Pollo con funghi porcini, un secondo leggero e gustoso

Pollo con funghi porcini

Pollo con funghi porcini, un secondo classico

Il pollo con funghi porcini è un secondo piatto classico che rende molto con il minimo impegno. Gli ingredienti, infatti, si contano sulle dita di una mano e per giunta sono abbastanza reperibili. Il procedimento è semplice e quasi banale, quindi non pone ostacoli di sorta se si esclude la pulizia dei funghi. La ricetta è alla portata di tutti, anche di coloro che vantano poca esperienza in cucina. Si tratta, infatti, di rosolare prima il pollo con l’aglio, poi si aggiungono i funghi, si rimuove l’aglio (che è sempre piuttosto pesante) e si prosegue la cottura previa sfumatura con un po’ di vino. Un consiglio, se vedete che il contenuto della padella si sta restringendo eccessivamente, allora integrate un po’ di acqua calda.

Uno dei protagonisti di questa ricetta è ovviamente la carne di pollo. Si tratta di una carne tra le più amate in assoluto, probabilmente più apprezzata della carne bovina e di quella suina. Il motivo di ciò va rintracciato nel gusto, che è delicato e sapido allo stesso tempo, ma anche nella digeribilità. Quella di pollo è una carne trasversale, che può essere consumata da chiunque e a tutte le età. E’ anche molto ricca dal punto di vista nutrizionale, a giudicare dalla quantità di vitamine e sali minerali. Se si esclude la pelle del pollo, è anche priva di grassi. Ciò si riflette sull’apporto calorico, che risulta pari a 110 kcal per etto.

La carne di pollo è un alimento popolare, una presenza fissa nell’alimentazione delle persone comuni. Ciononostante, è oggetto di qualche pregiudizio o cattiva abitudine, che da un lato compromettono una giusta percezione di questo alimento e dall’altro ne ostacolano la piena valorizzazione. Per esempio, molti lavano il pollo prima di cuocerlo. Ebbene, si tratta di un’abitudine sbagliata. In primo luogo, la semplice acqua non elimina i batteri (a quello ci pensa il calore), inoltre contribuisce a spargerli sul ripiano su cui la carne è appoggiata. Sempre per lo stesso motivo, ovvero la facilità con cui i batteri si diffondono, è bene evitare di appoggiare la carne cotta sul piatto dove prima era adagiata la carne cruda. Il consiglio, piuttosto, è quello di lavarsi le mani per almeno mezzo minuto prima di toccare il pollo.

Perché abbiamo usato i funghi porcini?

La presenza dei funghi porcini è pienamente giustificata in questo secondo a base di pollo. Sono infatti tra i funghi più aromatici, dal sapore più spiccato e allo stesso tempo delicato. Queste caratteristiche si sposano alla perfezione con una carne che fa della linearità il suo tratto organolettico distintivo. Tra l’altro, i funghi porcini sono pienamente reperibili, sia nella forma fresca che in quella surgelata. Se optate per i primi, badate bene alla pulizia. A tal proposito, usate un coltellino per rimuovere i residui di terra, che tendono a permanere anche dopo abbondanti passaggi sotto l’acqua corrente.

Pollo con funghi porcini

La presenza dei funghi porcini è giustificata anche dalle loro proprietà nutrizionali. I porcini sono una vera miniera di vitamine, e in particolare di quelle del gruppo B. Non manca, però, la vitamina C, in quantità quasi simile agli agrumi. I porcini, inoltre, contengono la vitamina D, una vitamina piuttosto rara nel mondo vegetale, ma fondamentale in quanto capace di rafforzare il sistema immunitario. Infine, l’apporto calorico è davvero basso, pari a 82 kcal per 100 grammi.

