bg header
logo_print

Provate la ricetta delle seppioline ai porcini!

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

seppioline ai funghi porcini
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 40 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
3.2/5 (6 Recensioni)

La ricetta delle seppioline ai porcini unisce il meglio dei sapori della terra e di quelli del mare, dando vita a un piatto dal gusto unico e indimenticabile.

Questa pietanza dal gusto tipicamente autunnale è semplicissima da preparare ed è molto versatile: può essere servita da sola come secondo oppure può essere accompagnata dalla pasta, così da creare un primo piatto tanto originale quanto esplosivo.

Se avete intenzione di invitare ospiti a pranzo o a cena, questa pietanza è perfetta per stupire anche i palati più raffinati: tra i moltissimi piatti di pesce che possono essere preparati, questo è sicuramente uno dei meno scontati! Ma vediamo insieme come preparare questa squisita ricetta autunnale e quali sono le sue principali caratteristiche.

Ricetta seppioline ai porcini

Preparazione seppioline ai porcini

Pulizia delle seppie:  Prendete le seppie fra le mani ed estraete l’osso, spingendolo con le dita fuori dall’apertura che si trova fra i tentacoli e la sacca.

Separate il corpo dai tentacoli, tenendo la sacca con una mano e afferrando con l’altra  la testa, appena sotto gli occhi.

Staccando i tentacoli uscirà anche la sacca intestinale unita alla vescichetta.

Adagiate i tentacoli sul tagliere e, con un taglio sopra gli occhi, separateli dalle viscere. A questo punto eliminate gli occhi e il becco.

Ultimata questa operazione, potete spellare la sacca svuotata. Procedete sollevando un lembo di pelle nella parte alta della sacca e staccatela dalla carne. Afferratela bene in modo da toglierla intera, in un sol colpo.

Preparazione delle verdure e cottura: Lavate e tagliate metà delle verdure a dadini piccoli. Mettete a cuocere le seppie in una pentola con acqua salata, il misto di sedano, carote, cipolla e l’alloro per almeno 30 minuti.

Trascorso questo tempo scolatele e lasciatele intiepidire in un contenitore coperto con della pellicola per alimenti.

Fate appassire l’altra metà delle verdure per soffritto e l’aglio nell’olio caldo, poi eliminate l’aglio. Aggiungete le seppioline e cuocetele a fuoco vivace per 5 minuti.

Aggiungete i porcini, la passata di pomodoro e il vino. Regolate sale e pepe e fate cuocere a fiamma bassa per 30 minuti.

Ingredienti seppioline ai porcini

  • 650 g seppioline
  • 40 g di sedano
  • 40 g di carota
  • 1 foglia di alloro
  • 450 g di funghi porcini
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 bicchieri di passata di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 cucchiai di olio di oliva extravergine
  • un pizzico di sale e pepe

Con questo fungo potete preparare anche i corzetti con porcini . Un primo piatto che riconcilia con la più antica tradizione italiana, infatti sono realizzati con ingredienti semplici, reperibili e alquanto rustici. Anche il formato di pasta è particolare e, a suo modo, antico. I corzetti, infatti, vengono preparati fin dal Quattrocento, e sono originari della Liguria. La loro particolarità risiede nella forma a disco, a volte piano a volte leggermente concavo, quasi a formare un otto. In passato, venivano “stampati”, ovvero marchiati con uno stampo recante gli stemmi delle casate nobiliari, in modo da rimarcarne l’importanza. Attualmente i corzetti si trovano un po’ in tutta Italia. Alcune regioni si sono appropriate di questa tradizione e producono versioni proprie, proprio per questo vi consiglio di optare per dei corzetti toscani.

Seppioline ai porcini: attenzione alla qualità delle materie prime!

Per riuscire a preparare questo piatto nel modo giusto, è innanzitutto necessario assicurarsi di acquistare ingredienti di qualità: più questi saranno freschi e gustosi e più sarà straordinario il piatto che andrete a preparare! Assicuratevi quindi che i prodotti che porterete in tavola siano freschi. Recatevi in una pescheria oppure, se vivete vicino al mare, acquistate delle seppioline appena pescate.

Per una corretta preparazione della ricetta delle seppioline ai porcini, è importante che anche i porcini siano di qualità. Se ne avete la possibilità, recatevi al mercato per acquistare quelli appena raccolti in montagna, altrimenti potrete trovarli in qualunque supermercato. Se siete amanti delle escursioni e vi intendete di funghi, potrete invece organizzare una gita di famiglia e provare a cercarne alcuni nei boschi vicini a casa vostra.

Se avete acquistato delle seppioline intere, lavatele con acqua fredda tenendo la testa del mollusco rivolta verso il basso. In seguito, rimuovete l’osso e tagliate la testa, così da poter rimuovere le interiora molto più facilmente. Ricordate inoltre di rimuovere il becco e gli occhi del mollusco e tagliate le seppie in piccoli pezzi sottili. Lavate bene i funghi porcini, eliminandone le impurità utilizzando un coltellino.

A tavola con le seppioline ai funghi porcini

Come potrete immaginare, questa ricetta è molto gustosa, amata di grandi come dai bambini. Se decidete di utilizzare questa pietanza come secondo piatto, accompagnatelo con qualche fetta di pane tostato oppure con qualche bruschetta, magari condita con aglio e olio. Se invece avete intenzione di preparare questa pietanza come primo piatto, unite le seppioline e i porcini alla vostra pasta preferita (consigliate le tagliatelle o anche i tagliolini).

Importante: ricordate di servire le seppioline ai porcini ancora calde, per non rischiare che il piatto risulti asciutto. Se siete amanti del vino, servite il piatto accompagnato da un calice di vino bianco. In questo modo, potrete godere di tanto gusto, ma anche di un valido apporto di minerali, vitamine e antiossidanti: tutte sostanze ideali per mantenersi sani, energici e in forma!

Ricette con seppie ne abbiamo? Certo che si!

3.2/5 (6 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

tacos con baccala

Tacos farciti con baccalà, una ricetta tra Messico...

Qualche curiosità sui tacos farciti I tacos farciti sono un alimento base per la cucina messicana. Traggono origine nell’America precolombiana quando gli impasti venivano realizzati...

Spezzatino di alce

Spezzatino di alce, un gustoso secondo di selvaggina

Cosa sapere sulla carne di alce Al netto degli ingredienti a supporto, che pure non mancano, la vera protagonista di questo spezzatino è la carne di alce. Si tratta di una carne particolare per...

Pollo alla birra

Pollo alla birra, un secondo piatto semplice e...

La carne di pollo, un’autentica alleata in cucina Il protagonista della ricetta del pollo alla birra è ovviamente la carne bianca. Il pollo è una delle carni più consumate in assoluto, se non...