su foglie di banano

Per preparare il branzino cotto su foglie di banano dovrete preriscaldare il forno a 180 gradi. Intanto cuocete il riso basmati a vapore per metà cottura (dovrebbero bastare cinque minuti), poi scolatelo per bene e mettetelo da parte. Ora pulite con cura il pesce, ricavate dei filetti e tamponateli con della carta assorbente. Poi prendete le foglie di banano, lavatele e asciugatele tamponando con della carta da cucina o con un canovaccio pulito, in modo da non sgualcirle.

Adagiate le foglie di banano sul piano di lavoro e aggiungete su ogni foglia il riso precotto, due fette sottili di lime, un po’ di sale e un filetto di branzino. Coprite con le zucchine fatte a pezzi e con le carote tagliate a listarelle con una mandolina Condite il tutto con un po’ di olio, un po’ di sale e le erbe aromatiche che avete a disposizione. Chiudete le foglie a cartoccio e trasferitele su una teglia da forno, infine cuocete per 15 minuti circa. Al momento del servizio, aprite le foglie e servite. Bona festa del Papà!

Ingredienti branzino cotto su foglie di banano

  • 2 branzini medi o 4 filetti di branzino
  • 1 lime
  • 2 zucchine
  • 2 carote
  • q. b. di sale
  • 4 foglie di banano
  • q. b. di riso cotto al vapore o bollito
  • q. b. di erbe aromatiche (timo e salvia).

Branzino cotto su foglie di banano, un piatto per le occasioni speciali

Vale la pena spendere qualche parola sul branzino, detto anche spigola, che è tra i pesci più consumati in Italia. Un raro caso in cui alla popolarità dell’alimento si accompagna un effettivo beneficio per la salute. Il branzino, infatti, è molto salutare. Il merito va all’alta digeribilità, che ha pochi uguali nel mondo ittico, ma anche e soprattutto all’abbondanza di principi nutritivi. Le proteine non mancano e non fanno rimpiangere le più accreditate carni rosse, o pesci che ne contengono ottime quantità, come il merluzzo e il pesce spada.

Le proprietà nutrizionali del branzino

Il branzino è ricco di sali minerali che impattano sulla salute dell’organismo, come il magnesio, il selenio, il calcio e lo zinco. Nel complesso il branzino fa bene alle ossa, alle performance mentali, al cuore, alla vista e a tanti altri organi. Come molti pesci, è ricco di acidi grassi omega tre, che  aumentano l’apporto calorico, ma in compenso aiutano a prevenire alcune patologie cardiache, come ictus e infarti. L’apporto calorico del branzino si attesta sulle 120 kcal per 100 grammi.

Il branzino cotto in foglie di banano è buono sempre. Io consiglio però di sfoderare questa ricetta in occasioni speciali, quasi a voler coronare con un pizzico di creatività un bel momento da passare insieme. Perché no, potreste prepararlo proprio per la festa del Papà.

Il ruolo del riso in una ricetta di pesce

Tra gli ingredienti più insoliti della ricetta del branzino cotto su foglie di banano spicca il riso. Il riso non è facile trovarlo nei piatti ittici della tradizione italiana. In un certo senso la sua presenza avvicina la ricetta alle cucine orientali, che fanno ampio uso del riso, in modo del tutto simile a come noi utilizziamo il pane, i crostini e il pangrattato. In occasione di questa ricetta, il riso viene semplicemente cotto a vapore e posto sulle foglie di banano, quasi fossero un letto che accoglie gli altri ingredienti. La cottura dovrebbe avvenire a vapore, in modo da conservare il sapore e non aggiungere altri ingredienti di supporto. Inoltre, la cottura deve essere interrotta a metà, in quanto proseguirà poi al forno, una volta realizzati i cartocci di foglie di banano.

Branzino cotto su foglie di banano

Fate attenzione alla qualità di riso da utilizzare, infatti sarete tentati di usare il Carnaroli, che è una varietà standard per le preparazioni italiane. E’ bene optare, invece, per il riso Basmati, che si caratterizza per un sapore più aromatico. Inoltre, è meno ricco di amido, dunque interagisce in maniera leggera con gli altri ingredienti, risultando più adatto per la cottura in bianco. E’ anche piuttosto nutriente, in quanto ricco di potassio, oligoelementi, fibre e carboidrati. Il riso Basmati, rispetto agli altri tipi di riso, innalza più lentamente il livello di zuccheri nel sangue. Un dettaglio non da poco per chi soffre di diabete e per chi deve sottoporsi a una dieta dimagrante. Infine, come tutte le altre varietà di riso, è senza glutine e dunque adatto ai celiaci.

Quali verdure usare per questo branzino?

Il branzino cotto su foglie di banano ha un pregio, ossia propone sapori ben mixati tra di loro, ed espressi in una prospettiva di leggerezza. Il motivo di ciò risiede nella sostanziale assenza di grassi aggiunti, infatti non è necessario nemmeno un filo d’olio per cuocere o condire questa ricetta. Ciò vale anche per le verdure, come le zucchine e le carote, in genere associate al concetto di soffritto. Queste ultime vengono tagliate in piccoli pezzi, a cubetti e a listarelle, e inserite all’interno del cartoccio. La cottura finale avviene ovviamente al forno.

Le zucchine e le carote aggiungono un po’ di aroma al pesce, ma anche sentori lievemente dolci. Aggiungono anche vari elementi nutrizionali, in modo da trasformare questo branzino in una sorta di pasto completo. Il riferimento è alla vitamina C, che abbonda in entrambi gli ortaggi, e alla vitamina A, che abbonda soprattutto nelle carote. A seguire troviamo tanti oligoelementi, come il potassio, il ferro, il calcio e il magnesio. Il tutto, sia chiaro, senza aumentare l’apporto calorico, infatti siamo al di sotto delle 50 kcal per 100 grammi per entrambi gli ortaggi.

Ricette con il branzino ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (6 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Latte e menta

Latte e menta, la bevanda che rinfresca e...

Quando bere il latte e menta? Il latte e menta è una bevanda semplice da realizzare che può essere bevuta in ogni occasione, basta mescolare tra di loro gli ingredienti e il gioco è fatto....

Pizza in padella senza lievito

Pizza in padella senza lievito, una ricetta facile...

Pizza cotta in padella? Sì può fare Il metodo principale per la cottura della pizza è ovviamente nel forno a legna. E’ proprio in questo modo che si garantisce la proverbiale morbidezza,...