bg header

Mini pie alle more e mirtilli, uno spuntino delizioso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Mini pie alle more e mirtilli

Mini pie alle more e mirtilli, una piccola squisitezza

Le mini pie alle more e mirtilli, come suggerisce il nome, sono torte di piccole dimensioni e dal sapore fruttato. Il procedimento è molto semplice e  alla portata di tutti, infatti basta inserire un ripieno all’interno di due strati di pasta sfoglia. Il ripieno, per inciso, è formato dall’unione di alcuni interessanti ingredienti che vedremo in seguito.

Per quanto concerne la cottura, non si segnala alcuna difficoltà, anzi le mini pie sono buone anche da fredde, ma il consiglio è comunque di scaldarle al forno per circa 5 minuti prima di servirle. Il calore, infatti, dona alla sfoglia una gradevole fragranza.

Le mini pie sono ottime per la merenda adatte ad allietare un momento di pausa. Sono ottime anche per la colazione in quanto forniscono molti nutrienti.

Dopotutto, appaiono come dei dolci completi sul piano nutrizionale, infatti abbondano di carboidrati, proteine – date dallo Skyr – vitamine e sali minerali (garantiti dalla frutta). La farina di mandorle, poi, garantisce il giusto apporto di grassi benefici, necessari in una dieta equilibrata.

Un latticino davvero particolare

La mini pie alle more e mirtilli ha un sapore molto corposo, frutto della presenza di ingredienti numerosi e vari. Tale varietà è testimoniata dal contributo che offre lo Skyr, un latticino particolare in quanto originario dell’Islanda.

Tecnicamente lo Skyr è un formaggio in quanto è realizzato con il caglio. Sul piano nutrizionale, però, può essere considerato simile allo yogurt greco. Rispetto a quest’ultimo, spicca per un sapore delicato, che può andare bene sia per le preparazioni salate che per quelle dolci.

Dello Skyr si apprezzano le proprietà nutrizionali, infatti è ricco di proteine, calcio e vitamina D, una sostanza capace di impattare in maniera positiva sul sistema immunitario e abbastanza rara in natura. Il tutto a un costo calorico molto contenuto.

In occasione di questa ricetta, lo Skyr va semplicemente mescolato agli altri ingredienti: zucchero, farina di mandorle, more e mirtilli, in modo da creare una farcitura cremosa e allo stesso tempo ricca.

Vi consiglio di utilizzare lo Skyr di Exquisa. Questa azienda è stata tra le prime ad importare lo Skyr dall’Islanda, adattandone leggermente la ricetta per renderla compatibile con i nostri gusti . Se avete un’intolleranza al lattosio utilizzate lo yogurt greco delattosato.

Lo Skyr di Exquisa è senza glutine ed è realizzato senza conservanti o additivi e viene ottenuto con la migliore materia prima in circolazione.

Mini pie alle more e mirtilli

E che dire di mirtilli e more?

La frutta ricopre un ruolo importante in questa mini pie alle more e mirtilli. In particolare i frutti di bosco aggiungono dolcezza, ma con una punta di acidità.

Infatti, la loro particolare tonalità tendente al viola-nero, è dovuta alla presenza delle antocianine, sostanze antiossidanti che contrastano i radicali liberi e riducono lo stress ossidativo.

Per il resto, le more e i mirtilli sono ricchi di potassio e di vitamina C. Il primo incide sulla pressione sanguigna e sull’apparato cardiaco, mentre la vitamina C funge da antiossidante al pari delle antocianine. L’apporto calorico di more e mirtilli è davvero basso e non va oltre le 35 kcal per 100 grammi.

Perché abbiamo usato la farina di mandorle?

La farina di mandorle rappresenta un po’ un unicum nella mini pie alle more e mirtilli in quanto viene utilizzata in modo non esattamente convenzionale. Infatti, non viene impiegata come ingrediente da impasto, bensì come ingrediente da ripieno.

La farina di mandorle addensa e insaporisce, proprio ciò che ci vuole per un ripieno del genere. La farina di mandorle è quindi l’ingrediente ideale tra la componente cremosa (data dallo Skyr) e la componente solida, data dalla frutta.

Per il resto, la presenza della farina di mandorle è giustificata dalle sue proprietà nutrizionali. A livello calorico si posiziona al medesimo livello delle altre farine. Inoltre è ricca di vitamina E, una sostanza che agisce sul sistema immunitario ed esercita una buona funzione antiossidante.

Si contano, inoltre, molti sali minerali, e in particolare il magnesio e il fosforo (quest’ultimo utile alle performance cognitive). La farina di mandorle contiene anche grassi benefici, che giovano alla salute del cuore e diminuiscono la probabilità di incorrere in patologie cardiache acute (ictus, infarti etc.).

L’importante, comunque, è non esagerare con le dosi, infatti una quantità eccessiva di farina alle mandorle renderebbe il ripieno troppo duro e sgradevole al palato.

Ecco la ricetta della mini pie alle more e mirtilli:

Ingredienti per due tortiere dal diametro di 16 cm:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia o pasta brisée consentita,
  • 200 ml. di Skyr o yogurt greco,
  • 300 gr. di mirtilli e more freschi,
  • 6 cucchiai di farina di mandorle,
  • 6 cucchiai di zucchero di canna o zucchero semolato,
  • 1 tuorlo,
  • 1 cucchiaio di latte consentito.

Preparazione:

Accendete il forno e preriscaldate a 200 gradi. Per la preparazione della mini pie alle more e mirtilli iniziate e stendete la pasta con la sua carta da forno sul piano di lavoro. Lasciate riposare qualche minuto, ricoprite le due tortiere e fate aderire bene. Fate comunque strabordare un po’ di impasto dalle tortiere.

Poi applicate dei fori superficiali sulla pasta usando i rebbi di una forchetta. Intanto lavate le more e i mirtilli, infine asciugateli per bene. Ora prendete una ciotola e versate lo Skyr, la farina di mandorle, lo zucchero, i mirtilli e le more.

Mescolate con cura fino a quando non sono ben amalgamati tutti gli ingredienti. Trasferite questo composto nelle tortiere, compattandolo e distribuendolo con delicatezza.

Coprite il ripieno con un secondo strato di pasta, ripiegate i bordi su se stessi premendo con le dita per sigillare. Intanto mescolate un po’ di latte con il tuorlo d’uovo e date una pennellata sulla superficie delle mini pie.

Infornate a 200 gradi per 15 minuti. Le mini pie sono pronte quando risultano ben dorate. Le mini pie sono buone anche fredde, ma vi consiglio comunque di riscaldarle al forno caldo per circa 5 minuti prima di servirle.

5/5 (429 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Muffin alle mele e farina di patate

Muffin alle mele e farina di patate, dei...

I pregi della farina di patate La farina di patate incide parecchio sull’impasto dei muffin alle mele, anche perché se ne utilizza una quantità importante. E’ frutto del processo di...

Viennetta fatta in casa

Viennetta fatta in casa alla panna, una ricetta...

Quale cioccolato fondente utilizzare? Tra gli ingredienti più importanti della mia viennetta fatta in casa spicca il cioccolato fondente. Esso compare in due momenti distinti: durante la...

Cuore di sfoglia ai lamponi

Cuore di sfoglia ai lamponi, una delizia per...

Una farcitura semplice che rende molto Vale la pena parlare della farcitura, che è l’elemento che meglio caratterizza il cuore di sfoglia ai lamponi. La farcitura è realizzata con i lamponi, lo...

logo_print