I condimenti utilizzati in questa ricetta

Uno dei punti di forza del pollo con funghi porcini è l’equilibrio organolettico che è capace di raggiungere. Il merito va anche al perfetto equilibrio che si raggiunge con le spezie utilizzate, un aspetto non sempre facile quando si tratta di carni. In questo caso, come spezie, troviamo solo l’aglio e il rosmarino. L’aglio, addirittura, viene tolto prima di servire il piatto, in quanto giudicato troppo pesante. Il rosmarino, invece, permane e valorizza in modo adeguato la carne e i funghi.

Tra l’altro, il rosmarino vanta buone proprietà nutrizionali. Come tante altre specie vegetali, è ricco di vitamine e sali minerali. Inoltre, esercita alcune funzioni che sfociano nel terapeutico, il riferimento è alle proprietà carminative del rosmarino. Questa spezia, infatti, risulta particolarmente utile nei casi di digestione difficoltosa, ma ha anche funzioni antinevralgiche, antisettiche, antireumatiche e stomachiche.

Il rosmarino appartiene alla famiglia delle labiate e il suo nome scientifico è Rosmarinus Officinalis. Tipicamente mediterranea, questa pianta è spesso protagonista della fitoterapia moderna, in quanto le ricerche hanno appurato che non si tratta solamente di una deliziosa erba aromatica da usare in cucina, ma anche di un valido antisettico e di un alleato dell’apparato respiratorio e del fegato.

Ecco la ricetta del pollo con funghi porcini:

Ingredienti per 4 persone:

  • 700 gr. di petto di pollo,
  • 450 gr. di funghi porcini freschi,
  • 2 spicchi di aglio,
  • 2 rametti di rosmarino,
  • 1 bicchiere di vino bianco,
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • un pizzico di sale e di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione del pollo con funghi porcini iniziate pulendo per bene i funghi e rimuovendo i residui di terra con uno spazzolino, poi fateli a tocchetti. Fate rosolare i funghi con un po’ di olio extravergine di oliva e l’aglio. Poi unite anche il rosmarino e i petti di pollo tagliati a pezzi.

Fate rosolare abbondantemente, poi sfumate con il vino bianco. Infine, aggiustate con un po’ di sale, un po’ di pepe e rimuovete l’aglio prima di proseguire la cottura. Se necessario, integrate il tutto con un po’ di acqua calda o brodo vegetale. Appena il pollo risulterà cotto spegnete la fiamma e servite.

4/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Salmone al pino mugo

Salmone al pino mugo, un secondo dal gusto...

Salmone al pino mugo, un secondo di pesce davvero particolare. Il salmone al pino mugo è un secondo di pesce dal sapore delicato e allo stesso tempo estremamente aromatico. Di base si tratta di un...

Pallotte cacio e ova

Pallotte cacio e ova, un piatto della cucina...

Pallotte cacio e ova, una pietanza rustica Le pallotte cacio e ova sono una specialità abruzzese della tradizione contadina. Sono realizzate con ingredienti semplici e reperibili, come vuole la...

Zucchine tonde ripiene con hummus

Zucchine tonde ripiene con hummus e quinoa, un...

Zucchine tonde ripiene con hummus e quinoa, un’idea davvero originale Le zucchine tonde ripiene con hummus e quinoa sono e una variante molto gustosa delle classiche zucchine ripiene. Le...

Coda di vitello con salvia e patate

Coda di vitello con salvia e patate, un...

Coda di vitello con salvia e patate, una peculiarità della cucina popolare La coda di vitello con salvia e patate è un particolare secondo piatto. In primo luogo perché è realizzata con la coda...

Bogia con pure di zucca e patate

Bogia con purè di zucca e patate, un...

Bogia con purè di zucca e patate, un piatto tradizionale Oggi vi presento una ricetta che mi sta particolarmente a cuore, una pietanza che richiama alla mente dei preziosi ricordi: la bogia con...

Scaloppine al vino bianco

Scaloppine al vino bianco e funghi, un classico...

Scaloppine al vino bianco e funghi, un’alternativa gustosa Le scaloppine al vino bianco e funghi sono un secondo piatto di carne leggermente diverse dalla ricetta classica, ma in grado comunque di...

13-09-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti