Stelle ripiene di castagne per un Carnevale diverso

Stelle ripiene di castagne
Stampa

Stelle ripiene di castagne e uvetta, dei dolcetti colorati e deliziosi

Le stelle ripiene di castagne e uvetta sono dei dolcetti squisiti e dal grande impatto visivo, da proporre in particolar modo durante le ricorrenze. Proprio per la grande varietà di colori, io le consiglio soprattutto per il Carnevale. A mio avviso sono capaci di impreziosire gli eventi dedicati a questa ricorrenza, tanto più che sono dolci non eccessivamente zuccherati. Anzi, se si esclude la guarnizione, lo zucchero è addirittura assente e sostituito da alimenti in grado di dolcificare in modo naturale, come ad esempio la cannella. La ricetta non è complicata, l’unico elemento di difficoltà è dato dal ripieno, e nello specifico dalla cottura delle castagne. Queste, infatti, vanno cotte nel latte con tutta la buccia, operazione che serve ad ammorbidirle e ad eliminare più velocemente la buccia stessa.

Dopo questo passaggio, le castagne vanno tritate finemente e mescolate alle noci (anch’esse tritate) e all’uvetta precedentemente ammollata. E’ un ripieno tipicamente invernale, che restituisce dei gradevoli sentori rustici, senza per questo basarsi su alimenti eccessivamente grassi. Tra l’altro, le castagne sono anche alimenti salutari, più di quanto possiate immaginare. Infatti, eccellono nella presenza di fibre, che ha davvero pochi eguali nel mondo vegetale. Stesso discorso per i folati, antiossidanti in grado di contrastare i radicali liberi e prevenire il cancro. Si segnala anche una certa ricchezza di sali minerali, e in particolare di ferro, potassio, fosforo e soprattutto magnesio. Le castagne, infine, sono ricche di vitamina B6, una delle più importanti in assoluto in quanto stimola la produzione dei globuli rossi.

Il notevole contributo delle noci

Anche le noci giocano un contributo importante nelle stelle ripiene di castagne e uvetta. Come ho appena accennato, formano la farcitura di queste suggestive stelle, insieme alle castagne e all’uvetta. E’ grazie alle noci che il ripieno assume una corposità spiccata, e allo stesso tempo una grana timidamente croccante. E poi sono semplicemente squisite e capaci di valorizzare tanti altri ingredienti.

Stelle ripiene di castagne

Le noci sono anche elementi salutari, forse i più salutari della categoria frutta secca. Si segnala, in particolare, una straordinaria quantità di acidi grassi omega tre, sostanze che fanno bene all’apparato cardiocircolatorio, alla funzione visiva e al sistema nervoso centrale. Sia chiaro, si tratta pur sempre di grassi, il ché fa lievitare l’apporto calorico. Le noci, infatti, apportano ben 600 kcal per 100 grammi. In compenso sono dotate di ottime quantità di sali minerali, tra cui zinco, calcio, potassio e ferro. Per quanto concerne le vitamine, le noci si caratterizzano per una grande abbondanza di vitamina E, che esercita una fondamentale funzione antiossidante.

Un approfondimento sul cioccolato fondente

Il ruolo del cioccolato fondente in questa ricetta è quello di fornire un’adeguata copertura alle stelle ripiene di castagne e uvetta. Il cioccolato va sciolto a bagnomaria e versato sulla superficie dei dolci. Infine, vengono applicati i zuccherini a mo’ di decorazione. Non deve stupire la presenza del cioccolato fondente, in primis perché le sue caratteristiche giustificano l’uso a mo’ di glassa, secondariamente perché è semplicemente uno dei cioccolati più amati al mondo.

Tra l’altro, non è neanche dannoso per la salute come molti credono. Certo, l’apporto calorico è mediamente superiore al cioccolato al latte (in quanto contiene più cacao), ma in compenso è ricco di antiossidanti, che come abbiamo visto esercitano un impatto molto positivo sulla salute. Infine, il consumo frequente e moderato di cioccolato fondente migliore l’umore, come hanno dimostrato alcuni recenti studi.

Ecco la ricetta delle stelle ripiene di castagne e uvetta:

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 confezioni di pasta sfoglia consentita,
  • 300 gr. di castagne,
  • 50 gr. di uvetta sultanina,
  • 100 ml. di latte intero consentito,
  • 1 stecca di cannella,
  • 100 gr. di noci,
  • 1 bicchierino di rum,
  • 1 uovo,
  • q. b. di zuccherini colorati,
  • 100 gr. di cioccolato fondente.

Preparazione:

Per la preparazione delle stelle ripiene di castagne iniziate immergendo l’uvetta in mezzo bicchiere d’acqua, poi versate anche il rum. Intanto rimuovete il guscio dalle noci e tritatele. Versate in una pentola il latte, la cannella e le castagne, poi cuocete per 5 minuti. Infine, fate raffreddare e togliete la cannella. Ora sbucciate le castagne e tritatele in modo grossolano. Trasferite le castagne tritate in una ciotola, versate anche le noci e l’uvetta ben scolata e strizzata, poi mescolate il tutto accuratamente. Srotolate il rotolo di pasta sfoglia e ritagliate delle stelle di 8-10 cm di diametro, utilizzando un apposito stampo.

Applicate la farcia alle castagne su una stella e adagiate sopra un’altra stella, poi chiudete bene esercitando una pressione sui bordi. Con un coltellino incidete superficialmente la sfoglia e date una pennellata di tuorlo sbattuto. Infine, cuocete per 15 minuti a 195 gradi con modalità ventilata. Sfornate le stelline e applicate, a mo’ di glassa, il cioccolato fondente fuso a bagnomaria. Concludete guarnendo con gli zuccherini colorati.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


08-02-2021
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti