Semifreddo allo Skyr e pere per la Festa della Mamma

Semifreddo allo Skyr e pere
Stampa

Semifreddo allo Skyr e pere caramellate, una ricetta semplice e raffinata

Il semifreddo allo Skyr e pere caramellate è un dolce di alta classe, che non vi farà rimpiangere i prodotti da pasticceria. L’impatto visivo è splendido, come si addice a una ricetta del suo tenore, con le fette di pera a sormontare una gradevole e lucente copertura glassata. Il sapore, poi, è eccezionale. Gli ingredienti sono numerosi e l’impasto, o per meglio dire la farcitura, è davvero composito. Tutti i sentori, però, sono al proprio posto e si valorizzano l’un l’altro. Io consiglio di prepararlo per la festa della Mamma. E’ un dolce così buono e bello da vedere, da meritare uno spazio in una delle feste più amate dagli italiani.

Tra i protagonisti del semifreddo allo Skyr spiccano proprio le pere. Esse intervengono in due fasi distinte della preparazione. All’inizio, quando vanno tagliate a cubetti e inserite direttamente nell’impasto o farcitura. Alla fine, quando fungono da guarnizione. A tal proposito, vi consiglio di porre la massima attenzione a questa fase, in quanto è importante per l’impatto visivo. Seguite il motivo che vedete in foto e non vi sbaglierete. Ad ogni modo, si fa presto a dire “pere”. Esistono infatti tantissime varietà, che differiscono per gusto, consistenza e sapore. Ebbene, per questa ricetta consiglio le pere decana, una varietà che coniuga gusto e versatilità. Sono a metà strada tra il croccante e il morbido, a tal punto che possono essere utilizzate sia come guarnizione che come ingrediente da impasto.

Tutte le particolarità dello Skyr

All’apparenza, l’impasto del semifreddo allo Skyr e pere è complesso. In realtà si tratta di inserire, amalgamare e montare tutti gli ingredienti secondo un ordine ben preciso. Si inizia con i tuorli e si prosegue con lo zucchero “cotto” (ovvero portato a una temperatura di 121 gradi), poi si passa alle pere, alla gelatina (strizzatela bene) alla vaniglia e allo Skyr. A proposito dello Skyr, è probabile che non lo conosciate. In effetti, si tratta di un prodotto tipico dell’Islanda, poco conosciuto nell’Europa continentale. E’ stato introdotto di recente da Exquisa, che l’ha adattato alla sensibilità mediterranea, pur conservando intatto lo spirito originale.

Semifreddo allo Skyr e pere

Si tratta dell’ennesima dimostrazione dell’abilità di Exquisa nel rinnovarsi, proponendo novità interessati in una prospettiva che coniuga gusto e salute. Lo Skyr è ufficialmente un formaggio, in quanto è realizzato con il caglio, ma la consistenza e il gusto ricordano quelli dello yogurt greco. Rispetto a quest’ultimo, però, propone un sapore più equilibrato. Inoltre, è ricco di proteine e calcio, quasi come il nostro Parmigiano Reggiano. L’apporto calorico, infine, è davvero ridotto, inferiore alla stragrande maggioranza dei derivati del latte.

Come fare la glassa a specchio?

L’impatto visivo di questo semifreddo allo Skyr e pere caramellate è valorizzato dalla glassa a specchio. Si tratta di una copertura molto particolare e gradevole alla vista, che si caratterizza per un aspetto lucido, ossia “a specchio”. Non è semplice da realizzare, è vero, ma vi basterà seguire la ricetta che ho pubblicato qui su Nonnapaperina.it per ottenere un buon risultato già al primo tentativo.

Esistono svariate tipologie di glassa a specchio, ma tutte prevedono la presenza del cioccolato. In questo caso specifico il cioccolato fondente, che è il migliore e il più salutare. Il procedimento è complesso, è vero, ma la lista degli ingredienti non pone problemi di sorta. Tutti gli alimenti sono reperibili, come lo sciroppo, la gelatina, lo zucchero, il cioccolato, i coloranti naturali e l’acqua.

Ecco la ricetta del semifreddo allo Skyr e pere caramellate:

Ingredienti:

  • 400 gr. di pere decana,
  • 60 gr. di zucchero di canna,
  • ½ dl. di grappa,
  • 120 gr. di zucchero semolato,
  • 1 dl. di acqua,
  • 6 tuorli,
  • 10 gr. di colla di pesce,
  • 1 baccello di vaniglia,
  • 400 gr. di Exquisa Skyr,
  • 100 gr. di mandorle sgusciate,
  • 2 dl. di panna fresca consentita,
  • 60 gr. di granella di pistacchi,
  • q. b. di glassa a specchio al cioccolato

Preparazione:

Per la preparazione del semifreddo allo Skyr e pere caramellate iniziate lavando le pere, poi togliete la buccia e il torsolo centrale. Ora tagliate a spicchi metà della polpa, mentre l’altra metà fatela a cubetti. Caramellate lo zucchero di canna, poi tuffateci dentro le pere. Sfumate il tutto con la grappa che avete a disposizione e cuocete per 20 minuti. Cuocete lo zucchero semolato insieme all’acqua fino a raggiungere una temperatura di 121 gradi. Ora versate i tuorli in una planetaria, montateli, aggiungete lo zucchero cotto con le pere e la colla di pesce (precedente ammollata, scolata e strizzata).

Montate fino a quando il composto non si raffredda, poi aggiungete lo Skyr, la vaniglia, i cubetti di pera, la panna montata a metà e le mandorle tostate e ben tritate. Montate il tutto e versate il composto in un apposito stampo in silicone e mettetelo nel freezer per circa 6 ore. Trascorso questo lasso di tempo, sformate il semifreddo e adagiatelo nel piatto di portata. Poi applicate la glassa a specchio e guarnite la superficie con gli spicchi di pera messi a raggera. Completate con una sventagliata di granella di pistacchi e servite.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


03-05-2021
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti